Lo scanner per diapositive è un accessorio divertente per tutti gli appassionati di fotografia che vogliono digitalizzare le vecchie pellicole. Qui di seguito troverete i migliori scanner per diapositive acquistabili online, selezionati in base alla qualità e al prezzo.

 ImmagineNomeValutazioneControlla il prezzo

1 di 5

REFLECTA 4005039642807

4.0

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

2 di 5

HAMLET XDVDIAPO

3.5

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

3 di 5

REFLECTA 4005039643705

3.5

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

4 di 5

ROLLEI PDF-S 250

3.5

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

5 di 5

ION AUDIO SLIDES FOREVER

3.5

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it
1 di 5
REFLECTA 4005039642807
Valutazione
4.0
CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it
2 di 5
HAMLET XDVDIAPO
Valutazione
3.5
CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it
3 di 5
REFLECTA 4005039643705
Valutazione
3.5
CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it
4 di 5
ROLLEI PDF-S 250
Valutazione
3.5
CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it
5 di 5
ION AUDIO SLIDES FOREVER
Valutazione
3.5
CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

In un’epoca in cui le camere oscure sono rare ma la fotografia cinematografica vive una rinascita in termini di popolarità, uno scanner diapositive può essere la soluzione migliore per convertire pellicole originali in file digitali utilizzabili per la stampa, la condivisione e l’archiviazione. Che siate fotografi professionisti o semplicemente avete a disposizione un archivio di negativi e diapositive del passato, uno scanner foto è uno strumento specifico, che infonderà nuova vita alle vostre pellicole originali. Dai modelli più semplici per la semplice produzione di immagini condivisibili via web alle versioni più avanzate per la creazione di file di grandi dimensioni e adatti alla stampa, tutti gli scanner per diapositive assolvono sostanzialmente alla stessa funzione, poiché utilizzano una sorgente di luce per illuminare la pellicola e un sensore di immagine per registrare i dettagli. La differenza sta più che altro nella precisione e nella sofisticatezza di questo processo, insieme alle tecnologie utilizzate per la registrazione. Oltre che una risoluzione maggiore, gli scanner negativi di fascia alta offrono anche una gamma dinamica più ampia, un Dmax più elevato, un bilanciamento del colore più accurato, una nitidezza maggiore e, per dirla in parole povere, risultati più realistici. L’obiettivo finale di uno scanner è quello di acquisire quante più informazioni possibili dall’originale per darvi la libertà di effettuare ulteriori modifiche, ritocchi e stampe.

Storia degli scanner diapositive

Lo scanner per negativi è stato sviluppato circa 50 anni fa a Kiel, a partire dal fax inventato dal dottor Rudolf Hell. Era stato progettato per fornire informazioni ai quotidiani ed era in grado di trasmettere documenti sotto forma di un’immagine rasterizzata in linee e pixel.

Questa unità era dotata di un sensore a tamburo, e per la prima volta era anche in grado di leggere i colori originali, convertendo i valori cromatici in energia elettrica. Un fotomoltiplicatore convertiva la luce in ingresso in corrente elettrica utilizzando “sensori di luce”, la amplificava ed era quindi in grado di raggiungere una gamma ad alta densità.

Questo dispositivo costoso e complicato si è poi trasformato nel cosiddetto “scanner da tavolo”, che utilizzava una tecnologia diversa e più economica, i sensori CCD, per una “linea di scansione” che utilizzava una serie di fotodiodi sensibili al colore per leggere un’immagine e riprodurla a colori.

L’ulteriore sviluppo dello scanner per diapositive e negativi è avvenuto a causa dei diversi compiti da svolgere: variazioni dello scanner piano per i diversi formati, scanner a fotocamera con lenti in movimento per gli oggetti tridimensionali e scanner a pellicola per negativi e diapositive.

In seguito, il sensore CCD è stato sostituito dal chip CCD (Bayer), in grado di leggere un documento a colori in una frazione di secondo grazie alla matrice RGB-Bayer.

Mentre i primi scanner potevano rilevare 8 bit (28), 10 bit (210) e 12 bit (212) per 4094 scale di grigi, oggi uno scanner diapositive professionale è in grado di distinguere fino a 16 bit (216) o 65.000 scale di grigi. Tuttavia, l’occhio umano non è in grado di percepirli tutti.

Come funziona lo scanner diapositive?

Anche gli scanner andrebbero scelti in base al modo in cui si intende utilizzarli. Dalle versioni “entry-level” per principianti, che supportano solo la scansione di base di pellicole da 35 mm alle varianti di fascia alta che eseguono la scansione di numerose pellicole o diapositive contemporaneamente, è bene considerare che probabilmente il modello più costoso non è il più adatto per voi, così come potrebbe non esserlo quello più economico. È importante tenere in considerazione quale sarà il formato di pellicola da voi più frequentemente utilizzato per la scansione, nonché il numero di pellicole che si intende elaborare e la qualità dell’immagine finale che si desidera ottenere.

La scansione delle diapositive fotografiche è simile alla scansione dei negativi su pellicola. Esistono una miriade di scanner, adattatori e pacchetti software specifici progettati per ottenere risultati ottimali. Di base, basta inserire la pellicola da elaborare nell’alloggio. Una volta avviato il processo, la pellicola o le diapositive verranno illuminate e l’immagine acquisita dallo scanner e inviate al PC dal software per l’elaborazione finale. Prima di inserire le pellicole nel rullo o sul piatto piano dello scanner, è bene pulire accuratamente il piano dello scanner e i vetrini della pellicola con un panno asciutto. Questo farà la differenza durante il processo di ritocco delle foto. Le diapositive, come i negativi, richiedono una retroilluminazione, dal momento che sono fatti apposta per mostrare la loro immagine quando la luce passa attraverso. Nel caso non foste dotati di un riflettore, è possibile utilizzare un foglio di carta lucida di colore bianco o trasparente, ad esempio carta da pellicola, per fungere da riflettore. Una volta ultimate queste fasi preparatorie, posizionate la diapositiva o la pellicola pulita sul piano di scansione e posizionatevi sopra il dispositivo per la retroilluminazione, laddove non integrato. Impostate lo scanner e il software di scansione alla massima risoluzione possibile. È consigliabile disporre del dettaglio migliore, poiché le diapositive sono molto piccole e devono essere ingrandite per poter realizzare foto in scala reale. Impostare il DPI il più in alto possibile e, se possibile, aumentare la luminosità.

Dimensioni medie degli scanner

Scanner base per pellicole: per le conversioni analogico-digitali più semplici, è disponibile una vasta gamma di modelli entry-level compatti per eseguire la funzione semplice di elaborazione di un file digitale dalla pellicola per la condivisione online o la stampa. Progettati per semplificare il processo di scansione, questi modelli tendono a incorporare funzionalità di gestione automatica della pellicola e di riconoscimento del fotogramma, oltre all’esposizione automatica e alle correzioni del colore. Tipicamente economici e di dimensioni compatte, questi scanner hanno anche altri vantaggi, tra i quali la facilità d’uso, il funzionamento autonomo, la velocità e la convenienza. Sono generalmente destinati alla scansione di pellicole da 35 mm o talvolta di formati più piccoli, nonché a stampe occasionali da 10 x 15 cm o da 12 x 18 cm.

Scanner per pellicole di fascia media: si differenzia da quelli base per l’uso di sensori ad alta risoluzione, per la registrazione a valori dpi più elevati, e per una gamma migliorata di controlli manuali per la messa a punto dell’aspetto della scansione. I modelli di questa gamma tendono inoltre a includere software più sofisticati, capacità di rimozione di polvere e graffi e una migliore qualità e nitidezza dell’immagine per supportare la creazione di formati di stampa più grandi, oltre a condividere le foto delle diapositive online.

Scanner da tavolo o a piano fisso: anche se non si tratta di uno scanner per pellicole in senso stretto, sono disponibili un gran numero di scanner a piano fisso che incorporano un’unità di trasparenza per la conversione di pellicole originali in file digitali. Se nel passato questa tipologia di scanner veniva considerata molto scadente a causa dell’incapacità di catturare dettagli e produrre neri realistici, molti scanner di questo tipo di più recente produzione sono in grado di tenere testa a molti scanner per pellicole, e in genere hanno il netto vantaggio di consentire una maggiore versatilità rispetto al formato di pellicola che si esegue la scansione, poiché la maggior parte di essi consente di eseguire la scansione di 120 diapositive di medio formato, ad un prezzo d’acquisto decisamente più competitivo.

Scanner per pellicole di fascia alta: alcuni modelli sono in grado di elaborare e archiviare internamente gruppi di diapositive da 35 mm, in numero variabile tra le 50 e le 100 unità, con un solo comando. Il sensore CCD registra immagini fino a 5000 dpi con profondità di colore a 48 bit e valori di Dmax intorno al 4. Elevata qualità nel bilanciamento del colore e nella riduzione della grana, per ridurre significativamente il tempo di ritocco in post-produzione.

Come scegliere uno scanner diapositive adatto ai vostri bisogni?

Se desiderate elaborare tutte le migliaia di diapositive da 35 mm archiviate da anni nel vostro armadio, potreste preferire un modello che consenta la scansione di più pellicole con un solo comando, per risparmiare tempo e fatica. Non esiste il miglior scanner per diapositive con delle caratteristiche perfette, e non esistono dei parametri su come scegliere uno scanner per diapositive ma possiamo provare ad evidenziare gli aspetti a cui fare attenzione prima di acquistarne uno. Quindi vi state chiedendo quale scanner diapositive comprare, continuate a leggere: vi daremo informazioni anche sulla vendita scanner per diapositive.

Per il formato medio, assicurarsi che lo scanner sia in grado di elaborare almeno 120 fotogrammi contemporaneamente.

Tra gli altri fattori da considerare ci sono le tecnologie per ridurre la polvere emessa che aiuteranno a ridurre anche il tempo necessario per pulire le foto dopo la scansione. Per quanto riguarda la risoluzione della scansione, ogni produttore di scanner riporta le proprie. Le due varianti più comuni sono la risoluzione dell’hardware e la risoluzione ottica. Sebbene questi termini siano abbastanza aleatori, dal momento che non esiste uno standard preciso, possiamo affermare con certezza che la risoluzione hardware implichi un qualche tipo di interpolazione per ottenere la risoluzione maggiore che lo scanner intende fornire, mentre la risoluzione ottica rappresenta la risoluzione di un risultato non interpolato, e una misurazione più accurata delle capacità del sensore di scansione.

La profondità del colore è un altro valore da considerare quando si confrontano più scanner tra cui scegliere. Più alto è questo valore, meglio è. In breve, la profondità del colore viene misurata in bit, e di solito viene presentata come la somma dei tre canali di colore di un’immagine rossa, verde e blu: in questo modo, 16 bit per canale vengono letti come 48 bit. Maggiore è il numero di bit per canale, più ampia è la gamma di colori possibili per creare immagini con più sfumature e gradazioni più uniformi. Il miglior scanner per diapositive saprà inglobare tutte queste caratteristiche, anche se in quel caso si tratta di uno strumento molto costoso. Per quanto riguarda una scansione diapositive prezzi, non dovrete preoccuparvi perché una volta acquistato il dispositivo non dovrete più spendere un centesimo.

 

1. Reflecta 4005039642807 Revisione

Fowa è un’azienda italiana, con sede nel torinese e con un’esperienza ultradecennale nel campo della distribuzione di grandi marchi rinomati nel mondo della fotografia, diventando un pilastro del mondo fotografico per tutti gli appassionati e i professionisti. Dalla successiva unione di questa azienda con una partner nascerà la Nital, ancora oggi punto di riferimento per tutti i prodotti Nikon. Si occupa della distribuzione di tutti gli strumenti ed accessori necessari ad ogni fotografo, come reflex, compatte, obiettivi, treppiedi, ma anche filtri e strumenti associati, come nel caso degli scanner per diapositive. Il Reflecta 4005039642807 per esempio è uno scanner per diapositive e pellicole molto economico e con un’uscita USB, ideale per trasportare tutte le proprie foto sui supporti tecnologici a disposizione. Si può facilmente usare sia con Windows che con Mac ed è di colore nero.

Sul sito il prodotto è stato discretamente apprezzato dai clienti che hanno fatto totalizzare allo scanner il punteggio di 3,7 su 5 stelle, calcolato su una media di 113 recensioni degli utenti. Il prodotto risulta facile da installare ed utilizzare e viene consegnato con una serie di accessori tra cui CD di installazione, cavo USB e strumento per la pulizia. Può acquisire in formato JPG e TIF; ha varie possibilità di risoluzione e qualità. È stato scelto in particolare per il prezzo molto economico, per la praticità, per la semplicità nell’utilizzo e per la sua funzionalità. Considerando che stiamo parlando di un prodotto che rientra in una fascia di prezzo medio-bassa, è un buon prodotto con i suoi vantaggi e limiti del caso. Nel complesso rimane un buon prodotto per un uso amatoriale.

Vantaggi:

  • Rapporto qualità/prezzo
  • Pratico e semplice da usare

Svantaggi:

  • Software limitato
  • Non è possibile utilizzarlo con Mac
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

2. Hamlet XDVDIAPO Revisione

La Hamlet è un’azienda che si occupa di prodotti per il networking, ma anche CD, DVD, pen drive e tutta una serie di altri prodotti che hanno il comune la tecnologia. Trattandosi di un’azienda che ha a che fare con la tecnologia è sempre aggiornata sulle ultime novità del campo. Oltre a ciò si impegna anche nella produzione di lampadine al LED economiche e per il risparmio energetico. Tra i prodotti che sviluppa c’è anche una sezione per il vintage, in cui possiamo trovare gli scanner per diapositive, ideali per trasporre digitalmente le vecchie pellicole. Il modello Hamlet XDVDIAPO, ad esempio, è uno dei macchinari più economici per questi scopi ed è in grado di funzionare senza l’ausilio del PC. È di colore nero, molto pratico con degli alloggi appositi per inserire i negativi ed ha una risoluzione di 5 megapixel. È compatibile sia Windows che con Mac. Il prodotto viene consegnato con diversi accessori tra cui il cavo USB, l’alimentatore, i supporti ed una serie di altri strumenti utili.

Su Amazon lo scanner ha un punteggio medio di 3,4 stelle su 5, calcolato su 288 recensioni degli utenti: il 26% ha dato 5 stelle; il 31% ha dato 4 stelle; il 18% ha dato 3 stelle; il 10% ha dato 2 stelle e il 15% ha dato 1 stella. I clienti si sono dichiarati soddisfatti in particolare per il rapporto qualità/prezzo, per la semplicità d’uso, per la velocità con cui riesce a scannerizzare le pellicole. Altri utenti non hanno apprezzato la qualità e la risoluzione delle foto. Si tratta ovviamente di uno strumento non professionale, essendo anche molto economico. Considerando tutti i fattori è un buon prodotto.

Vantaggi:

  • Rapporto qualità/prezzo
  • Semplicità
  • Intuitività

Svantaggi:

  • Risoluzione non ottimale
  • Resa dei colori imperfetta
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

3. Reflecta 4005039643705 Revisione

Come dicevamo precedentemente questa linea appartiene alla Fowa, azienda italiana, che si occupa della distribuzione di accessori e strumentazioni per la fotografia. Si è guadagnata un posto di spicco nel mercato distribuendo tutte le strumentazioni e gli accessori che non possono mancare ad ogni appassionato di fotografia, professionista e non. In mezzo ad obiettivi e treppiedi c’è anche posto per qualche strumento vintage, come gli scanner per diapositive. Il modello Reflecta 4005039643705 rientra in una fascia molto economica di prezzo, come il modello precedentemente trattato. Di colore nero, si sviluppa in verticale e permette di convertire negativi e positivi con una grande risoluzione ed ha anche degli strumenti per la correzione della luminosità della foto.

Sempre sul sito lo scanner ha totalizzato un punteggio medio di 3,4 stelle su 5, con il 27% ha dato 5 stelle; il 36% ha dato 4 stelle; il 18% ha dato 3 stelle; il 12% ha dato 2 stelle; il 7% ha dato 1 stella. È stato apprezzato dagli utenti per la facilità e l’immediatezza nell’utilizzo, per la robustezza e la velocità nell’acquisizione dell’immagine. Molti altri utenti l’hanno criticato, in particolare per l’eccessiva compressione delle immagini e quindi per una qualità non ottimale per quanto riguarda il risultato finale dell’acquisizione. È necessario ritoccare le foto con dei software di fotoritocco per riequilibrare i parametri come il bilanciamento del bianco. Si tratta comunque di un buon prodotto considerando il prezzo e le caratteristiche. Non è un dispositivo professionale, ma amatoriale, anche perché strumenti di alto livello di questo tipo costano 10 volte di più. Nel complesso si tratta di un buon acquisto per amatori.

Vantaggi:

  • Immediato ed intuitivo
  • Velocità nell’acquisizione

Svantaggi:

  • Problemi di riconoscimento scheda SD
  • Compressione alta delle immagini
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

4. Rollei PDF-S 250 Revisione

L’azienda Rollei nasce nel 1920 in un laboratorio di ottica e da subito si impegna nella realizzazione di macchine fotografiche innovative per il mercato. Grazie all’impegno per distribuire una macchina fotografica con pellicola a rullo, molto innovativa per l’epoca si guadagnano un posto di prominenza all’interno del mercato. Ancora oggi continua a vendere in tutto il mondo soprattutto machine fotografiche, ma anche tutta una serie di accessori per professionisti ed amatori della fotografia. Tra i vari accessori ci sono anche gli scanner per diapositive, come il Rollei PDF-S 250. Si tratta di un dispositivo con schermo a colori e che funziona senza l’ausilio di un PC. Si può scegliere tra diversi formati di foto e si può selezionare anche la qualità. Nella confezione dello scanner troverete anche i supporti, il software e tutto il necessario per l’utilizzo.

Su Amazon i clienti hanno dato le loro opinioni, con cui il prodotto ha guadagnato 3,1 stelle su 5, un punteggio mediamente basso. Il 23% dei clienti ha dato 5 stelle; il 32% ha dato 4 stelle; il 19% ha dato 3 stelle; il 10% ha dato 2 stelle; il 16% ha dato 1 stella. I clienti che ne hanno dato un giudizio positivo hanno apprezzato la velocità, l’intuitività e il rapporto qualità/prezzo. Chi ha criticato il prodotto ha parlato essenzialmente della qualità delle scansioni. Si deve sempre considerare che non si tratta di uno strumento professionale, per questo il risultato delle scansioni non potrà mai essere perfetto. È chiaro che uno strumento rende per quello che si paga, ed il prezzo di questo scanner è molto modesto per il lavoro che svolge. Considerate tutte queste premesse, rimane un buon prodotto.

Vantaggi:

  • Velocità
  • Intuitività

Svantaggi:

  • Compressione delle immagini
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

5. ION Audio Slides Forever Revisione

La ION Audio è un’azienda americana che si occupa della realizzazione di dispositivi audio come giradischi, strumenti per musicisti, ma anche accessori. Ha tutta una sezione per i vecchi nostalgici di musicassette e vinili, con rispettivi adattatori e lettori. Tra le chicche che produce quest’azienda ci sono anche gli scanner per diapositive, anche questi per nostalgici dei vecchi tempi, poiché permette di convertire con semplicità vecchie pellicole. Lo scanner ION Audio Slides Forever permette di riscoprire i momenti migliori e convertirli in file digitali in maniera molto veloce, elaborando l’immagine in 1 o 2 secondi. Si può collegare facilmente al PC con un semplice cavo e le vostre foto saranno convertite in poco tempo in versione digitale.

Sempre sul sito il prodotto ha guadagnato 3,6 stelle su 5, con una media calcolata su 79 recensioni scritte dagli utenti. Il 38% degli utenti ha dato 5 stelle al prodotto ritenendosi del tutto soddisfatto; il 27% ha dato 4 stelle; il 14% ha dato 3 stelle; l’11% ha dato 2 stelle; il 10% ha dato 1 stella. Gli utenti ne hanno apprezzato in particolare la velocità, la facilità nell’utilizzo, gli accessori in dotazione e la buona risoluzione. Diversi utenti hanno criticato la qualità dell’immagine e soprattutto i colori che risultano alterati dopo la scansione. Questo scanner è da entry-level, ovvero per amatori e non è assolutamente uno strumento professionale, visto anche il prezzo molto conveniente – ricordiamo, infatti, che si inserisce in un range di prezzo davvero molto basso per la categoria che rappresenta. Tenendo presenti il prezzo e le prestazioni, si conferma comunque come un buon prodotto, nonostante tutto, adatto soprattutto agli appassionati di fotografia e non ai professionisti del settore.

Vantaggi:

  • Buona risoluzione
  • Velocità
  • Facile da usare

Svantaggi:

  • Colori alterati
  • Sensore non perfetto
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui