Che cosa sono le autoradio 2 DIN?

Avete mai sentito parlare di autoradio 2 din? Sì, avete sentito bene, lo stereo 2 din o la radio 2 din che è la nuova generazione di autoradio multifunzione. La miglior autoradio 2 din? Ce ne sono alcune che sembrano dei veri e propri computer di bordo.

Vi chiederete: ma la miglior autoradio 2 din va acquistata al di là della potenza della macchina e della qualità della mia macchina stessa? Direi proprio di sì anche perché l’autoradio 2 din migliore di solito non è quella che viene inserita di default nell’auto, soprattutto se voi siete degli estimatori e volete che l’autoradio 2 din migliore sia quella che ha le caratteristiche volete voi. Lo stereo auto 2 din ha delle caratteristiche pazzesche, non è stato facile scegliere tra le migliori autoradio 2 din perché moltissime nuove autoradio potrebbero essere considerate le migliori autoradio 2 din, soprattutto se per miglior autoradio 2 din vogliamo sceglierne una che abbia un grande rapporto qualità prezzo. Sarà poi una vostra scelta quale tra queste sarà la miglior autoradio 2 din per qualità e prezzo sempre seguendo quelle che sono le vostre esigenze, quelli che sono i vostri sogni e i vostri soldi. Abbiamo voglia di autoradio 2 din economici? Allora è bene cercare autoradio 2 din con prezzi bassi. Vogliamo controllare con mano autoradio 2 din da Expert? Allora mettiamoci, di buona lena, a cercare negozio di vendita autoradio 2 din, per fare un confronto tra autoradio 2 din. Non penso che sia difficile immaginare che, tra tutti questi modelli e prezzi, noi cercheremo sempre autoradio 2 din a basso costo ma di grande qualità che è quello che ci piace di più pensare di fare per aiutarvi negli acquisti.

Ma cosa sono le autoradio 2 din? Vediamolo insieme

Se siamo abituati ad usare parecchio la nostra macchina per fare dei viaggi più o meno lunghi è bene pensare di avere un compagno di viaggio come un’autoradio. Negli anni, e so che alcuni di voi non sono giovanissimi, l’autoradio ha preso sempre più peso nelle nostre auto rendendola una sorta di componente aggiunto, il nostro amico insostituibile, soprattutto di notte quando la stanchezza inizia a farsi sentire.

Con l’avvento della tecnologia devo dire che anche l’autoradio si è adeguata in maniera più che esaustiva a quelle che sono le esigenze di noi persone soggiogate da un certo tipo di gadget elettronici.

Dobbiamo, quindi, ammettere che comprare un’autoradio ora non è più come 20 anni, con quei modelli con la musicassetta da inserire e la manopola per cambiare stazione radio. Ci sono una serie di comfort e di specifiche tecniche davvero incredibili. Prima di continuare dobbiamo, però, fare una differenza tra autoradio din 1 e autoradio din 2 ed è così che oggi inizieremo.

L’acronimo Din non è altro che il formato standard dell’autoradio, cioè ancora più specificamente l’altezza del vano autoradio nelle automobili.

  • Il Din 1 è 180 x 50 millimetri
  • Il Din 2 è esattamente il doppio in altezza, quindi è 180 x 100 millimetri

Quindi è il doppio di un’autoradio tipo quelle con il frontalino estraibile che è da anni nostra compagna di viaggio. L’autoradio din 2 è una specie di computer che ha una serie di funzioni che ora vi dirò per spiegarvi proprio, appunto, come funzionano queste macchine super tecnologiche.

Come funzionano le autoradio 2 DIN?

Le funzioni che rendono speciali le autoradio 2 din sono:

  • bluetooth (con cui viene connessa ad altri dispositivi)
  • NFC (sempre per i dispositivi mobili)
  • GPS e navigatore
  • Sistema DAB per i pacchetti di dati digitali

Il bluetooth è proprio il momento portante di tutte le autoradio 2 din per essere all’avanguardia, anche perché è chiaro che serva per essere utilizzato in parecchie situazioni differenti. Abbiamo un sacco di funzioni, infatti, che possono aiutarci: possiamo collegare dispositivi e riprodurre la musica, infatti. Poi possiamo collegare l’autoradio allo smartphone e quindi possiamo ricevere e chiamare direttamente con il viva voce del 2 din. Cioè se già pensate a queste due cose è chiaro che ci troviamo davanti a una vera e propria rivoluzione legata al fatto che lo smartphone diventa parte integrante dell’auto, senza fili, auricolari o pericolose telefonate.

La connessione NFC (che in inglese significa Near Field Communication) permette di collegare dispositivi all’autoradio o mettendoli in contatto o soltanto tenendoli vicini. In pratica con questo tipo di funzione è possibile, senza fare altre operazioni, collegare l’autoradio allo smartphone solo avvicinandoli fisicamente. In pratica senza configurazioni o impostazioni questa è una vera meraviglia.

Il navigatore GPS integrato è un’altra meraviglia di cui di certo non possiamo fare a meno. Io della generazione con la mappa cartacea e le richieste di indicazioni a persone sconosciute beccate per strada. Questo tipo di servizio, invece, offre mappe interattive che seguono la posizione della nostra auto e quindi che ci permettono di sapere in anticipo quale sia la strada da fare. Ma un navigatore ti indica anche la prossima pompa di benzina, il bar, la successiva entrata dell’autostrada, quindi è un amico fidato di cui non si può affatto fare a meno.

Il sistema DAB è in grado di ricevere pacchetti di dati che vengono inviati da un segnale radio che opera nel digitale. Parliamo di testo, immagini e audio, come se aprissimo una pagina canzone di Spotify. In Italia il sistema DAB è usato solo dalla Rai ma è in forte espansione nell’ultimo periodo.

Ci sono altre funzioni molto interessanti come la possibilità di avere più o meno bassi o di un equalizzatore che è in grado di dare al suono quella che è la nostra impronta personale nell’ascoltare la musica. Questa equalizzazione permette di regolare i volumi delle bande di suono nel modo che preferiamo, quindi anche rendendo il pezzo più cupo o acuto, più ricco di bassi o medi o alti, come preferiamo ascoltare noi.

Poi possiamo programmare la frequenza delle nostre stazioni radio preferite così da poterne selezionare tutte le volte che vogliamo. E anche questa non mi sembra affatto una cattiva idea, a onore del vero.

Altre cose di certo interessanti sono il touch screen dello schermo, le entrate che permettono un aux per i nostri altri dispositivi mobili e un lettore cd/dvd che male non fa. Un’autoradio del genere, di solito supporta sia il formato mp3 e mp4 e anche il formato .wma che è quello che con wav è l’alternativa, un po’ più di qualità, degli mp3. PEr quanto riguarda i file video ci sono alcune autoradio 2 din che permettono di poter vedere anche i video dello canzoni sullo schermo, bello grosso, di questa autoradio di nuova generazione.

Funzioni speciali che differenziano le autoradio 2 DIN da altri prodotti simili

Tutto quello che abbiamo detto in precedenza mi sembra essere davvero, in maniera evidente, un cambiamento epocale rispetto a quella che era l’autoradio 1 din con il frontalino estraibile anni 90 e passa. Diciamo che è finita un’epoca che aveva, dentro di sé ,chiaramente il germe di ciò che sarebbe stato ma senza quella qualità tecnologica degli ultimi 10 anni. Immagino che molti di voi ricordino sia l’autoradio con il frontalino (devo ammettere che è molto evidente che non tutti abbiano fatto lo switch verso le autoradio 2 din ma hanno ancora nelle loro macchine l’autoradio con il frontalino digitale). Questa idea di avere un display alto il doppio che sia in grado di collegarsi con tutti gli apparecchi digitali di cui siamo forniti e che sia in grado di chiamare e di farci rispondere alle nostre telefonate, che sia in grado di usare un localizzatore gps per farci da navigatore mi sembra una grandissima idea, cioè la migliore che possiamo pretendere di comprare di questi tempi. Perchè la tecnologia, cosa che dico sempre, è una di quelle cose che dobbiamo tenerci strette, che deve aiutarci a migliorare la nostra vita in maniera evidente, che è in grado di mettere, in quello che è un’autoradio dal display bello grosso, tutto quello di cui abbiamo bisogno. E questa è modernità e questo ci sia di monito quando decidiamo di comprare qualcosa di più economico soltanto perché vogliamo spendere meno soldi. Quello che trovo che sia davvero giusto da pensare è l’esatto contrario, cioè parliamo di persone che non hanno l’assoluta capacità di scegliere cosa sia meglio per loro ma sono in grado di ragionare soltanto sul denaro. E’ un errore madornale che non posso permettermi di credere che sia una vostra abitudine e ho ben piacere che stiate leggendo con me questo articolo che è in grado di dimostrarvi che a volte è bene spendere dei soldi per avere un bel prodotto, considerando sempre il rapporto qualità prezzo che deve propendere verso la qualità.

Dimensioni medie delle autoradio 2 DIN (altezza, lunghezza, larghezza)

Il DIn 2 è l’acronimo del formato dell’autoradio nell’automobile. Come ben sapete è chiaro che ogni auto abbia degli standard che restano, a livello mondiale, considerati, appunto, simili per ogni auto, anche quelle di marche differenti, modelli differenti. Questo tipo di autoradio è 180 x 100 millimetri, cioè è un’autoradio che ha un’altezza di 10 cm tutto display di solito touchscreen, come i più moderni smartphone. Ovviamente più caratteristiche e comfort ci sono più l’autoradio avrà un prezzo diverso ma in generale stiamo comunque parlando di modelli decisamente moderni, tecnologici e funzionali.

Caratteristiche di progetto delle autoradio 2 DIN

Qual è il progetto che ha portato avanti le autoradio 2 din nelle nostre vite? Certamente l’idea di avere una vera e propria centralina elettronica a nostra disposizione. Io stessa, se mai dovessi spiegare questa che mi sembra essere la vera progettazione dell’autoradio direi che è un vero e proprio computer, un piccolo computer con un display di 10 cm. Si può sentire la musica, si può chiamare, si può collegare con apparecchi mobili altri attraverso una serie di accorgimenti, si può ragionare su quello che davvero è il percorso da fare grazie al navigatore gps. Quella che mi sembra essere l’evoluzione naturale della vecchia autoradio è, invece, una vera e propria evoluzione di quello che è un computer da automobile e come tale va considerato. A mio avviso il costo di un apparecchio del genere è sempre legato a quello che è il risultato di una visione tecnologica di insieme, quindi non è inconcepibile pagare qualche soldo in più se vogliamo essere davvero convinti di avere un bell’apparecchio in casa.

Cos’altro ti servirà per utilizzare un’autoradio 2 DIN?

Se decidiamo di comprare un’autoradio 2 din dobbiamo prima di tutto capire se la nostra macchina ha la cavità per inserire questo tipo di autoradio. Lo so che vi sembra una stupidaggine ma so altrettanto bene che nell’enfasi dell’acquisto uno di voi possa pensare che questa misura sia supportata da tutte le auto e non è così. Quindi per prima cosa controllate questa situazione, poi è ancora più giusto vedere se ha bluetooth e nfc o ha bisogno di cavetti per funzionare. Il cavetto aux, comunque, è sempre meglio tenerlo in macchina così, all’occorrenza.

Qual è la fascia di prezzo media delle autoradio 2 DIN?

Voglio che sia chiaro a tutti che questi sono apparecchi che hanno un prezzo, è davvero difficile trovare un’autoradio 2 din che costi meno di 180 euro. Ma vorrei che vi fosse altrettanto chiaro che non è un’autoradio come tutte le altre, è un’autoradio che è in grado di fare tutto quello che volete, non distribuisce suoni e musica, è una centralina operativa al 100 per 100. Ci sono poi autoradio di fascia media che costano all’incirca 300 euro e autoradio full optional che è bene pensare che possano rendere merito alle nostre esigenze più pruriginose con una serie di funzioni pazzesche. Queste sono quelle autoradio che costano più di 400 euro ma che rendono la nostra macchina davvero una invidia per tutti.

Vantaggi e svantaggi delle autoradio 2 DIN

Non riesco a trovare uno svantaggio, ve lo posso assicurare, potrebbe sembrare davvero una scelta poco onesta non dirvi ciò che non mi piace ma devo ammettere che al di là del prezzo e del fatto che non tutti i modelli abbiano il frontalino estraibile non riesco a trovare uno svantaggio che sia vero per un prodotto del genere. I vantaggi sono già evidenti anche solo nel pensare di fare questo upgrade, sempre che la macchina lo consenta. Mi piace pensare, infatti, che ognuno di noi abbia la consapevolezza, chiara, di voler acquistare una vera compagna di viaggio, un’autoradio che è in grado di prendere la musica da qualsiasi cosa le stia intorno, anche solo toccandosi; che sia in grado di navigare come un vero navigatore, che sia felice di ricevere chiamate per poi rimandarle con un viva voce di alta qualità. Questi sono vantaggi enormi, non sono vantaggi da poco, non sono vantaggi che non sappiamo che impatto abbiano sulla nostra vita. Alla fine è come avere, chiaramente, un assistente personale che si prenda cura di quelle che sono le tue esigenze in automobile. E questa cosa è, fuori da ogni dubbio, una grandissima rivelazione.

Come scegliere un’autoradio 2 DIN?

Come in tutte le cose, ed è chiaro che questa cosa sia fondamentale in quella che è una sorta di assistente virtuale, ci vuole una vera e propria scelta di gusto, di funzioni e di prezzo, che mi sembra poi, insieme alla qualità, come ben sapete, l’unica cosa che conta poi davvero. Tutte le volte che ci troviamo davanti a queste che sembrano essere delle scelte più che consce ci sono due tipi di persona: la persona che sceglie istintivamente il modello che ti sembra essere più carino e quello che invece ama spendere anche quella 100 euro in più ma vuole avere in mano l’autoradio 2 din più tecnologica del momento. Dobbiamo pensare che questa che è stata la rivoluzione tecnologica del telefonino, del tablet, dei nuovi pc, è la stessa che coinvolto anche le autoradio che da pesantissimi bauletti che servivano solo per ascoltare la radio, sono diventati una centralina elettronica. Comunque sicuramente dobbiamo pensare a dei parametri che siano giusti per noi come la qualità del suono, la semplicità d’uso, l’estetica perché come vi dicevo prima certamente anche l’occhio ha la parte che merita in questo tipo di acquisto. Ultima cosa ma di certo non ultima per il vero intenditore è la risoluzione dello schermo perché è chiaro che sia molto interessato, colui che ne sa, a vedere se la risoluzione è 800 x 800 o qualcosa di più raffazzonato, di più basso come qualità.

Ci vuole molto tempo per impostare le autoradio 2 DIN?

Quando arrivati alla fine di questo articolo avrete deciso quale tra queste autoradio vi possa piacere sia chiaro che sarà arrivato anche il momento di installarla. Sì, lo so, molti di voi diranno: ma io adesso vado dall’elettrauto, sarà lui ad installarmi questa autoradio, io vedo la cosa un po’ troppo difficile da fare.

Ma se non abbiamo nessuna intenzione di spendere altri soldi per l’installazione

La prima cosa da fare è togliere l’apparecchio vecchio a cui va anche scollegato il cavo nero, quello della batteria, perché così non abbiamo problemi di corto circuito. Dopo averlo scollegato è possibile rimuovere l’apparecchio di prima. Mi raccomando, non è mai una cattiva idea mettere il freno a mano e tirarlo, così la macchina resta ferma e stabile. Può essere che l’apparecchio di prima sia stato messo con i bulloni o che ci sia, dietro, un manicotto di metallo con delle molle. Questo ultimo tipo di ancoraggio al cruscotto ha bisogno di strumenti specifici che vanno messi nei fori che si trovano sul lato anteriore della radio e che vanno spinti fin quanto non si sente il rumore dello sgancio dell’autoradio all’ancoraggio posteriore. Invece in caso di bulloni è bene individuarli tutti e poi svitarli. Le viti, di solito, sono 4 e sono sempre nella parte davanti del cruscotto. Ultima cosa da controllare la presenza o meno di un cablaggio che potrebbe essere presente e che collega il sistema elettrico della macchina con gli altoparlanti e con lo stereo. Questo tipo di cablaggi se vengono tolti e viene tolta anche l’antenna radio rendono il processo completo. A quel punto se c’è uno schema da seguire con i colori dei fili per il nuovo apparecchio sarà facile installarlo. Se manca lo schema dei colori è molto più complicato perché ogni filo si dovrà poi capire se va bene o meno con quello che si può definire il proprio gemello. Forse è meglio fare una foto al vecchio sistema di cablaggio a quel punto così da non avere casini poi nella fase di montaggio del nuovo apparecchio.

Comunque i fili si possono fissare con dei connettori speciali che non fanno danneggiare il filo stesso o attraverso la saldatura. E’ bene non usare il nastro adesivo perché con il calore si staccherebbe certamente. Quando abbiamo capito che abbiamo messo tutti i cavetti è bene connettere il convertitore del cablaggio in uscita. Dopo questo accendete la radio e vedete se funzionano gli altoparlanti. Dovrebbe essere fatta nel momento in cui controllando scopriamo che è tutto collegato. E proprio arrivati a questo punto è bene o bullonare o attaccare l’autoradio a questo manicotto che va a pressione. Vi voglio dare qualche altro consiglio: tenete tutto sotto controllo, usate bicchieri di plastica dove mettete tutti i pezzi. Usate le fascette così i fili restano uniti, seguite sempre e comunque le istruzioni.

Se mai questa cosa vi dovesse mai sembrare troppo esagerato o troppo difficile da fare mi auguro che abbiate la capacità di capire quando è il momento di pagare sì l’esperto ma di non rovinare tutto prima ancora di installare.

Suggerimenti sull’utilizzo dell’autoradio DIN 2

Non c’è davvero nulla da dire, non abbiamo parole che non siano quelle che ci siamo già detti ma voglio ribadire una serie di concetti che sono molto interessanti per me. La prima cosa che voglio dire è che questo tipo di autoradio può essere lasciata sempre in stand by. Se mai dovessero arrivarci telefonate il nostro din 2 può rispondere in automatico dopo un tot di squilli e questa non è affatto una stupidaggine, anzi è proprio una funzione di quelle che manco la segretaria è in grado di espletare con questa che è una autoradio che è decisamente più di un’autoradio. Per non parlare del fatto che basta che le si avvicini qualche aggeggio con NFC incorporato e si connetterà direttamente. Oppure, cosa ancora più incredibile, tutti gli apparecchi dotati di bluetooth si possono connettere al din 2 per inviare file audio, riprodurre file che si trovano sul pc, sul cellulare, sul tablet. Io non voglio mai sindacare su cosa possa essere davvero giusto da fare ma è chiarissimo che ci siano dei bellissimi modelli che non possono mancare in questa nostra vita moderna in cui è logico che abbiamo bisogno di essere connessi, con le nostre varie tecnologie sempre. Questa mi sembra un’ottima offerta, anche per coloro che hanno delle grosse remore a spendere qualche soldo in più per quello che è un apparecchio un po’ più sofisticato. Quello che faremo nell’ultimissima parte del nostro articolo è spiegarvi, in 5 recensioni esaustive, quelli che sono i 5 modelli che ci hanno colpito di più in questo ultimo anno sul web. Recensioni oneste, vorrei che fosse molto chiaro, così come è molto chiaro che abbiamo bisogno di onestà in questo mondo del web, non di recensioni pubblicitarie. Questi sono 5 modelli che parlano, onestamente, di prodotti che sono buoni. E se c’è uno svantaggio da mostrare è chiaro che verrà mostrato, senza mettere veti o censure su quelle che sono le sensazioni dei clienti che hanno già provato quel tipo di prodotto. In questo caso abbiamo 5 modelli di prezzo diverso che hanno svariate funzioni, alcuni di case famosissime, altri che si sono fatti strada sul web grazie alla loro qualità, non di certo solo con il nome del marchio dell’apparecchio. Seguitemi, quindi, in quest’ultima parte di articolo che vi porterà a scegliere, in piena autonomia e se lo vorrete, il modello che più si adatta al vostro budget e a quello che vi serve davvero. Quello che più mi interessa fare, da anni, è rendere un acquisto più facile, rendere il lettore più consapevole, essere in grado di risolvere dei dubbi che sembravano essere più che preoccupanti con una serie di informazioni che ci servono davvero. Allora vediamo insieme quali siano questi modelli e quali siano i vantaggi e gli svantaggi che ogni modello porta con sé.

 

1. ATOTO A6Y2721PB Revisione

Informazioni sul produttore

Atoto è una azienda che è diventata molto famosa sul web, negli ultimi anni, con una serie di prodotti di fascia alta a quelli che sembrano essere dei prezzi certamente competitivi. Atoto, che è un marchio della nuova generazione cinese, vende esclusivamente on line prodotti che stanno scalzando coloro che per anni sono stati leader del settore come apparecchi che sono usciti, anche ultimamente e a prezzi molto più alti, da marchi molto più conosciuti di questo che è nuovo ma molto valido.

Informazioni sul prodotto

Atoto A6 è un vero e proprio computer con cui si può fare di tutto a un prezzo decisamente competitivo per quelle che sono le sue infinite funzioni. Infatti questo tipo di autoradio costa circa 200-300 euro in questa che è la versione premium di uno standard che è già di eccellenza. Questo tipo di display è touch ma ha anche i tasti fisici e si collega perfettamente nel vano del cruscotto dell’auto che ne è predisposta.

Principali caratteristiche che differenziano il prodotto da altre simili

Questo apparecchio ha tutto, ha il wi-fi, il bluetooth, può mandare tutti i formati audio e anche alcuni video per una vera e propria centralina tecnologica di alto livello. Questa autoradio è in grado di connettersi con tutti quelli che sono gli apparecchi a essa vicini e di mantenere uno standard di qualità del suono davvero invidiabile.

Informazioni sulla costruzione e sulla qualità del prodotto

Prodotto eccellente, molto facile il cablaggio e il montaggio dello stesso in auto differente. Semplice il libretto di istruzioni per quello che sembra essere il modello premium di una serie già parecchio di qualità.

Vantaggi:

  • prodotto eccellente, facile da utilizzare, display touch molto comodo, così come comodi sono i tasti fisici da premere ai lati, quelli incastonati nel vano dell’autoradio

Svantaggi:

  • qualcuno ha sostenuto che, dopo un paio di mesi, il touch non funzioni più

 

2. KKmoon VSO6793876222359WO Revisione

Informazioni sul produttore

KKmoon è un’azienda, anch’essa di chiara matrice cinese, che vive in questi anni momenti di grande fulgore grazie alla vendita di prodotti davvero di buona fattura a dei prezzi super stracciati. Questa è l’unica ragione, possibile, per vendere dei prodotti decisamente di ottima qualità che vengono venduti a prezzi davvero bassissimi come questo di quest’autoradio che è veramente un prezzo incredibilmente basso per un oggetto così pieno di opzioni particolari.

 

Informazioni sul prodotto

Meno di 100 euro per un’autoradio che non ha nulla da invidiare, se non perdere un po’ in risoluzione, a quelle che costano molto di più. Questa è un’autoradio din 2 che è perfetta com’è e ha tutte le opzioni di prima più una telecamera posteriore che si attacca al paraurti ed è in grado di aiutarci durante i parcheggi più difficili e di registrare immagini che possono aiutarci durante un incidente malaugurato. E questo è certamente un altro valore aggiunto.

Informazioni sulla progettazione del prodotto (modello, colori, stile, ecc.)

Modello parecchio carino, sembra ed è una vera e propria centralina da piazzare al centro del cruscotto. I materiali sono buoni, forse lo schermo perde chiaramente in risoluzione essendo un modello più facile da usare e di minor prezzo ma continua a fare egregiamente il proprio lavoro.

Perché dovresti scegliere questo prodotto rispetto ad altri simili

Perché si risparmiano quasi 200 euro su un prodotto che non ha nulla di invidiare ad apparecchi più famosi perché figli privilegiati di marche più famose di questa. Ma di certo non è una logica da valutare quando si tratta di cinesi e tecnologia altissima.

Vantaggi:

  • qualcuno sostiene che nonostante il prezzo questa autoradio sia funzionale e speciale

Svantaggi:

  • qualche altro sostiene che smetta di funzionare il touch screen dopo averlo utilizzato per un po’ di tempo

 

3. PolarLander 7651D Revisione

Informazioni sul produttore

Polarlander è un’altra realtà, giovanissima e orientale, che vende parecchi prodotti, tutti tecnologici e tutti differenti, su grandi portali di vendita on line. Come nel caso di quell’autoradio precedente è bene parlare di quanto sia giusto, per queste aziende, uscire fuori da quelli che sono i loro paesi d’origine e vendere, a prezzi scontatissimi dei prodotti di altissima qualità. E questo rientra in quelle che sono le opzioni possibili del vendere tanto a livello mondiale.

Informazioni sul prodotto

Questa autoradio ha tutte le caratteristiche migliori di una di queste centraline del suono e del video possibili. Abbiamo tutti i formati musicali e anche una telecamera posteriore che può essere posizionata e poi fatta funzionare su questo schermo che funziona, appunto, come dvd, in maniera eccellente. Questa autoradio costa meno di 100 euro, quindi ancora meno di quell’altro apparecchio sempre cinese e sempre top.

Caratteristiche speciali del prodotto

Ha una serie di caratteristiche video che non sono affatto male, anzi sono decisamente ad altissimi livelli, come quelli del suono. Riesce ad approcciarsi agli altri aggeggi elettronici grazie al bluetooth e anche ad una serie di cavetti che riescono a supplire e ad attaccare tutto quello che serve per rendere questa auto una vera e propria centrale operativa.

Principali usi del prodotto

Si può usare come radio, si può rispondere al telefono, può servire come lettore dvd e anche come telecamera posteriore per i parcheggi, quindi davvero incredibile.

Vantaggi:

  • qualcuno dice che questo sia un prodotto davvero speciale, un prodotto che funziona davvero con grande qualità

Svantaggi:

  • qualcuno sostiene che questo tipo di apparecchio non funzioni, non sia in grado di funzionare dopo qualche giorno, quindi il prodotto è piuttosto scadente, più scadente di quello che si creda

 

4. Sony XAV-602BT Revisione

Informazioni sul produttore

Sony è un colosso mondiale da decenni, dal Giappone con furore fin dai primi periodi, dal 1946 quando viene fondata a Tokyo, con un nome differente e 20 dipendenti. Nel 1955 diventa, per tutti, Sony e inizia a lavorare su tutto ciò che è tecnologico, come ora e più di ora. Sony è ovunque, computer, televisioni, walkman, videoregistratori, dvd, stereo, autoradio, telefonini, laptop. E non solo: ha anche mani in pasta nel cinema oramai da tanti anni con una sua divisione legata all’Enterteinment. Per non parlare di Nintendo prima e di Playstation poi che negli ultimi anni l’hanno resa invincibile da quel punto di vista.

Informazioni sul prodotto

Questo è un prodotto di alta classe, un prodotto che costa tanto ma che è davvero un bel gioiellino da avere in macchina. Autoradio di fascia alta, abbiamo una macchina perfetta che riesce a collegarsi direttamente al nostro cellulare senza attendere bluetooth o altro ma solo grazie a un primo approccio tra le due o più unità che si trovano insieme in quel determinato momento.

Principali caratteristiche che differenziano il prodotto da altre simili

Questo gioiello della tecnica che ha un display con una risoluzione pazzesca è lo stesso gioiellino che può essere utilizzato grazie al comando vocale. Cioè parliamo di un bellissimo aggeggio che è in grado di rispondere a voci già precedentemente settate come familiari.

Informazioni sulla progettazione del prodotto (modello, colori, stile, ecc.)

Elegantissimo, molto bello da avere con sé, un vero portento tecnologico.

Vantaggi:

  • risposta eccezionalle al touchscreen
  • ottimo suono, come in tutti gli apparecchi Sony che hanno a che fare con la musica o giù di lì

Svantaggi:

  • qualcuno sostiene che nonostante stiamo parlando di un apparecchio che è Sony comunque non mantiene la aspettative

 

5. Reakosound 7157G Revisione

Informazioni sul produttore

Anche in questo ultimo caso abbiamo un’azienda cinese che, negli ultimi anni, si è lanciata nel mercato globale grazie a una serie di oggetti (in questo caso accessori per automobile) che hanno avuto un certo successo e dobbiamo anche ammettere che hanno un prezzo molto basso rispetto a quello che è il loro valore qualitativo, altrettanto veramente parecchio alto. Anche in questo caso, con quest’autoradio din 2, abbiamo lo stesso tipo di approccio con una qualità davvero bella grande.

Informazioni sul prodotto

Autoradio di fascia bassa a meno di 100 euro per quello che sembra essere un prodotto molto completo, con il bluetooth, il touchscreen e in grado di riprodurre i video, in maniera molto esplicativa e molto semplice. Questo tipo di interessante prodotto va bene per chi non ha grosse pretese ma non vuole neppure uno schermo grossolano sulla propria macchina, quindi questo è parecchio vantaggioso.

Informazioni sulla progettazione del prodotto (modello, colori, stile, ecc.)

Questo è un prodotto molto solido, molto facile da montare grazie a una serie di video che è semplicissimo trovare su Youtube. Sarebbe un eufemismo dire che le istruzioni possono sembrarci un po’ ostiche ma devo ammettere che questi video spiegano passo passo ciò che stiamo facendo, ciò che ci sembra essere un buon prodotto da cablare e incollare.

Informazioni sulle dimensioni e sul peso del prodotto

180 x 100, quindi misura standard per quelle che sono le autoradio din 2, invece per un peso di quasi un chilo, quindi piuttosto solido.

Vantaggi:

  • moltissimi sostengono che questo sia un prodotto davvero buono, dove è facile riuscire a inserire funzioni molto comode
  • dopo una semplice tara dal touch lo schermo è parecchio rispondente

Svantaggi:

  • alcuni sostengono che questo tipo di autoradio sia appena sufficiente e che quindi non valga i soldi che vengono spesi sul web