Quando tu o qualcuno a cui tieni è malato, è importante sapere se la febbre si è instaurata e, in caso affermativo, quanto sia alta. Se si ha una temperatura alta per più di tre giorni, ad esempio, è segno che è ora di parlare con il medico e temperature superiori a 40° possono causare convulsioni nei bambini piccoli.

 ImmagineNomeValutazioneControlla il prezzo

1 di 5

YUKICARE IT-112

4.5

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

2 di 5

JUMPER JPD FR200

4.0

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

3 di 5

METENE FT-A

4.0

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

4 di 5

BRAUN IRT6520

4.0

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

5 di 5

FAIRYWILL ET-DOLPHIN

4.0

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it
1 di 5
YUKICARE IT-112
Valutazione
4.5
CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it
2 di 5
JUMPER JPD FR200
Valutazione
4.0
CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it
3 di 5
METENE FT-A
Valutazione
4.0
CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it
4 di 5
BRAUN IRT6520
Valutazione
4.0
CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it
5 di 5
FAIRYWILL ET-DOLPHIN
Valutazione
4.0
CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

Ecco perché avere un buon termometro che fornisca letture accurate è la chiave di tutto. Per i bambini di età inferiore ai 3 mesi, le temperature devono essere prese per via rettale e qualsiasi febbre in questa fascia di età richiede una telefonata del pediatra.

Ma con così tanti tipi di termometri sul mercato, dai termometri a infrarossi a quelli digitali, può essere difficile sapere quale sia la tipologia di apparecchio più adatto alle proprie esigenze. Per aiutarvi a scegliere il termometro migliore, abbiamo testato i termometri più diffusi sul mercato (sia per adulti che per bambini/neonati) sia in termini di ripetibilità (se la stessa temperatura è stata raggiunta a distanza di pochi tentativi) che in termini di caratteristiche e accessori che servono ad ampliarne le prestazioni.

Il miglior termometro digitale è facile da usare, veloce, non invasivo e affidabile. Puoi spendere qualche euro o fino a 60/70 euro per un termometro per uso domestico, per cui è importane sapere come scegliere.

L’invenzione del termometro

Il primo termometro registrato fu prodotto dall’italiano Santorio Santorio (1561-1636), che faceva parte di un gruppo di scienziati veneziani attivi alla fine del Cinquecento. Come con molte invenzioni, il termometro è nato attraverso il lavoro di molti scienziati ed è stato migliorato da molti altri. Si dice spesso che Galileo Galilei sia l’inventore del termometro. Tuttavia lo strumento che ha inventato non può essere definito rigorosamente termometro: per essere un termometro uno strumento deve misurare le differenze di temperatura; Lo strumento di Galileo non lo faceva, ma indicava semplicemente le differenze di temperatura. Il suo strumento dovrebbe essere giustamente chiamato termoscopio.

Il predecessore del termometro, il termoscopio è un termometro senza scala; indica le differenze di temperatura, cioè può mostrare se la temperatura è più alta, più bassa o uguale, ma a differenza di un termometro non può misurare la differenza, né il risultato può essere registrato per riferimento futuro. Il termoscopio è stato ampiamente utilizzato da un gruppo di scienziati a Venezia che includeva Galileo. Mancava solo un piccolo passo dal termoscopio al termometro.

Per questo motivo, l’italiano Santorio Santorio è generalmente accreditato dell’invenzione del termometro, per aver applicato una scala ad un termoscopio ad aria almeno già nel 1612 e quindi si pensa che sia l’inventore del termometro come un misuratore di temperatura. Lo strumento di Santorio era un termometro ad aria. La sua accuratezza era scarsa in quanto gli effetti della variazione della pressione dell’aria sul termometro non erano compresi.

Gabriel Fahrenheit (1686-1736) fu la prima persona a fabbricare un termometro usando il mercurio. L’espansione più prevedibile del mercurio combinata con tecniche di lavorazione del vetro migliorate ha portato a un termometro molto più accurato. Questo apparecchio, è stato utilizzato (anche se migliorato), fino a pochi anni fa, quando hanno iniziato a prendere piede i più sicuri termometri digitali.

Cosa dovresti sapere

Qualunque sia il tipo di termometro che scegli, dovrebbe essere facile da usare e comodo per te o per tuo figlio. Tenendo questo a mente, abbiamo testato diversi termometri digitali per testarne il livello di precisione, le varie tipologie disponibili in commercio e capire (e farvi capire), quali siano quelli più adatti per ogni circostanza. Partiamo dalla prima categoria, che poi è anche quella più sensibile.

  • Per bambini più piccoli di 3 anni: l’American Academy of Pediatrics (AAP) raccomanda di prendere una temperatura rettale nei neonati e nei bambini di età inferiore ai 3, perché è più precisa. Una temperatura ascellare può essere più semplice da rilevare, ma è la meno accurata. Se la temperatura dell’ascella è superiore a 37° C, allora bisogna ricontrollare prendendo una temperatura rettale
  • Per bambini dai 3 anni in su: in questa fascia d’età, prendere una temperatura orale è OK, ma alcuni bambini potrebbero avere problemi a tenere il termometro in bocca abbastanza a lungo da ottenere una lettura accurata. Un termometro auricolare è probabilmente un’opzione migliore per i bambini più grandi. Fornisce risultati rapidi, ma bisogna tenere bene in mente, che posizionarlo correttamente può essere complicato e non si può ottenere la stessa temperatura in entrambe le orecchie. I termometri dell’arteria temporale, che leggono le onde di calore a infrarossi rilasciate dall’arteria nella tempia lungo il lato della testa, sono accettabili per i bambini dai 3 mesi di età in su. Ma sono solo OK come dispositivi di screening iniziale per i bambini più piccoli, se c’è qualche segno di febbre, ricontrollatelo con un termometro rettale
  • Per adolescenti e adulti: i termometri orali o infrarossi possono essere convenienti e fornire una lettura accurata. Adolescenti e adulti possono tenere tranquillamente il termometro da soli, senza più bisogno dell’aiuto dei genitori, per cui non ci dovrebbero essere problemi a rilevare la temperatura più accurata. In questa fascia di età, ci si può davvero sbizzarrire, con termometri digitali, ad infrarossi, per le ascelle, per le orecchie o per la testa. Ad ognuno il suo preferito

Tipologie di termometro

In commercio esistono molte tipologie di termometri, come sicuramente già saprai e come abbiamo accennato nella sezione precedente. Per scegliere quello più adatto per le tue esigenze, devi innanzitutto conoscerli. Eccoli elencati uno per uno:

I termometri in vetro al mercurio, sebbene difficili da leggere, sono stati usati per anni per misurare le temperature tramite il retto, la bocca o sotto al braccio (ma non nell’orecchio). Non sono più consigliati (e sono ormai molto difficili da trovare, se non impossibili) perché possono rompersi facilmente e rilasciare mercurio, una sostanza altamente tossica per grandi e piccini.

I termometri elettronici digitali offrono una serie di vantaggi molto interessanti rispetto ai termometri in vetro tradizionali che usavano le nostre mamme. La lettura della temperatura si ottiene più velocemente e il loro display digitale è facile da leggere. Inoltre, non vi è alcun rischio di lesioni che possono essere causate da vetro rotto o mercurio. Sono generalmente costruiti di plastica.

I termometri a infrarossi misurano il calore generato da superfici e cavità. Il vantaggio chiave di questo tipo di termometro è la sua velocità: bastano pochi secondi per ottenere una lettura della temperatura. Si può utilizzare anche per i bambini di tenera età, che magari stanno dormendo nella propria culla. In questo modo i genitori si possono sincerare delle loro condizioni, senza essere costretti a svegliarli.

I termometri auricolari a raggi infrarossi, misurano il calore generato dal timpano e dal tessuto circostante. Forniscono una temperatura precisa su un display digitale di facile lettura e in pochi secondi. Il termometro auricolare più consigliato dai medici lo trovi recensito anche nella nostra pagina e si trova poco più sotto!

I termometri a infrarossi per la testa utilizzano la fronte per misurare la temperatura in modo delicato. I termometri per la fronte misurano l’energia infrarossa emessa dalla pelle sopra l’area del sopracciglio e il tessuto circostante. Questa energia viene raccolta attraverso l’obiettivo e convertita in un valore di temperatura. La precisione del termometro dipende dal tipo di tecnologia utilizzata. I termometri per la fronte possono misurare la temperatura toccando la fronte o da lontano.

Infine, ci sono i termometri di ultima generazione, che possono misurare la temperatura sia tramite la fronte che tramite l’orecchio, con la semplice applicazione del cappuccio. Non sono adatti per i neonati, ma sono consigliabili dai tre anni in su. Alcuni di questi modelli li trovi recensiti anche nella nostra pagina e sono quelli che consigliamo maggiormente, perché più completi e versatili.

Sbarazziamoci del mercurio

I termometri in vetro con mercurio sono stati in gran parte sostituiti da versioni digitali, che non contengono questo metallo potenzialmente pericoloso. Ma potresti avere ancora un vecchio termometro a mercurio o due in agguato nell’armadietto dei medicinali. L’esposizione al mercurio può causare problemi di salute potenzialmente mortali se il termometro si rompe.

Quindi, se stai ancora tenendo un termometro di vetro contenente mercurio (alcuni termometri di vetro contengono alcol), l’AAP consiglia di sbarazzartene (di solito si può sapere se un termometro contiene mercurio perché il fluido interno è argento metallizzato, bianco o grigio. Nella versione alcolica, il liquido sarà semitrasparente e rosso).

Ma non buttare semplicemente un termometro a mercurio nella spazzatura. I prodotti contenenti mercurio sono considerati “rifiuti pericolosi”. Sigilla l’oggetto in una busta di plastica e verifica con il distretto locale dei rifiuti o il raccoglitore di spazzatura come smaltirlo correttamente. Volendo, puoi chiedere anche in farmacia, probabilmente saranno disposti a ritirarlo per te e a sbarazzarsene nel modo migliore.

Come utilizzare le varie tipologie di termometro

Se hai letto la nostra guida fino a questo momento, saprai che in commercio esistono diverse tipologie di termometro per diverse fasce di età, chiaramente, essendo apparecchi diversi, si usano tutti in modo differente. Vediamo come utilizzare ogni apparecchio, uno per uno.

Il termometro rettale per i neonati

Il termometro migliore o più appropriato dipende principalmente dall’età. Dqa questa, dipende essenzialmente il punto migliore del corpo dove misurare la temperatura. Per questo motivo, esistono diverse tipologie di termometro. Dalla nascita a fino sei mesi di età circa, si consiglia di utilizzare un termometro bambini digitale per misurare la temperatura rettale (anale) poiché è considerato il più accurato.

  • Il cerume, le infezioni dell’orecchio e i canali delle orecchie piccoli e curvi interferiscono con la precisione dei termometri auricolari (chiamati anche termometri timpanici), quindi non sono i migliori tipi da utilizzare per i neonati
  • Alcune ricerche suggeriscono che i termometri dell’arteria temporale sono altrettanto buoni per i neonati, grazie all’accuratezza e alla riproducibilità. L’arteria temporale si trova nella regione della tempia della testa
  • L’American Academy of Pediatrics raccomanda di non usare termometri di vetro vecchio stile contenenti mercurio. Il vetro può rompersi e il mercurio è velenoso per le persone, quindi i termometri digitali sono opzioni più sicure

Scegli dove misurare la temperatura sui bambini piccoli con cautela

Fino ad un’età di circa tre anni (e forse anche fino a cinque), una lettura rettale è la più accurata per conoscere lo stato febbrile di un bambino. È possibile utilizzare un termometro auricolare digitale in giovane età per ottenere letture generali (meglio di niente), ma fino all’età di circa tre anni, le letture dal retto, l’ascella e l’arteria temporale sono considerate più accurate. Poiché la febbre da lieve a moderata nei bambini piccoli può essere più pericolosa rispetto agli adulti, una lettura accurata della temperatura durante i primi anni di vita è particolarmente importante.

  • Le infezioni alle orecchie sono comuni e si verificano con frequenza regolare nei neonati e nei bambini piccoli. Queste influenzano le letture dei termometri auricolari a infrarossi a causa d’infiammazione all’interno dell’orecchio. Di conseguenza, i termometri auricolari in genere forniscono letture eccessivamente alte con infezioni dell’orecchio
  • I termometri digitali normali sono piuttosto versatili e possono registrare temperature dalla bocca (sotto la lingua), dall’ascella o dal retto e sono adatti all’uso su neonati, bambini piccoli, bambini più grandi e adulti

Scegli qualsiasi termometro e misura qualsiasi area per bambini più grandi e adulti

Oltre i tre-cinque anni di età, i bambini tendono ad avere meno infezioni all’orecchio ed è molto più facile pulire le orecchie e rimuovere l’accumulo di cerume. Il cerume nel condotto uditivo impedisce ai termometri auricolari di leggere con precisione la radiazione infrarossa che fuoriesce dal timpano. Inoltre, i canali uditivi dei bambini alla fine crescono e diventano meno curvi. Di conseguenza, oltre i tre-cinque anni, tutti i tipi di termometri utilizzati nella maggior parte delle aree del corpo sono piuttosto comparabili in termini di accuratezza.

  • I termometri auricolari digitali sono spesso considerati il ​​modo più rapido, facile e meno incasinato per prendere le temperature corporee
  • L’uso di un normale termometro digitale per via rettale è molto preciso, ma probabilmente il modo più spiacevole e scocciante per registrare la temperatura corporea di un bambino di età adulta
  • Le strisce termosensibili che si attaccano alla fronte sono comode ed economiche, ma non altrettanto precise rispetto ai termometri digitali
  • Esistono anche termometri “frontali” diversi dai termometri a strisce di plastica. Questi sono più costosi, solitamente utilizzati in ambito ospedaliero e utilizzano la tecnologia a infrarossi per ottenere letture nella regione temporale

Utilizzare un termometro digitale per via orale

La bocca (la cavità orale) è considerata una rappresentazione affidabile della temperatura corporea quando il termometro viene posizionato molto indietro sotto la lingua. Per misurare la temperatura con questa tipologia di termometro febbre, estrai il termometro digitale dal suo supporto e accendilo; fai scorrere la punta metallica in un nuovo coperchio di plastica monouso (se disponibile); posizionalo con cura il più lontano possibile, sotto la lingua; quindi chiudi le labbra delicatamente attorno al termometro fino a quando emette un segnale acustico e dà una lettura. Potrebbero essere necessari alcuni minuti, quindi respira attraverso il naso mentre aspetti.

  • Se non si dispone di una copertura monouso, pulire l’estremità della sonda con sapone e acqua calda (o alcool per la pulizia), quindi risciacqua con acqua fredda
  • Attendere 20-30 minuti dopo aver fumato, mangiato o bevuto liquidi caldi/freddi prima di prendere le letture orali
  • La temperatura corporea delle persone è di circa o 37° C (anche se varia a causa di molti fattori), ma le temperature orali rilevate con un termometro digitale tendono ad essere leggermente inferiori con una lettura media di o 36,8° C

Utilizzare un termometro digitale per via rettale

Una lettura rettale è di solito riservata ai bambini piccoli e ai neonati, sebbene sia anche molto accurata per gli adulti, anche se forse un po’ troppo invasiva. Prima di inserire un termometro neonato digitale nell’ano, assicurati di lubrificarlo con un po’ di gelatina idrosolubile o di lubrificante. La lubrificazione viene generalmente posizionata sopra il coperchio della sonda, consentendo un inserimento più semplice e un maggiore comfort. Stendete i glutei (è più facile se il paziente è sdraiato a pancia in giù) e inserite la punta del termometro a non più di mezzo centimetro nel retto. Non forzarlo mai se si incontra resistenza. Preparatevi ad aspettare un minuto o più perché il termometro emetta un segnale acustico, quindi rimuoverlo lentamente.

  • Sii particolarmente accurato mentre pulisci le mani e il termometro dopo aver preso una lettura rettale perché i batteri del materiale fecale possono causare gravi infezioni
  • Per le misurazioni rettali, considera l’acquisto di un termometro digitale con una punta abbastanza flessibile all’estremità perché fornirà più comfort
  • Le misurazioni rettali dei termometri digitali possono essere più alte di un grado rispetto alle letture orale e ascellare

Utilizzare un termometro digitale sotto le braccia

L’area ascellare o sotto le braccia, è un altro luogo per misurare la temperatura corporea, sebbene non sia considerata accurata come la bocca, il retto o l’orecchio (membrana timpanica). Dopo aver messo una copertura della sonda sulla punta del termometro digitale, assicurarsi che l’ascella sia asciutta prima di posizionarlo. Posiziona la sonda al centro dell’ascella (rivolta verso l’alto) e poi assicurati che il braccio sia vicino al corpo in modo che il calore corporeo venga intrappolato. Attendere alcuni minuti o finché il termometro emette un segnale acustico.

  • Attendi almeno un’ora dopo un allenamento pesante o un bagno caldo prima di prendere la temperatura corporea dall’ascella o da qualsiasi altra parte
  • Per una maggiore precisione, prendi le letture da entrambe le ascelle e poi fai una media delle due temperature
  • Le misurazioni ascellari con un termometro digitale tendono ad essere inferiori rispetto ad altre aree, con una temperatura media normale intorno ai 36,5 °C

Utilizzare un termometro timpanico

Un termometro timpanico ha una forma diversa dai normali termometri digitali, perché è progettato specificamente per adattarsi al condotto uditivo. I termometri timpanici rilevano le emissioni infrarosse (calore) riflesse dalla membrana timpanica (il timpano). Prima di inserire il termometro nel condotto uditivo, assicurarsi che sia privo di cerume e asciutto. L’accumulo di cerume e altri detriti nel condotto uditivo, riducono la precisione delle letture. Dopo aver acceso il termometro auricolare e aver posizionato una copertura sterile sulla punta, tenere ferma la testa e tirare indietro la parte superiore dell’orecchio per raddrizzare il canale e facilitare l’inserimento. Non è necessario toccare il timpano con la punta, perché il termometro è progettato per eseguire una lettura remota. Dopo aver creato un sigillo attorno al termometro premendolo contro il canale, attendere che venga emesso un segnale acustico.

Il modo più sicuro ed efficace per pulire le orecchie consiste nell’utilizzare alcune gocce di olio d’oliva caldo, olio di mandorle, olio minerale o speciali gocce per le orecchie per ammorbidire il cerume, quindi sciacquare tutto il canale (irrigarlo) con alcuni spruzzi d’acqua da un piccolo dispositivo in gomma per la pulizia dell’orecchio. La pulizia dell’orecchio è più semplice se eseguita dopo una doccia o un bagno caldo.

  • Non utilizzare un termometro auricolare su un orecchio infetto, ferito o in fase di recupero da un intervento chirurgico
  • Un vantaggio dell’utilizzo di un termometro auricolare è che, se posizionati correttamente, sono rapidi e abbastanza accurati
  • I termometri auricolari tendono ad essere più costosi dei normali termometri digitali, ma il loro costo è calato notevolmente nell’ultimo decennio

Utilizzare un termometro a strisce di plastica

I termometri a strisce sono tenuti contro la fronte e sono relativamente popolari per rilevare la temperatura dei bambini, ma sono abbastanza variabili nella loro accuratezza. Questi termometri utilizzano cristalli liquidi che reagiscono al calore cambiando il colore per mostrare la temperatura della pelle, ma non all’interno del corpo. I termometri a strisce sono solitamente attaccati alla pelle della fronte (in orizzontale) per almeno un minuto prima di essere letti. Prima di applicarli, assicurarsi che la fronte non sudi a causa di attività fisica o che sia significativamente bruciata dal sole – entrambe le situazioni influiranno sulla lettura.

È difficile ottenere letture nell’1/10 di gradi perché i cristalli liquidi tendono a mostrare un intervallo di temperatura quando cambiano colore.

Per una maggiore precisione, posizionare la striscia più vicino alla regione della tempia della testa (sopra l’arteria temporale pulsante vicino all’attaccatura dei capelli). Il sangue nella zona temporale riflette meglio la temperatura interna del nucleo.

Impara ad interpretare le letture

Tieni presente che i neonati hanno temperature corporee inferiori alla norma rispetto agli adulti, in genere inferiori a 36° C, rispetto a una normale temperatura di 37° C negli adulti. Pertanto, una lettura della temperatura che indica una leggera febbre negli adulti (37,8° C, per esempio), potrebbe essere più significativa per un bambino o un neonato. Inoltre, i diversi tipi di termometri hanno intervalli leggermente diversi, perché misurano il calore corporeo da posizioni diverse. Ad esempio, il bambino ha la febbre se: ha una lettura della temperatura del retto o dell’orecchio di 38° C o superiore, una lettura orale di 37,8° C o superiore e/o una lettura sotto l’ascella di 37,2° C o superiore.

In generale, contattare il medico se: il bambino (di età pari o inferiore a 3 mesi) ha una temperatura rettale di 38° C o superiore; il tuo bambino (da tre a sei mesi di età) ha una temperatura rettale o dell’orecchio superiore a 38,9° C; tuo figlio (dai sei ai 24 mesi di età) e ha una temperatura che supera i 38,9° C su qualsiasi termometro che dura più a lungo di un giorno.

Gli adulti più sani possono tollerare febbri fino a 39 – 40° C per brevi periodi di tempo, senza troppe preoccupazioni (bisogna comunque contattare il medico). Tuttavia, le temperature comprese tra 41 – 43° C, denominate iperpiressia, sono gravi e richiedono cure istantanee. Temperature superiori a 43° C sono quasi sempre mortali.

Consigli per l’acquisto

Ecco tutto quello che devi prendere in considerazione, prima dell’acquisto di un qualsiasi termometro digitale.

  • Caratteristiche: i termometri digitali sono semplici, ma alcuni dispongono di cicalini che potresti trovare particolarmente comodi, altre interessanti caratteristiche, includono le punte morbide o ricurve, i segnali acustici che ti dicono quando sono nel punto giusto o quando hanno finito di misurare la temperatura
  • Tempo di risposta: una lettura da un termometro digitale può richiedere da 10 secondi a più di 80 secondi, a seconda del modello. Le letture del termometro a infrarossi richiedono solo da 1 a 3 secondi, ma potrebbero non essere più accurate di un termometro digitale economico
  • Sicurezza: alcuni modelli sono dotati di copri sonda, coperture protettive e altri accessori che possono rappresentare un rischio di soffocamento per i bambini. Se il modello che acquisti include piccole parti, tienile fuori dalla portata dei bambini se non sono sorvegliati da un adulto
  • Extra: se stai acquistando un termometro febbre digitale a basso costo, prendi in considerazione l’acquisto di due apparecchi: uno per prendere le temperature orali e un altro per prendere le temperature rettali. In questo modo non dovrai preoccuparti di tenere a portata di mano i coperchi del termometro monouso. Etichetta ognuno di essi con un pennarello indelebile per il suo uso particolare

Ormai dovresti sapere davvero tutto quello che t’interessa e scegliere il prodotto più adatto alle tue esigenze. Se hai ancora delle difficoltà, lasciati guidare anche dalle recensioni che trovi qui di seguito e buon acquisto!

 

1. YUKICARE IT-112 Revisione

In questa nostra prima recensione, ci siamo occupati del termometro digitale YUKICARE IT-112. Questo apparecchio medicale è approvato dal marchio CE ed è quindi molto sicuro da utilizzare, adatto per grandi e piccini. Si tratta di un termometro elettronico in grado di restituire un’accuratezza piuttosto elevata, nonostante il prezzo non sia eccessivamente alto. A proposito di questo, se desiderate conoscere del termometro digitale prezzo e offerte, vi consiglio di consultare i nostri link, con le migliori occasioni che abbiamo trovato sul web e che abbiamo opportunamente riservato per i nostri lettori.


Uno stupefacente apparecchio multifunzione

Pensavate che questo fosse semplicemente un termometro corporeo? Sbagliato, perché si tratta di un vero e proprio apparecchio multifunzione, in grado con un solo clic di misurare la temperatura di una stanza o quella di una tazza di latte caldo. Si tratta di un apparecchio molto apprezzato dai genitori proprio per queste caratteristiche. Ideale per chi vuole mantenere costante la temperatura della stanza di un bambini piccolo, oppure desidera dare al bebè una bottiglia col latte alla giusta temperatura, senza provocargli ustioni alla lingua (ricordate che la loro sensibilità è molto superiore rispetto alla nostra).

Buona qualità dei materiali

Questo YUKICARE IT-112 è realizzato con ottimi materiali di costruzione. Certo, si tratta di plastica, ma spessa e di buona qualità, che conferisce all’apparecchio una certa solidità. Inoltre, dispone di numerose caratteristiche molto interessanti. Innanzitutto, se avete la febbre, vi avvisa mediante 3 differenti colori e un allarme sonoro. Il suo utilizzo è quindi semplice e intuitivo, con tanto di possibilità di scegliere tra gradi Celsius e Fahrenheit. Per concludere, ci piace ricordare come sia un apparecchio sicuro e affidabile, con tanto di certificazioni CE / FDA / RoSH.

Vantaggi

  • Facile da usare
  • Avvisi LED e sonori
  • Adatto non solo per il corpo

Svantaggi

  • Apparecchio non per uso professionale
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

2. Jumper JPD FR200 Revisione

Siete ancora abituati ai vecchi termometri tradizionali che dovevate posizionare sotto all’ascella e non sapevate mai quando era il momento di toglierli? Basta con questi apparecchi da cavernicoli, perché oggi è possibile acquistare un termometro digitale di buona qualità a prezzi davvero irrisori! Questo vale anche per il termometro Jumper JPD FR200, un apparecchio che si caratterizza principalmente per il prezzo super economico e dalle caratteristiche di buona fattura. L’apparecchio è realizzato con plastica estremamente economica, ma a questo prezzo non ci potevamo attendere chissà cosa. Tuttavia, è progettato molto bene e il suo design non delude affatto, anzi, l’impugnatura, anche se non è antiscivolo, è ergonomica e poi per il tempo che lo si deve tenere in mano, è più che adatta.

Prodotto economico, ma certificato

Siccome quando si tratta di prodotti medicali, la certificazione è molto importante, anche più dello stesso prezzo, ci fa piacere ricordare come questo termometro infrarossi si dotato di certificazione FDA e CE, quindi è totalmente sicuro e può essere utilizzato sia per adulti che per bambini. Utilizza come già accennato la classica tecnologia ad infrarossi, con un chip di buona qualità, che rende il dispositivo facile da utilizzare e che restituisce una lettura della temperatura corporea in pochissimi secondi. Uno strumento facile da usare per qualsiasi genitore, persona anziana o bambini.

Igienico e sicuro

Non trattandosi di un termometro a contatto (la misurazione viene presa a distanza), questo apparecchio è anche particolarmente igienico, soprattutto se viene condiviso da tutti i componenti della famiglia. Inoltre, per prendere la temperatura del vostro bambino, non sarà più necessario svegliarlo! Il rilevamento della temperatura è praticamente istantaneo e utilizzando i vari pulsanti, si può passare velocemente tra °C e °F. Il display LCD è grande e facile da leggere.

Vantaggi

  • Facilissimo da usare
  • Super economico
  • Design moderno e ergonomico

Svantaggi

  • Non adatto ad uso professionale
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

3. Metene FT-A Revisione

Il termometro per neonati e adulti Metene FT-A è un’apparecchio che è arrivato sul mercato con un prezzo piuttosto elevato, soprattutto per le sue ottime caratteristiche e per l’elevata qualità del prodotto e dei materiali utilizzati per la sua costruzione. Tuttavia, dopo qualche anno sul mercato, il prezzo è inevitabilmente sceso e oggi è davvero molto interessante. A proposito di questo, se desiderate conoscere del termometro digitale prezzo e offerte, vi consigliamo di consultare i link che trovate in questa pagina, che raggruppano le migliori offerte del web, che abbiamo selezionato appositamente per i nostri lettori.


Come si comporta questo termometro

Innanzitutto, grazie a questo termometro potremo avere test più rapidi. Il termometro digitale è praticamente istantaneo ed è adatto sia per bambini, che neonati ed adulti poiché rilava la temperatura nel giro di un secondo, molto, ma molto più veloce dei termometri tradizionali con cui eravamo abituati da bambini (oggi praticamente fuori uso, per la pericolosità del mercurio che era contenuto al loro interno). Metene ha perfezionato un microchip di qualità superiore e un sensore estremamente accurato, che consente scansioni NO CONTACT estremamente precise e rapide di persone, nonché oggetti e stanze.

Chip estremamente rapido e accurato

Il chip di cui è dotato questo apparecchio, è estremamente efficace, ed è stato inserito in un involucro davvero molto accattivante e dal look professionale. La sua forma, la scelta dei colori e la sua straordinaria leggerezza parlano di genialità artistica e capacità progettuali di prima classe. Il termometro consente di misurare immediatamente la temperatura della stanza o della bottiglia del latte, premendo semplicemente un pulsante. È una scelta ideale per mamme e papà che desiderano tenere d’occhio la temperatura corporea di neonati, bambini e persone care.

Vantaggi

  • Prezzo super economico
  • Look professionale
  • Semplice da utilizzare

Svantaggi

  • Non super preciso
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

4. Braun IRT6520 Revisione

Chi non conosce Braun? L’azienda tedesca è nata ormai quasi cento anni fa, precisamente nel 1921. Si tratta di uno dei marchi più importanti al mondo quando si parla di apparecchi per la salute e la bellezza. In questa nostra recensione, ci siamo occupati del termometro febbre Braun IRT6520. Tra le caratteristiche di spicco di questo apparecchio, ricordiamo la sua funzione di indicare la febbre in base all’età della persona che lo sta utilizzando. In questo modo, può aiutare i neo genitori a capire effettivamente se il loro bambino ha la febbre oppure no, e se è il caso o meno di chiamare il proprio pediatra.

La febbre cambia in base all’età?

Si, lo hanno dimostrato numerosi test clinici. In base all’età del bambino, la definizione che noi diamo di “febbre”, può variare. Ad esempio, una temperatura che possiamo considerare normale per un bambino di quattro anni, potrebbe essere eccessiva per un neonato. Per questo motivo, si pensa giustamente, che l’età sia un fattore rilevante nella determinazione dello stato febbrile del bambino. Per cui, prima di utilizzare questo termometro, è necessario impostare l’età del proprio bambino e successivamente effettuare la misurazione. Per capire meglio, il codice a colore presente sul display vi darà un’indicazione chiara.

Perché scegliere il Braun IRT6520

Innanzitutto, è una scelta che va fatta secondo l’affidabilità del marchio, che è riconosciuta in tutto il mondo. Grazie al brevetto della punta riscaldata, questo termometro auricolare rappresenta un vero e proprio punto di riferimento per la concorrenza. A cosa serve? Le punte dei termometri elettronici sono generalmente fredde e possono influenzare la misurazione. Il termometro Braun IRT6520, invece, ha una punta calda che migliora la precisione dei rilevamento. Non per niente, Braun è il numero 1 al mondo quando si tratta di apparecchi medicali!

Vantaggi

  • Ottima qualità dei materiali
  • Facile da utilizzare
  • Ideale per bambini e neonati

Svantaggi

  • Prezzo più alto della media
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

5. Fairywill ET-Dolphin Revisione

Fairywill è un marchio interamente dedicato alla famiglia, agli amici e alla cura delle persone. La loro missione è quella di realizzare prodotti semplici, ma efficaci, da vendere a prezzi che tutti si possono permettere. Quello che desiderano, è portare in ogni famiglia un loro prodotto. In questa nostra ultima recensione, ci siamo occupati del termometro febbre Fairywill ET-Dolphin, scopriamo insieme quali sono le sue migliori caratteristiche. Partiamo dalla sua confezione, estremamente semplice, ma elegante. Al suo interno, oltre al termometro, troviamo anche un pratico sacchetto per il trasporto, il manuale delle istruzioni e le batterie AAA (2), per alimentare l’apparecchio.


Come si usa

Dopo che avremo tra le mani il nostro nuovo termometro digitale, per metterlo in funzione, non dovremo fare altro che rimuovere la linguetta dal vano batteria, che permetterà al termometro di accendersi. Questo termometro può rilevare la temperatura corporea in due modi diversi, o attraverso la testa, oppure attraverso l’orecchio, ma sempre tramite infrarossi. A seconda delle tipologie di lettura che si desidera effettuare, bisogna premere uno dei due tasti rispettivi Ear (orecchio) oppure Head (testa). Il manuale, comunque, è anche in italiano, per cui nessuna paura!

Facile da utilizzare

Una volta che abbiamo deciso di prendere la misura della temperatura, non ci resterà che attendere il classico bip, che segnala il completamento delle operazioni di rilevamento della temperatura. Il display resta generalmente di colore verde, ma può cambiare a seconda della temperatura rilevata, fino a diventare rosso con bip molto brevi per una temperatura corporea troppo alta. Inoltre, è possibile memorizzare fino a venti temperature precedenti. Nonostante le numerose funzioni, il miglior termometro digitale della Fairywill si rileva molto semplice da utilizzare, anche per chi non ha molta praticità con la tecnologia.

Vantaggi

  • Prezzo economico
  • Facile da usare
  • Abbastanza preciso

Svantaggi

  • Non per uso professionale
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui