Se hai deciso di aggiungere una piastra per panini nella tua cucina, sai che l’elettrodomestico che scegli, deve valere ogni centesimo che spendi. Con le opzioni disponibili in commercio, potrebbe essere difficile scegliere la piastra ideale per scaldare o cuocere i tuoi amatissimi sandwich. Per fortuna, ci siamo noi! Abbiamo scritto questo articolo proprio per te, nel quale troverai tutte le caratteristiche più importanti da prendere in considerazione, prima dell’acquisto di una piastra scalda panini. In più, troverai le nostre recensioni dei modelli più diffusi attualmente sul mercato, dove mettiamo in risalto pro e contro di ognuno, recensioni che, ti guideranno nella scelta dell’attrezzatura per uso domestico o semi-professionale più adatta alle tue esigenze.

 ImmagineNomeValutazioneControlla il prezzo

1 di 5

ROWENTA GR702D

4.5

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

2 di 5

ARIETE 1911

4.5

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

3 di 5

IMETEC DOLCEVITA SM3

4.5

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

4 di 5

RUSSELL HOBBS 17888-56

4.0

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

5 di 5

IMETEC 7811

4.0

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it
1 di 5
ROWENTA GR702D
Valutazione
4.5
CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it
2 di 5
ARIETE 1911
Valutazione
4.5
CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it
3 di 5
IMETEC DOLCEVITA SM3
Valutazione
4.5
CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it
4 di 5
RUSSELL HOBBS 17888-56
Valutazione
4.0
CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it
5 di 5
IMETEC 7811
Valutazione
4.0
CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

Tipologie di piastre per panini

Se ti sei messo alla ricerca di una piastra elettrica per panini, è perché anche tu come noi, pensi che un panino o un toast caldo nel bel mezzo della giornata, è lo spuntino perfetto per fermare quel languorino leggero che si presenta puntualmente a metà giornata. Quello che forse non sai, è che in commercio esistono così tanti modelli, che scegliere quello più adatto per te potrebbe non essere così semplice come pensavi. Alcuni, sono progettati per realizzare panini gourmet (un termine che si sente utilizzare molto spesso ultimamente), mentre altre sono fatte per essere utilizzate anche come una vera e propria griglia, grazie ad un’apertura delle piastre a 180°.

Tutte quelle disponibili in commercio, comunque, sono pensate per essere utilizzate in ambito domestico. Alcuni, si divertono ad utilizzarle anche in giardino o su un piccolo balcone del condominio, facilitati dal fatto che il fumo prodotto non è eccessivo come quello di un barbecue tradizionale. Altri scelgono di metterli via dopo ogni utilizzo o di usarli solo in maniera occasionale. Ebbene, per ognuno esiste un modello differente. Vediamo le tipologie di piastre per panini più diffuse in commercio.

Piastra per panini base – Questa piastra è abbastanza piccola e dotata di un coperchio superiore che stringe delicatamente il cibo al suo interno in un caldo abbraccio. La maggior parte delle piastre economiche disponibili in commercio, non permettono di rimuovere le piastre dalla loro posizione, per cui la manutenzione risulta più lenta e complicata, mentre la loro forma, lascerà sempre dei segni sul panino o sulla carne (proprio come piace e noi!). Quasi tutti i modelli disponibili in commercio a basso costo, non permettono l’apertura a 180°, funzione avanzata che invece troviamo in quelle dal prezzo più alto ed alcune, non hanno nemmeno la piastra superiore in grado di adattarsi (tramite piccoli movimenti) alla superficie del pane inserito al suo interno. Insomma, sono apparecchi base, appunto, dal costo contenuto, progettati per chi non ha esigenze troppo elevate.

Piastra per panini con piastre rimovibili – Ad un passo dalle piastre base, abbiamo quelle che hanno la possibilità di rimuovere le piastre, per facilitarne la pulizia. Spesso, dispongono di una superficie liscia su un lato e rigata sull’altra. Questa caratteristica, permette di cuocere da un lato la carne e dall’altro le verdure. Le piastre rimovibili ti donano un po’ più di versatilità e sono molto più semplici da pulire, anche perché la maggior parte di esse, possono essere lavate in lavastoviglie. Alcuni produttori, hanno iniziato ad inserire nelle loro piastre, anche accessori extra come le piastre per i waffle, per offrire una versatilità ancora maggiore.

Piastra per panini con cerniere – Questa tipologia di piastra è quella più avanzata attualmente disponibile in commercio. Sono senza ombra di dubbio, quelle che offrono maggiore versatilità rispetto alle altre. Questi apparecchi possono essere utilizzati come una normale piastra per toast e quindi scaldando per contatto, come quelle che abbiamo appena visto qui sopra, oppure, proprio grazie alle cerniere, possono essere completamente aperte a 180°, per raddoppiare la superficie di cottura e permettere di cuocere anche altri alimenti, come ad esempio le verdure. Inoltre, questa configurazione, consente anche di cuocere più cibo contemporaneamente. Non sempre queste piastre hanno la possibilità di essere rimosse dal loro alloggiamento, per cui, se si tratta di una caratteristica particolarmente importante per voi, verificate se la vostra preferita, dispone o meno di questa possibilità. La maggior parte, presenta anche una vaschetta per raccogliere il grasso e un controllo per la temperatura delle piastre.

Come scegliere una piastra per panini

La piastra per toast è un piccolo elettrodomestico sempre più diffuso nelle nostre case. Le persone lo utilizzano sempre più per preparare la colazione o il pranzo al mattino, prima di recarsi a lavoro. Ci sono in giro molti produttori e ognuno di essi, dice di aver costruito la migliore piastra per panini. In realtà, non esiste in assoluto una piastra migliore di un’altra, ma semplicemente una che si adatta meglio alle proprie esigenze, meglio di altre. Prima di acquistare una piastra qualsiasi, è necessario prendere in considerazione alcune caratteristiche, scopriamo insieme quali sono.

Facilità di pulizia – Molti apparecchi disponibili in commercio, si concentrano più sulle funzioni che sulla manutenzione. Tuttavia, acquistare una piastra per panini facile da pulire, dal nostro punto di vista è fondamentale. Avete mai utilizzato qualcosa che dopo è noioso da lavare? Probabilmente all’inizio si, ma dopo un po’ vi scocciate, lo mettete nascosto da qualche parte e lo dimenticate. Bene? Non proprio, perché avete speso soldi per un oggetto che non volete utilizzare. Prima di acquistare una piastra, assicuratevi che sia facile da pulire. Quelle che richiedono una manutenzione minima, sono le piastre rimovibili che possono essere lavate in lavatrice. Se non c’è questa caratteristica, almeno assicuratevi che le piastre siano antiaderenti e facili da pulire.

User Friendly – Tutti gli elettrodomestici disponibili in casa, sono a portata di mano di tutta la famiglia, donne, uomini, anziani e ragazzi. Per questo motivo, è importante acquistare un apparecchio che sia semplice da utilizzare per tutti. Non c’è niente di peggio che andare in cucina con l’intenzione di prepararsi un toast e non sapere nemmeno come si accende quel maledetto elettrodomestico che si trova li sulla cucina e che vostra moglie sembra utilizzare con così tanta naturalezza. Se non avete bisogno di tante funzioni, non è necessario acquistare apparecchi con suoni e LED tipo flipper da salagiochi.

Dimensioni – Questo è un fattore da prendere in considerazione soprattutto se in cucina non si dispone di moltissimo spazio. Terrai la piastra sul piano da lavoro sempre, oppure la metterai via dopo ogni utilizzo? Quella che hai messo sott’occhio, entra in quel piccolo cassetto della cucina, già pieno di altre cianfrusaglie? Sono domande che vi dovete porre prima dell’acquisto e non dopo, quando sarete già al punto di non sapere dove mettere questo ennesimo elettrodomestico.

Rivestimento antiaderente – Il rivestimento antiaderente è quello che aiuta a cucinare con meno olio e aiuta gli alimenti a non aderire alla superficie dell’apparecchio, in quanto il formaggio grigliato o il burro sono difficili da pulire. Si tratta di una caratteristica molto importante, direttamente collegata come accennavamo in precedenza, alla possibilità di rimuovere o meno le piastre. Se non è possibile, il rivestimento antiaderente riveste un ruolo ancora più importante.

Vaschetta raccogli grasso – Non si tratta di una caratteristica fondamentale, per questo si trova in fondo, ma è sicuramente molto più utile avercela che non. Se oltre a panini, grigliamo carne e pesce, molto probabilmente questi rilasceranno acqua e grassi, che andranno ad accumularsi da qualche parte. Se non è presenta la vaschetta, dovrete ingegnarvi con qualche soluzione fai-da-te, mentre se c’è, è molto meglio.

Consigli per l’acquisto

Capacità della piastra: è uno dei fattori importanti da considerare prima di acquistare una piastra per sandwich, in quanto le vostre esigenze potrebbero non corrispondere alle dimensioni del prodotto. In media una piastra per scaldare i toast, può preparare due sandwich con del pane di dimensioni regolari. Se hai bisogno di prepararne di più contemporaneamente, avrai bisogno di capacità extra large.

Auto-spegnimento: la funzione di spegnimento automatico è molto importante in tutti gli elettrodomestici, non solo questo. Si tratta di una funzione molto importante, perché nel nostro mondo in cui siamo sempre di fretta, non possiamo certo restare davanti alla piastra tutto il tempo, per attendere la cottura dei panini. Questo aiuta a salvare i toast da una cottura eccessiva, ma anche a spegnere l’apparecchio dopo un certo periodo di inattività, nel caso uscissimo di casa, dimenticando completamente di spegnerlo.

Consumo energetico e lunghezza del cavo: questo è un fattore molto importante e dovremmo dargli la giusta importanza, in quanto a volte diventa difficile utilizzare l’apparecchio, a causa di un cavo di alimentazione troppo corto. Il consumo energetico di una piastra per sandwich, varia solitamente da 700 a 1000 Watt, circa.

Conclusioni

Siamo arrivati già al termine di questo nostro articolo. Ormai, dovreste essere in possesso di tutti i dati necessari per effettuare una scelta migliore. Nel caso in cui abbiate messo sott’occhio già qualche modello e lo trovare recensito qui sotto, potrete scoprire cose ne pensiamo, avendo messo in risalto non solo i loro vantaggi, ma anche gli svantaggi. Buona lettura e buon panino a tutti!

 

1. Rowenta GR702D Revisione

Se sei alla ricerca di una piastra grill, che ti permetta di cuocere tutto quello che vuoi, in modo semplice ed intuitivo, proprio come farebbe un esperto chef, allora questa Rowenta GR702D è esattamente quello che fa al caso tuo. Questa piastra mette a nostra disposizione ben 6 programmi di cottura, che si rivelano perfetti per cuocere qualsiasi tipo di alimento. Grazie a questi programmi, infatti, potremo allontanarci dalla piastra e cuocere in tutta tranquillità i nostri alimenti preferiti, mentre nel frattempo svolgiamo qualche altra mansione, ad esempio, ci dedichiamo ai contorni.

LED ed effetti sonori

No, non si tratta dii un videogioco, ma sempre della piastra in questione. Infatti, essa è dotata di luci a LED ed effetti sonori, che segnalano il completamento della cottura. Ovviamente, nel caso questa non ci soddisfi, nulla impedisce di proseguire. Perché come si dice: c’è chi la vuole cotta e chi la vuole cruda! Si tratta quindi della piastra ideale per chi vuole ottenere il massimo in cucina, anche non essendo un esperto. Altra caratteristica molto interessante che andremo adesso a vedere, sono le sue piastre rimovibili.

La manutenzione del grill

Come accennavamo, le piastre di questa Rowenta GR702D sono di tipo rimovibili, il che ci consente una manutenzione dell’apparecchio più semplice e veloce. Inoltre, queste possono anche essere lavate in lavastoviglie, ancora più comodo! Voglio poi ricordare, che la piastra si può utilizzare sia chiusa che completamente aperta, raddoppiando così la superficie di cottura. Grazie al termostato regolabile per la temperatura, una potenza di 2000 watt e luci e suoni, potremo cucinare davvero qualsiasi pietanza, in poco tempo e come veri chef! Desiderate conoscere della piastra per panini prezzi e offerte? Fate clic sul link che trovate in questa pagina!

Vantaggi

  • Tanti programmi di cottura
  • Piastre rimovibili per la pulizia
  • Potenza elevata da 2000 watt

Svantaggi

  • Prezzo più alto della media
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

2. Ariete 1911 Revisione

Questa piastra elettrica per grigliare Ariete 1911 è caratterizzata da un design classico ed un funzionamento semplice ed intuitivo. Oltre a poter essere utilizzata come una piastra per panini, la si può anche aprire a 180°, in modo da raddoppiare la sua superficie di cottura e poter grigliare anche la verdura, che è un alimento molto delicato. Come sempre, Ariete non delude dal punto di vista dei materiali e la piastra risulta costruita con una qualità elevata, nonostante non si tratti di una top di gamma. I materiali sono solidi e facili da pulire ed il peso del piccolo elettrodomestico, non fa altro che rafforzare questa convinzione.

Utilizzo intuitivo dell’elettrodomestico

Questa piastra elettrica per panini è davvero molto semplice da utilizzare. Tutto quello che bisogna fare, è inserire nella presa della corrente la spina e il gioco è fatto. Quando il LED si accende di colore verde, significa che la piastra ha raggiunto la temperatura massima ed è possibile iniziare la cottura. Il LED di colore rosso, invece, indica che la piastra è accesa. Purtroppo, le piastre non possono essere rimosse dal loro posto, per cui la manutenzione risulta meno pratica ed immediata.

Piastre antiaderenti

Tuttavia, anche se non possono essere rimosse dal loro alloggiamento, le piastre risultano ottimamente rivestite di un efficace materiale antiaderente, che le rende più semplici da pulire. A questo proposito, vi consiglio di non utilizzare mai strumenti di ferro per girare gli alimenti o spugnette in metallo per la pulizia, proprio per non rovinare questo rivestimento. La potenza della piastra è di 1000 watt, il che le consente di arrivare a temperatura in pochi minuti. Manca il termostato per la regolazione della stessa, ma questa è una caratteristica che in molte non hanno a questi prezzi.

Vantaggi

  • Buona la potenza
  • Materiali di qualità
  • Facilissima da usare

Svantaggi

  • Manca il termostato
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

3. Imetec Dolcevita SM3 Revisione

Se siete in cerca di una piccola griglia per tostare il pane, facile da usare ed economica, allora la Imetec Dolcevita SM3 è quello che fa al caso vostro. Cosa? Volete conoscere della piastra per panini prezzi e offerte? Benissimo, allora non perdete tempo e cliccate sui link che trovate in questa pagina! Per coloro che invece vogliono scoprire di più, continuate a leggere. Innanzitutto, ci troviamo di fronte ad un tostapane di fascia medio-bassa, molto semplice, compatto e facile da usare. Con una superficie adatta a cuocere pietanze per due o tre persone al massimo (ma nemmeno troppo grandi).

Buoni materiali

Imetec da questo punto di vista è sempre una garanzia. Nonostante si tratti di un tostapane molto semplice, i materiali utilizzati non sono di scarsa qualità, anzi. Le piastre interne, che ovviamente non sono rimovibili, sono realizzate con un ottimo materiale antiaderente, che ci permette di pulirle con maggiore facilità. Forse la manutenzione è il suo punto debole. Non possiamo rimuovere le piastre, ne utilizzare oggetti appuntiti o in ferro, proprio per non rovinarne il rivestimento, ma si possono comunque pulire con un panno o una spugnetta umida, dopo l’uso. Ovviamente, prima di farlo, bisogna assicurarsi che la piastra sia spenta e non bollente.

Un cottura salutare

Niente regolazione della temperatura purtroppo, ma solo due spie LED che indicano il funzionamento del piccolo elettrodomestico e il raggiungimento della temperatura ideale per iniziare la cottura. La potenza della piastra è di 800 watt, più che sufficiente per permetterle di scaldarsi in pochi minuti. Il prezzo è una delle sue caratteristiche più vantaggiose e siamo certi che in molti l’apprezzeranno soprattutto per questo, che in rapporto alla qualità generale del prodotto, è davvero molto interessante.

Vantaggi

  • Facile da usare
  • Adatta per 2-3 persone
  • Si scalda in pochi minuti

Svantaggi

  • Non semplice da pulire
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

4. Russell Hobbs 17888-56 Revisione

Se mangiare toast e panini è quello che fate più spesso per sostituire il vostro pranzo a lavoro, allora avete bisogno di una piastra panini di buona qualità, proprio come questa Russell Hobbs 17888-56. Diamo un’occhiata più da vicino alle sue caratteristiche. Il produttore inglese, molto famoso anche in Italia, ci presenta una piastra dalle ottime caratteristiche, una bella potenza e un design moderno con chiusura a libro, ovviamente, trattandosi di una piastra per scaldare i panini. Partiamo proprio dalla sua potenza, ben 1800 watt, che le consentono di riscaldarsi in pochissimi minuti e di tostare il pane in appena 5 minuti.

Superficie di cottura ampia

Il bello viene proprio quando non desiderate cuocere/scaldare solo i panini, perché grazie all’apertura a 180°, potrete raddoppiare la superficie di cottura, per cuocere anche alimenti più delicati, che verrebbero altrimenti schiacciati sotto il peso delle due piastre, quindi pesce e verdure. Quando viene chiusa, inoltre, una molla basculante, le permette di adattare la piastra superiore, in maniera perfetta alla superficie del toast, del panino, della carne, o qualunque altri alimenti che avete deciso di cuocere. Unico neo è rappresentato dalla impossibilità di sganciare le piastre, il che rende la manutenzione più lenta e accorta.

Ottimi i materiali

Proprio perché le piastre non possono essere rimosse, sono state rivestite con un materiali antiaderente, che le rende quantomeno più facili da pulire. Ovviamente, non si dovranno utilizzare pinze di ferro o spugnette in metallo su di esse, per non rovinare la loro superficie. Consigliamo quindi l’uso di oggetti in plastica o in legno, ed una spugnetta non abrasiva per la pulizia. Sotto alle piastre, trova spazio anche un cassetto rimovibile raccogli gocce, molto utile.

Vantaggi

  • Apertura a 180°
  • Tre modalità di cottura
  • Potenza elevata

Svantaggi

  • Niente termostato
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

5. Imetec 7811 Revisione

Imetec produce un gran bel numero di bistecchiere/piastre per panini, ma forse questo modello della serie Professional GL 3000 è la migliore piastra per panini dell’azienda, anche dal punto di vista del rapporto qualità/prezzo. Imetec è chiaramente un marchio italiano che non ha bisogno di presentazioni. Questa piastra in particolare, come sottolineato anche dal suo nome, ha un look moderno e professionale, ideale non solo per un uso domestico, ma anche per scaldare panini e toast in piccole attività commerciali. Questo però, non sarebbe sufficiente se non fosse accompagnata anche da ottime funzioni e caratteristiche, vediamo insieme quali sono.

Termostato per regolare la temperatura

La regolazione della temperatura, è una funzione che troviamo solo nelle piastre per toast di fascia medio-alta. Qui, sono presenti ben 4 modalità di regolazione della temperatura, che ci permettono di cuocere anche i cibi più delicati, senza doverci preoccupare di controllare continuamente la loro cottura per non bruciarli. Come specificato anche dal libretto delle istruzioni, le temperature selezionabili vanno da un minimo di 100, fino ad un massimo di 250° C. A parte la regolazione della temperatura, un’altra importante caratteristica della piastra, è la sua versatilità.

Tre le posizioni di cottura

Come accennato nella sezione precedente, la versatilità è un’altra ottima caratteristica di questa piastra, la quale, può essere utilizzata in tre modi differenti. La prima, quella classica, è con le piastre chiuse. La seconda, è quella che otteniamo aprendo a 180° le piastre e quindi raddoppiando la superficie di cottura. L’ultima, è quella che ci permette di tenere le piastre parallele, a 5 centimetri di distanza. In questo moto, potremo cuocere alcune pietanze, senza che la piastra superiori tocchi il cibo. Ottima inoltre, la possibilità di rimuovere le stesse e lavarle in lavastoviglie. Insomma, un apparecchio semi-professionale davvero completo e ideale per la casa e non solo.

Vantaggi

  • Tre posizioni in uno
  • Termostato di regolazione
  • Potenza 2000 watt

Svantaggi

  • Prezzo alto
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui