Se sei come la maggior parte delle persone, il tuo prato è l’area di maggior passaggio della tua proprietà, soprattutto se hai bambini o animali domestici. Ciò significa che col passare del tempo, il terreno sotto l’erba può diventare molto compatto. Anche l’attività settimanale di falciare il prato può causare la compattazione del suolo. Il terreno compattato causa problemi di circolazione dell’aria, drenaggio dell’acqua e assorbimento dei nutrienti. Inoltre, i microrganismi benefici del suolo come i vermi della terra non possono stabilirsi nel terreno duro e compattato.

Se vuoi davvero rendere più verde il tuo prato, oltre a più sano e più bello, dovresti aerarlo regolarmente. L’aerazione del prato significa semplicemente perforare il prato in tutta la sua lunghezza, fino a circa 3 cm di profondità. Con una areazione regolare del prato, puoi contribuire a dare all’erba un mezzo adatto per la crescita, che libera il terreno e migliora la circolazione dell’aria. L’erba farà anche un uso migliore di acqua e sostanze nutritive. Inoltre, i microrganismi s’installeranno nel tuo terreno e aiuteranno ad abbattere qualsiasi tessuto di paglia che si accumula su di esso.

Esistono diversi modi per aerare il tuo prato, sia noleggiando una grande macchina di aerazione o utilizzando un semplice strumento di aerazione portatile, il classico arieggiatore. Per la maggior parte delle persone, con prati di piccole e medie dimensioni, uno strumento di aerazione portatile sarà più che sufficiente. Dovresti arieggiare il tuo prato circa una volta all’anno.

Innaffia il tuo prato in profondità e meno spesso

Avviando il tuo irrigatore per pochi minuti e poche volte alla settimana, non aiuterà molto il tuo prato. Per un prato più sano, impara a innaffiare l’erba in profondità e meno spesso. Se si annaffia raramente e profondamente, le radici dell’erba inizieranno a crescere più in profondità nel terreno. Questo aiuta il tuo prato a rimanere verde durante i periodi di siccità o di clima estremamente caldo. Gli esperti raccomandano di innaffiare l’erba con circa 2,5 cm di acqua, una volta a settimana. Questa quantità può variare in base alle condizioni meteorologiche locali, al tipo di terreno, alle specie di erba, ecc.

Come fai a sapere se stai irrigando le tue piante con questa quantità di acqua? Puoi usare questo test molto semplice. Metti una serie di contenitori poco profondi sul tuo prato e attiva gli irrigatori. Continua ad innaffiare il prato, finché nella maggior parte dei contenitori, misurerai questa profondità dell’acqua. Questo semplice test ti aiuterà anche a determinare se gli irrigatori stanno irrigando uniformemente l’erba. Se la profondità dell’acqua nei contenitori varia molto, questo potrebbe spiegare chiazze di erba più secca nel tuo cortile. In questo caso dovrai regolare le teste degli irrigatori. Inoltre, è importante non bagnare eccessivamente l’erba. Saprai quando è ora di tornare ad annaffiare quando i primi 8-10 cm di terreno sono asciutti al tatto.

Utilizza un tester elettronico per il terreno, per testarne la sua umidità o utilizza una cazzuola o un cacciavite per “aprire” il terreno e tastarlo con le dita. Per aiutare la tua erba a trattenere ancora più acqua, puoi utilizzare polimeri che assorbono l’acqua (cristalli d’acqua). Questi prodotti in gel che assorbono l’acqua, possono aiutare a ridurre il numero di volte in cui si irriga il prato fino al 50 percento. Ricorda, il momento migliore per innaffiare l’erba è la mattina presto e quando non c’è vento. Ciò contribuirà a ridurre i problemi di evaporazione.

Utilizzare fertilizzanti naturali

Perché utilizzare fertilizzanti naturali al posto dei fertilizzanti sintetici? Perché sono migliori per la tua erba, l’ambiente e hanno dimostrato di funzionare meglio dei prodotti sintetici! Un recente studio del Dipartimento di revisione della protezione e dello sviluppo idrico di Austin, ha dimostrato che i fertilizzanti organici e naturali producono in realtà prati più verdi rispetto ai prodotti sintetici. Inoltre, i fertilizzanti naturali sono più sani per la tua famiglia e per l’ambiente! Ci sono diversi fertilizzanti naturali in commercio tra cui scegliere. Quindi, non hai scuse!

Taglia l’erba correttamente e all’altezza di taglio consigliata

Conoscere a quale altezza tagliare la tua erba, è un modo importante per far crescere il tuo prato sano e forte. Regolare semplicemente il tuo tagliaerba all’impostazione più alta o più bassa, non è necessariamente la cosa migliore per il tuo prato. In effetti, diverse specie di erba hanno esigenze diverse in termini di altezza di taglio. Quindi, scegli quella giusta in base all’erba del tuo prato. Inoltre, dovresti tenere le lame del tuo tosaerba belle ed affilate, in modo da tagliare efficacemente l’erba. Prendi in considerazione anche una falciatrice a mulinello, che in realtà taglia l’erba come un paio di forbici anziché strapparla come i tradizionali tagliaerba rotanti. Questo rende l’erba più sana in generale.

Per un’erba più verde fai un buon composto

Come tutti i buoni manutentori di un prato sanno, il compostaggio degli scarti di erba è un ottimo modo per ridurre gli sprechi e aiutare il giardino e il prato a crescere meglio. Inoltre, puoi compostare altri rifiuti dal giardino e persino dalla tua cucina. L’aggiunta di compost al suolo, è uno dei modi migliori per rendere più verde l’erba e tutte le piante del giardino. Il compost ha una serie di altri vantaggi, tra cui:

  • migliora il drenaggio dell’acqua in terreni argillosi e sabbiosi
  • crea un lento rilascio di nutrienti vegetali e stimola la crescita delle radici
  • aiuta a ridurre i problemi delle malattie delle piante e dei parassiti del suolo
  • previene l’erosione del prezioso terriccio
  • ti permette di riciclare i rifiuti della cucina invece che inviarli alla discarica
  • bilancia i livelli di pH della maggior parte dei terreni
  • attrae insetti, vermi e altri organismi benefici per il terreno

Utilizza farina di glutine di mais come erbicida naturale e fertilizzante per il prato

La farina di glutine di mais viene usata frequentemente come erbicida naturale. Tuttavia, ha l’ulteriore vantaggio di concimare il terreno. La farina di glutine di mais è un sottoprodotto totalmente naturale del processo di macinatura a umido del mais. Aiuterà a tenere sotto controllo le erbacce del prato e manterrà l’erba fertilizzata.