Lecosemigliori.com dedica molte ore alla ricerca e ai test per aiutarti a trovare i prodotti migliori da acquistare. Ogni prodotto viene selezionato in maniera indipendente dal nostro team. Se acquisti qualcosa tramite i link dei nostri contenuti, possiamo guadagnare una piccola commissione.

Chi ha un terrazzo, un giardino o anche una piccola aiuola sa bene che ogni pianta ha bisogno di molte cure specifiche, e essere innaffiate nel modo corretto è una di queste necessità.

Spesso però il momento migliore per bagnare le tue piante non coincide bene con gli impegni della giornata: la soluzione ideale è avere la migliore centralina per irrigazione.

Il sistema per irrigare è molto pratico e offre due vantaggi: il primo è proprio poter programmare l’irrigazione automatica nel momento che preferisci, così da seguire i tuoi impegni o andare in vacanza senza nessun pensiero.

Come secondo lato positivo ti aiuta a risparmiare sul consumo dell’acqua, perché si regola in base alle effettive necessità e alla pioggia.

In questa guida vedremo cos’è una centralina di irrigazione, come si usa e quali sono i suoi vantaggi e metteremo a confronto i modelli che oggi sono più venduti sul mercato.

Conoscere tutte le caratteristiche principali e gli elementi che le differenziano ti sarà ti grande aiuto per trovare il migliore modello per le tue esigenze!

Immagine
Nome
Valutazione
Controlla il prezzo
1 di 5
Altadex
3 di 5
Orbit
4 di 5
Claber
4.6
5 di 5
Infinitoo
4.5

Altadex C40990 Programmatore Recensione

La centralina di irrigazione di Altadex è automatica ed è pensata per i giardini. Questo modello, rispetto al precedente, viene venduto in una scatola di cartone per essere più rispettosi dell’ambiente.

Si può scegliere con quanta frequenza far partire l’acqua e per quanto tempo farla andare: una volta inseriti i valori andrà in automatico.

AltadexLa frequenza può essere ogni 1, 2, 3, 4, 5, 6, 8, 12, 24, 48 o 72 ore, oppure una volta alla settimana. La durata dell’irrigazione invece si può scegliere di 1, 2, 3, 5, 10, 15, 20, 30, 60, 90 o 120 minuti.

Fra le sue funzioni aggiuntive si trova l’opzione di apertura e chiusura manuale, e il delay, cioè la possibilità di scegliere quando far partire l’irrigazione, programmandola da una a dodici ore più tardi.

Per funzionare al meglio usa una pressione minima di 1 bar e massima di 8 bar. Si alimenta con 2 batterie AAA, che vanno inserite in uno spazio impermeabile e chiuso da un coperchio.

Gli utilizzatori lo ritengono un irrigatore molto semplice, con solo le funzionalità base. Questo è ben accettato perché anche il prezzo è molto basso. L’opzione “delay” è stata molto apprezzata e in generale è stato detto che ha un funzionamento intuitivo e affidabile.

VANTAGGI
  • prezzo conveniente.
SVANTAGGI
  • non ha il sensore per la pioggia.
  • non ha molte funzionalità aggiuntive.

 

 


Gardena E2 1891-20 Control Select Recensione

La centralina di irrigazione di Gardena ti permette di pianificare in modo  personalizzato i momenti in cui bagnare il giardino. Puoi infatti creare fino a tre programmi diversi, a seconda delle tue esigenze.

Gardena E2Sono facili da selezionare, grazie  al display LCD facile da legger usare e da e a colpo d’occhio.

C’è solo un interruttore rotante e cliccabile, per selezionare i dati e confermare l’irrigazione scelta.

Grazie di comando resistente alle intemperie è rimovibile.

Questo computer per irrigazione si può anche usare insieme al sensore di umidità dello stesso marchio.

La frequenza dell’irrigazione può essere scelta per ogni giorno della settimana, mentre la durata invece si può impostare fra 1 minuti e tre ore.

Fra le funzioni aggiuntive si ha il timer per impostare la partenza ritardata.

L’alimentazione è a batteria. La tecnologia ‘Safe Stop’ lo rende sicuro e affidabile: se la batteria non è abbastanza carica per assicurare tutto il processo di irrigazione, non verrà fatto partire. Inoltre, l’indicatore dello stato di carica della batteria sul display indica per tempo quando la batteria deve essere cambiata.

I consumatori la ritengono una centralina facile da usare e affidabile. Resiste bene alle intemperie e fa ciò che promette. Le aspettative date dal marchio famoso sono state soddisfatte e nessuno ha riscontrato difetti.

VANTAGGI
  • tecnologia safe stop.
  • compatibile col sensore di umidità.
  • facile da usare.
SVANTAGGI
  • nessuno.

 

 


Orbit 94478 Pocket Star Ultima 4 Recensione

Questo timer proposto da Orbit si differenzia dagli altri per la propria praticità e versatilità: riesce infatti a gestire un programma d’irrigazione completamente automatico, semi-automatico o manuale, in base alle scelte di ognuno.

OrbitUtilizza dei programmi con 4 avvii autonomi, permettendo di fare fino a irrigazioni al giorno. Le quattro zone sono indipendenti e possono essere programmate singolarmente.

Si selezionano su un display LCD, tramite dei pulsanti grandi e ben visibili che facilitano l’utilizzo.

La frequenza dell’irrigazione può essere da una volta alla settimana fino a 8 volte al giorno. La durata invece si può scegliere da uno a 99 minuti.

Si alimenta con un trasformatore 220/24V.

Chi l’ha provato l’ha trovato molto facile da installare e da usare. I programmi differenziati sono una grande comodità, così come la possibilità di collegare un sensore di pioggia per ritardare la partenza. Nessuna recensione ha sottolineato dei difetti di produzione o delle difficoltà di utilizzo.

VANTAGGI
  • 4 zone con funzionamento autonomo.
  • sensore di pioggia.
  • rapporto qualità prezzo.
  • scelta fra utilizzo automatico o manuale.
SVANTAGGI
  • nessuno.

 

 


Claber Aquauno Select Recensione

Aquauno Select è il programmatore automatico a una via di Claber, ed è realizzato in Italia. Si attacca velocemente al rubinetto del giardino o del terrazzo e si può usare da subito, senza bisogno di installazione.

ClaberSono preimpostati ben 63 programmi che combinano diversi tempi e frequenze.

Tramite il funzionamento manuale, però, si possono personalizzare i cicli di irrigazione. Ci sono infatti due manopole che ruotano, una permette di scegliere fra 7 frequenze e l’altra fra 9 tempi di irrigazione.  

La funzione Aquauno Select permette di selezionare un programma di irrigazione che verrà ripetuto in automatico a intervalli regolari.

È dotato di Aqua Block Technology, una tecnologia che permette la chiusura della valvola di uscita dell’acqua anche quando la batteria è scarica.

È dotato di un filtro lavabile e tutte le componenti elettroniche resistono alla pioggia e all’umidità

Per funzionare al meglio usa una pressione minima di 0,5 bar e massima di 10 bar ed è consigliato l’uso quando la temperatura è fra 3 e 50°C. Si alimenta con una batteria da 9V, il cui livello è indicato sul display.

I consumatori lo ritengono un irrigatore ben funzionante ma con solo le funzionalità base. È semplice da usare e fa quello che promette. La programmazione delle irrigazioni è molto intuitiva per tutta la famiglia.

VANTAGGI
  • aqua block technlogy.
  • facile da usare.
  • filtro lavabile.
SVANTAGGI
  • non ha il sensore per la pioggia.
  • la batteria non è inclusa.
  • sconsigliata con temperature fredde.

 

 


Infinitoo programmatore di irrigazione Recensione

Il programmatore di irrigazione di Infinitoo ti permette di innaffiare le tue piante o il tuo giardino in modo intelligente.

infinitooL’ampio display digitale a Led permette di visualizzare giorno il della settimana, ora e i minuti, oltre ai programmi per innaffiare. Offre quindi un facile riferimento e i pulsanti sono intuitivi e semplici da impostare e ripristinare.

È perfetto da usare in casa ma anche in giardino o sul terrazzo, perché è impermeabile. È versatile e molto efficiente in tante situazioni diverse.

La frequenza dell’irrigazione può essere scelta ogni 6 o 12 ore o da 1 a 7 giorni, mentre la durata invece si può decidere tra uno e 300 minuti. Con una semplice manopola si possono salvare le modifiche e le proprie preferenze.

Fra le funzioni extra si ha il timer per impostare quando farlo partire.

L’alimentazione è a batteria e garantisce una lunga autonomia.

I consumatori lo ritengono un programmatore pratico e facile da usare. Alcuni hanno però trovato di bassa qualità i materiali in cui è realizzato e l’attacco al rubinetto, che tende a staccarsi dopo qualche tempo.

VANTAGGI
  • facile da usare.
SVANTAGGI
  • batterie non incluse.
  • non ha il sensore della pioggia.
  • bassa qualità dell’attacco.

 

 


Cos’è un sistema di irrigazione?

Cos’è un sistema di irrigazione?Il sistema di irrigazione è composto da una centralina con un programmatore, che ti permette di innaffiare le piante secondo le tue esigenze. Grazie ai programmi automatici personalizzati puoi scegliere la frequenza e la durata dell’irrigazione, adattandola ai bisogni del tuo giardino o del terrazzo. Potrai essere sicuro che le tue piante abbiano la giusta quantità d’acqua nei momenti più adatti anche quando tu non sei in casa. Non sarai più dipendente da un sistema manuale ma potrai anche assentarti da casa per qualche giorno senza far mancare l’acqua al tuo giardino.

Come funziona un sistema di irrigazione?

Il sistema di irrigazione funziona grazie a un timer che manda un comando all’elettrovalvola, ordinando di far partire o di chiudere l’acqua. Quando riceve il comando, l’elettrovalvola parte in automatico e rappresenta una specie di rubinetto automatico.

Il funzionamento della centralina è sempre lo stesso, a prescindere dal prezzo e dalle modalità extra che si possono trovare. Si ha sempre un sistema automatizzato e la gestione dei programmi.

Tramite il computer si comandano l’avvio e la durata dell’irrigazione e le zone che si vuole innaffiare. Poter dividere in più zone autonome è un grande vantaggio, perché ti consente di bagnare le piante in momenti diversi e con diverse frequenze, adattandosi ai bisogni di ogni zona. Alcune piante infatti possono aver bisogno di essere innaffiate spesso e con poca acqua mentre altre richiedono più acqua ma meno frequentemente. Personalizzando i programmi non si hanno più pensieri e si è sicuri di fornire l’acqua necessaria al benessere del proprio giardino.

Tipi di sistema di irrigazione

Le centraline di irrigazione si possono dividere in due grandi categorie: quelle da interno e quelle da esterno. Questa divisione non si riferisce tanto al posizionamento delle piante da innaffiare (quindi il giardino o le piante in casa) quanto a dove si deve collocare la centralina stessa.

I sistemi per interno sono i più comuni e, come stavamo dicendo, devono essere installati in un luogo coperto. Questo modello, infatti, non è impermeabile e non può essere lasciato sotto la pioggia o le intemperie. È una tipologia comunque molto diffusa per innaffiare terrazzi o piccoli giardini a livello residenziale.

I modelli da esterno hanno lo stesso scopo di quelli appena visti ma si differenziano perché possono essere installati all’aperto. La loro struttura è a tenuta stagna, quindi impermeabile, e la scatola che li contiene li riesce a riparare da tutte le condizioni atmosferiche e anche dalla polvere. Stando all’esterno sono spesso dotati anche di una chiave per chiuderli in modo sicuro ed evitare che vengano usate anche da chi non è autorizzato.

Un ultimo tipo sono le centraline per irrigazione a batteria. Sono il modello più economico fra tutti, è pratico e comodo in molti casi ma, funzionando a batteria, ha una bassa potenza. Di solito queste centraline vengono infatti usate per innaffiare terrazzi, balconi o giardini di piccole dimensioni. Non sono molto adatte a chi vuole irrigare uno spazio verde di grandi dimensioni.

Tutte le tipologie viste sono di solito abbinate a irrigatori a scomparsa nei giardini. Inoltre devono tutti essere collegati alle elettrovalvole, strumenti per irrigazione che controllano il flusso d’acqua a seconda dei comandi impostati.

5 cose da sapere prima di comprare un sistema di irrigazione

Il prezzo di un sistema di irrigazione

Il prezzo di una centralina di irrigazione varia a seconda dei modelli: un sistema professionale o smart costerà di più rispetto a una con poche funzionalità base e a batteria.

In generale possiamo dire che i prezzi di una centralina da interno, in base alle diverse caratteristiche, stanno fra i 30 ed i 200 euro. Il costo di quelle da esterno sono un po’ più alti e si collocano in media fra gli 80 e i 240 euro.

Come detto, i modelli a batteria sono i meno cari e hanno il prezzo tra i 20 e i 50 euro.

Sensori di pioggia e umidità

Sensori di pioggia e umiditàConosciuto anche come “rain sensor”, questo sensore è un dispositivo molto utile che in caso di pioggia evita che la centralina di irrigazione si avvii in automatico. In questo modo si possono evitare gli sprechi d’acqua. È generalmente formato da una piccola bacinella con un galleggiante interno: misurando il livello di acqua che si accumula riesce a capire quando sta piovendo. Raggiunto un certo livello di acqua raccolta, di solito 5 mm, blocca immediatamente il sistema di irrigazione,  impedendogli di partire.

Unità di controllo esterno – unità di controllo smart vs. unità di controllo manuale

L’unità di controllo offre la grande utilità di programmare l’innaffiatura del giardino quando preferiamo, andando incontro alle necessità delle piante e alla situazione atmosferica.

Permette di decidere facilmente quando e per quanto tempo far andare l’acqua, avviandosi così anche quando non siamo in casa. Questo controllo di solito è manuale e i programmi si impostano con pulsanti e rotelle direttamente sul display della centralina.

Nei sistemi di irrigazione più moderni e evoluti ci sono però nuove funzioni che gestiscono il flusso d’acqua in modo ancora più intelligente e avanzato.

Queste centraline sono infatti conosciute come “smart” e sono collegate al Wi-Fi o al bluetooth. Si usano con una applicazione direttamente dal proprio smartphone (con sistema operativo sia Android sia IoS) o da un tablet.

Altri sistemi intelligenti sono collegati direttamente alle centrali meteorologiche e regolano l’intensità dell’irrigazione e la sua durata in base alle condizioni atmosferiche che rilevano, evitando inutili sprechi quando piove o c’è molta umidità.

Quanto è facile installare un sistema di irrigazione?

La maggior parte dei sistemi di irrigazione non ha bisogno di complesse installazioni.

Le centraline più semplici, cioè quelle a batteria, si collegano semplicemente al rubinetto del terrazzo o del giardino. Funzionando grazie alla batteria non è nemmeno necessario attaccarla ai cavi.

Per installare il programmatore serve collegare le elettrovalvole all’impianto principale da cui si prende l’acqua e, successivamente, attaccarle anche alla centralina.

Timer e programmazione.

La centralina si caratterizza dalla presenza di un timer che permette di programmare quando far partire l’acqua e per quanto tempo farla andare. Ovviamente il tipo di programmi cambia in base al modello dell’irrigatore.

In generale possiamo direi che i computer del programmatore hanno dei programmi preimpostati e la possibilità di personalizzare delle nuove modalità.

Si può scegliere l’ora a cui far partire l’acqua, i giorni in cui attivarlo, la frequenza, l’intensità e la durata dell’irrigazione e anche le zone in cui innaffiare.

Molti impianti infatti controllano più zone e spesso si possono selezionare programmi diversi per ognuna di esse. In questo modo ogni angolo del tuo giardino riceverà l’acqua solo quando è necessario, seguendo i bisogni delle specifiche piante. È uno strumento ideale per mantenere in salute ogni spazio verde della tua casa.

Conclusione: il sistema di irrigazione vale il suo prezzo?

Un sistema di irrigazione di buona qualità è un ottimo investimento per tutti coloro che sono amanti delle piante o che hanno un piccolo giardino ma non vogliono doverlo innaffiare manualmente.

Una buona centralina affidabile, porta acqua alle piante quando vuoi tu e per la durata che scegli, liberandoti dello stress di dover essere a casa in certi orari per annaffiare il giardino e riducendo gli sprechi d’acqua.

Per favore, valuta questo articolo:
Totale: 0 Medio: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button