Cosa sono gli scaldabiberon e a cosa servono

Se hai uno o più bebè, saprai bene che le loro attività preferite sono due: dormire e mangiare. Che tu abbia deciso o meno di utilizzare il latte materno per la sua prima fase di vita, prima o poi tu e tuo figlio dovrete scontrarvi con un nuovo strumento, il biberon.

 ImmagineNomeValutazioneControlla il prezzo

1 di 5

PHILIPS AVENT SCF256/00

4.5

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

2 di 5

CHICCO 600810

4.0

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

3 di 5

CHICCO 0007389000000

4.0

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

4 di 5

REER 3513

4.0

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

5 di 5

miglior scaldabiberon

PHILIPS AVENT SCF355/00

3.5

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it
1 di 5
PHILIPS AVENT SCF256/00
Valutazione
4.5
CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it
2 di 5
CHICCO 600810
Valutazione
4.0
CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it
3 di 5
CHICCO 0007389000000
Valutazione
4.0
CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it
4 di 5
REER 3513
Valutazione
4.0
CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it
5 di 5
PHILIPS AVENT SCF355/00
miglior scaldabiberon
Valutazione
3.5
CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

Quest’ultimo è il compagno dei primi mesi di vita di tutti i neonati del mondo. De decenni placa ogni crisi, ogni capriccio, e rende felice ogni bimbo affamato. Ma spesso questo non basta. Perché anche la pappa più buona del mondo sarà immangiabile, se non abbastanza calda.

Lo scaldabiberon è forse l’elettrodomestico più utilizzato dalle mamme e dai papà moderni di tutto il mondo. È uno strumento indispensabile per mantenere caldo al punto giusto il latte per il tuo piccolo.

In passato, ogni mattina i genitori erano costretti a scaldare la colazione del bebè a bagnomaria, ed erano spesso necessari più tentativi per ottenere la temperatura giusta. Come ben saprai, il latte non deve essere né troppo caldo, né troppo freddo.

Con uno scaldabiberon, non dovrai più sprecare il tuo tempo nel tentativo di capire quale sia la temperatura giusta, spesso scottandoti la mano nel tentativo di venirne a capo. Questi elettrodomestici dispongono di una temperatura regolabile, raggiunta la quale smettono di scaldare ma mantengono comunque in caldo il latte finché non ne avrai bisogno. Una bella evoluzione, vero?

Come funzionano gli scaldabiberon

Gli scaldapappa sono facilissimi da usare, ma è sempre bene ricordare quali sono le modalità corrette per utilizzarli. Uno scaldabiberon che funziona bene, del resto, è un alleato sempre pronto ad aiutarti nelle emergenze di fame improvvisa del tuo bebè!

Innanzitutto devi riempire il serbatoio con il giusto quantitativo di acqua. Molti modelli dispongono di pratiche tabelle che spiegano dettagliatamente quanta acqua usare in base alla tipologia di pappa che andrai a riscaldare. Normalmente, inoltre, il serbatoio possiede un’apposita linea che segnala la soglia massima di acqua da ricaricare. Questo primo step è molto facile, vero?

Esistono decine di tipologie di scaldabiberon diversi, e non tutti sono compatibili con qualsiasi biberon. È importante utilizzare formati che combacino esattamente con lo scaldapappa che hai scelto. In caso contrario, la pappa o il latte potrebbero scaldarsi troppo o troppo poco.

Il secondo passo consiste nel programmare il timer e la temperatura. Molti modelli possono farlo in automatico, per altri dovresti inserire manualmente queste opzioni. Anche in questo caso potresti usare la tabella in dotazione per regolarti, ma vedrai che dopo le prime volte la tua esperienza personale varrà più di ogni altra guida.

Ovviamente devi fare molta attenzione, perché la pappa troppo fredda o troppo calda potrebbe fare male al pancino dei tuoi figli. Dovresti essere sempre costante e non alternare mai pappe fredde con altre più calde. Se hai dei dubbi a riguardo, puoi sempre consultare il tuo pediatra di fiducia!

Se il tuo scaldabiberon non è alimentato ad energia elettrica, prima di portarlo con te e di utilizzarlo assicurati che le batterie siano cariche. L’ultima cosa che desideri è di ritrovarti in mezzo al nulla con un pargolo affamato e una pappa fredda e immangiabile!

Se dopo aver consultato il pediatra decidi di procedere allo svezzamento del tuo bebè, potrai utilizzare lo scaldabiberon anche per pappe e passati liquidi. Ovviamente prima di procedere devi essere sicuro che il tuo modello sia compatibile con questa funzione!

Potrebbe sembrare quasi strano specificarlo, ma meglio prevenire che curare: non usare mai lo scaldapappa per scaldare anche il tuo pranzo! I materiali e le temperature raggiunte da questi elettrodomestici non sono assolutamente compatibili con il cibo “da adulti”.

Per qualsiasi dubbio, è sempre bene consultare il manuale di istruzioni. Almeno per i primi tempi potrebbe essere una buona idea tenerlo sempre a portata di mano, magari poco lontano dallo scaldabiberon. Ogni anno moltissimi manuali di istruzioni finiscono nella pattumiera senza mai essere nemmeno stati aperti. Non fare questo errore, prova a leggerlo almeno una volta anche se credi di sapere già tutto. Potresti apprendere tantissime cose utilissime per le tue esigenze.

A questo proposito, è bene individuare subito una posizione strategica per il tuo nuovo scaldabiberon. Idealmente dovrebbe stare su una base stabile, distante da altri elettrodomestici. Ovviamente il filo elettrico non dovrebbe essere a contatto con fonti di calore elevate o di acqua. In base alle tue esigenze potresti decidere di tenerlo in cucina, o nella cameretta del bambino.

Un ultimo consiglio molto importante è quello di sfruttare tutte le funzionalità del tuo nuovo scaldabiberon. Una funzione molto utile è quella del segnale acustico che ti avvisa al completamento dell’operazione di riscaldamento. È un piccolo, grande salvavita se, tra una pappa e l’altra, devi comunque dedicare tutte le attenzioni al tuo cucciolo!

I materiali più comunemente usati

Per tua fortuna, non esiste una grande varietà di materiali utilizzati per la produzione di scaldabiberon, ergo la scelta è piuttosto facile. Tutti gli scaldapappa sono prodotti in plastica resistente e rivestiti in materiali termici che permettono di conservare il calore raggiunto.

L’idea della plastica associata a temperature elevate genera spesso molto clamore, soprattutto fra i genitori. Con i biberon è facile, basta comprarne uno in vetro ed il gioco è fatto, ma è impensabile utilizzare un elettrodomestico che non sia rivestito in plastica. Quest’ultima ormai è diventata un elemento chiave della nostra quotidianità, ed è impossibile evitare di utilizzarla.

Sarebbe bellissimo vivere in un mondo in cui l’uso di plastica sia limitato, anche il pianeta ne gioverebbe. Ma nel frattempo dobbiamo convivere anche con questi materiali, che non sempre sono nocivi se utilizzati correttamente.

Non preoccuparti! Gli standard europei ed italiani sono ormai molto precisi e soprattutto severi. Nessuna azienda rischierebbe mai di immettere sul mercato un prodotto nocivo, dannoso o pericoloso. Queste precauzioni vengono maggiormente rispettate quando si tratta di oggettistica per bambini.

Tutti gli scaldabiberon, a prescindere dai loro prezzi, sono composti di plastiche di alta qualità e prive di BPA. Essi non sprigionano sostante nocive né rovinano il sapore del cibo, soprattutto perché non sono programmati per raggiungere temperature più alte di 37°C.

Se hai ancora dei dubbi, puoi sempre consultare la scheda tecnica del tuo scaldabiberon. Potrai trovare quella del tuo modello sul sito della casa produttrice, oppure potresti decidere di telefonare direttamente al produttore per eliminare ogni dubbio.

Le dimensioni medie di uno scalabiberon

Come ormai avrai capito, esistono tantissime tipologie di scaldapappa. Ciò ovviamente comporta l’assenza di dimensioni standard. Come per tutti gli altri elettrodomestici, le dimensioni dipendono soprattutto dalle funzionalità.

Uno scaldabiberon da viaggio sarà automaticamente piccolo e leggero. Se decidi di optare per un modello a batterie e non compatibile con la ricarica a corrente elettrica, recupererai un sacco di spazio e peso. Ovviamente però l’autonomia sarà limitata a non più d 6 o 8 ore, e sarai prima o poi nuovamente dipendente dall’elettricità.

Se per te ciò non rappresenta un problema, allora è decisamente il modello che fa per te. Questi scaldabiberon possono essere ricaricati in auto e riposti comodamente in borsa o nel cesto del passeggino. Le dimensioni ridotte non ti permetteranno sicuramente di sfamare il tuo cucciolo per molti pasti, ma se decidi di portare con te anche del latte potresti in parte sopperire a questo problema.

Diversamente, potresti preferire tenere il tuo scaldabiberon in casa, utilizzandolo come un elettrodomestico e non come un termos. In questo caso, le dimensioni sono l’ultimo dei tuoi problemi, a meno che tu non abbia una cucina molto piccola.

Se il tuo scaldapappa non dovrà accompagnarti in lungo e in largo, puoi decisamente sbizzarrirti anche nella scelta del modello. Sicuramente dovresti prediligere un multifunzione, che magari sterilizzi anche i biberon prima di scaldarne il contenuto.

In questi casi, il peso e le dimensioni ovviamente sono maggiori. Ciononostante, non dovrebbe comunque essere difficile trovare un angolo della tua cucina da dedicare allo scaldabiberon. Potresti anche decidere di tenerlo da parte e recuperarlo solo in caso di necessità, per poi riporlo al suo posto.

Anche la scelta delle dimensioni, quindi, dipendono essenzialmente dall’uso che farai del tuo scaldapappa In commercio troverai modelli adatti a qualsiasi esigenza, ma se hai ancora dubbi il consiglio d’oro per eccellenza è sempre quello di consultare le recensioni degli altri utenti. Sicuramente le loro testimonianze saranno utilissime per aiutarti a capire quale modello scegliere e perché.

Caratteristiche principali degli scaldabiberon

Così come il nome fa intuire, la funzione principale di uno scaldabiberon è quella di riscaldare il contenuto di un biberon o di un vasetto di omogeneizzato. Una funzione tanto semplice quanto salvifica per chi ha mille altre cose a cui badare nel corso della giornata.

Ma non è finita qui! Quando si parla di scaldabiberon, i prezzi sono ovviamente diversi, e spesso questa differenza è legata anche alla multifunzionalità.

Innanzitutto i modelli più obsoleti o più economici difficilmente saranno in grado di riscaldare in maniera appropriata anche i vasetti di omogeneizzati. Se il tuo bimbo mangia anche pappe solide e non solo latte, quindi, ti conviene puntare ad un prodotto più versatile. In questo caso avrai almeno due programmi automatici preimpostati fra cui scegliere, che ti suggeriranno la temperatura corretta sulla base del tipo di pappa.

Se hai più bambini, magari gemelli, e sei sopravvissuto fino ad ora senza uno scaldapappa… beh, innanzitutto complimenti! Ma adesso, è ora di affidarsi alla tecnologia. Hai decisamente bisogno di uno scaldabiberon, e devi decidere quale scegliere.

Per i genitori che devono gestire più bambini, esistono in commercio degli elettrodomestici capaci di scaldare fino a due biberon contemporaneamente. Lo stesso spazio, essendo così ampio, può essere utilizzato magari per scaldare un biberon o un vasetto di pappa più grande del solito.

Questa soluzione è particolarmente comoda per chi vuole somministrare da mangiare ai proprio bambini poco alla volta o in un lasso di tempo più lungo. Potrebbe ad esempio essere un’ottima alternativa per il periodo estivo o per i giorni più caldi.

Come già detto, la caratteristica migliore degli scaldabiberon è la possibilità di poterli portare sempre con noi, nella nostra borsa da viaggio o nel cesto del passeggino. A questo proposito, potresti valutare di acquistarne uno dotato di apposito adattatore per utilizzarlo anche in automobile. Questa caratteristica è ormai diventata standard e puoi trovarla in tantissimi dei modelli più recenti.

Ultima cosa ma non per importanza, non dimenticare che moltissimi scaldapappa sono automaticamente in grado di mantenere il loro contenuto in caldo per almeno un’ora. Solitamente, alla fine del processo di riscaldamento questi elettrodomestici sono programmati per emettere un segnale acustico o luminoso che ti avvisi. Puoi comunque decidere di ignorarlo per un po’, se sei impegnato, e lasciare che la pappa resti comunque in caldo.

Ovviamente questa opzione è sconsigliabile, se tuo figlio tende a diventare particolarmente nervoso e impaziente quando è affamato!

Alcuni modelli sono anche in grado di sterilizzare i biberon e i vasetti che andrai poi ad utilizzare per sfamare il tuo bambino. Questa operazione è particolarmente indicata se utilizzi gli stessi biberon per più bambini, o se ne utilizzi solo in plastica. Anche i biberon di vetro necessitano comunque di sterilizzazione.

Questa operazione può essere svolta manualmente utilizzando un pentolino pieno di acqua calda, ma sicuramente la possibilità di usare un unico elettrodomestico per ogni funzione non guasta mai.

Vantaggi di uno scaldabiberon

Generalmente, gli utenti più comuni dello scaldabiberon portatile sono quei genitori che al mattino non hanno molto tempo per preparare le pappe.

Basta preparare il latte prima di andare a letto e inserirlo in un biberon precedentemente sterilizzato, e poi riporlo in frigo. Se sei un genitore super impegnato, sicuramente ti sarà già capitato di dover utilizzare anche il congelatore per preservare maggiori quantità di pappa più a lungo.

Se hai un bambino molto piccolo saprai bene che gli orari delle pappe sono molto variabili e quasi sempre imprevedibili. Il bebè potrebbe svegliarsi nel cuore della notte pretendendo il suo spuntino di mezzanotte, e a quel punto non hai molto tempo per pensare ad una soluzione.

Tutto ciò che puoi fare è correre in cucina, prendere la pappa e sperare che il tuo cucciolo resista quella manciata di minuti necessaria allo scaldabiberon per portarla a giuste temperature. Per fortuna questi elettrodomestici sono semplicissimi da usare: una volta inserito il contenitore e l’acqua, ti basta premere un pulsante e attendere qualche minuto.

Per i bambini, dormire tanto e avere una gustosa pappa calda sono le uniche priorità. Una bella vita, vero?

Ciò però per te si traduce nella necessità di avere modo di riscaldare le loro pappe e il loro latte in qualsiasi momento della giornata. Ecco perché dovresti sempre prediligere la possibilità di usare il tuo scaldabiberon anche in auto.

I modelli più moderni dispongono di pratici adattatori, che ti permettono virtualmente di poterli usare ovunque, auto compresa. Hai presente quel bellissimo scaldatazza nuovo fiammante che hai appena comprato per la tua auto? Potrai dirgli addio, perché con un bebè a bordo la parola chiave è solo una: “pappa”.

La possibilità di usare il tuo scaldapappa anche in viaggio renderà le tue trasferte, brevi o lunghe, meno stressanti. Al primo accenno di pianto, potrai riscaldare subito il latte e accontentare anche il cucciolo più affamato.

Il fattore più importante che dovresti sempre tenere in considerazione è che questo è l’unico elettrodomestico che ti permette di riscaldare le pappe ad una giusta temperatura. In tantissimi preferiscono usare il microonde, ma si tratta di un bel rischio. Il sistema digestivo dei più piccoli non è ancora pronto ad affrontare cibo troppo caldo o troppo freddo.

Sempre più pediatri consigliano l’uso di uno scaldabiberon, per preservare la salute dei bebè. I loro pasti non dovrebbero mai superare una temperatura media di 37°C, ed è molto difficile ottenere una tale precisione utilizzando metodi empirici.

Se hai un bambino, investire il tuo denaro in uno scaldapappa è assolutamente la decisione migliore che puoi prendere. Si tratta di elettrodomestici semplicissimi da utilizzare, versatili, e soprattutto che non comportano alcuno svantaggio.

Consigli per l’acquisto

Così tanti scaldabiberon in commercio… ma quale scegliere? Innanzitutto devi valutare quali sono le tue necessità, e tenere in mente un determinato budget. Ovviamente potresti essere disposto a spendere anche di più se il prodotto merita davvero, ma il tuo obiettivo deve essere non sforare troppo quella cifra.

La prima cosa che dovresti chiederti è: quale uso farai del tuo nuovo scaldapappa? Se sei un genitore sempre in movimento, dovresti mirare ad uno scaldabiberon portatile.

In questo caso avrai due alternative. Puoi decidere per un modello compatto, magari non alimentato ad energia elettrica, da portare sempre comodamente in borsa e da utilizzare come salvavita quando il tuo bebè è affamato e casa è molto lontana. Altrimenti potresti apprezzare un modello multifunzione. Questi scaldabiberon hanno prezzi più elevati, ma puoi usarli anche come sterilizzatori per il biberon.

Ovviamente uno scaldabiberon portatile potrebbe avere un’autonomia più limitata, soprattutto se non dispone di ricarica a corrente elettrica. Prima di decidere, quindi, devi capire quanto tempo pensi di passare fuori casa con il tuo piccolo. In linea di massima però, dovresti poter avere almeno dalle 6 alle 8 ore di autonomia, che non sono assolutamente male.

Se il tuo budget è molto ampio e senti di riconoscerti in entrambe le descrizioni, potresti anche decidere di investire in entrambi i modelli. In questo modo sarà molto più semplice gestire la somministrazione delle pappe in casa e fuori.

Potresti anche prevedere di utilizzare lo scaldabiberon anche durante lo svezzamento, per scaldare gli omogeneizzati. In questo caso devi ovviamente acquistarne uno che preveda questa funzione.

Abbiamo già parlato della semplicità d’uso che accomuna tutti gli scaldabiberon, a prescindere dalla marca o dal modello. I modelli analogici dispongono di una pratica manopola con delle icone che segnalano le varie opzioni. In molti inoltre offrono una tabella che riporta le varie temperature e tempistiche da rispettare a seconda del contenuto.

Ne esistono anche modelli digitali, che potrebbero incontrare il tuo gusto se ti senti un genitore particolarmente tecnologico. Al posto della classica manopola, questi modelli possiedono dei pulsanti ed eventualmente uno schermo che riporta le impostazioni scelte. Inoltre dispongono già di programmi preimpostati fra cui scegliere sulla base del contenuto. Ovviamente tutto ciò influisce sul costo dello scaldabiberon.

Adesso avrai sicuramente un’idea di tutte le funzionalità fra cui puoi scegliere. Sei quasi un esperto! Manca solo un ultimo tocco di classe. È ora di pensare allo stile!

Ebbene sì: al tuo pupo potrebbe andare bene uno scaldabiberon qualsiasi, purché svolga velocemente ed efficacemente il suo lavoro. Un adulto però potrebbe avere anche qualche priorità in più, legata al gusto estetico. Del resto, si tratta di un oggetto che terrai esposto in cucina oppure userai più volte in pubblico.

Ormai in commercio troverai scaldabiberon di ogni tipo. Alcuni hanno persino la forma di animaletto o orsacchiotto per poter distrarre il tuo bambino affamato mentre la pappa si riscalda. Non dovrebbe perciò risultare particolarmente difficile trovarne uno che soddisfi il tuo senso estetico!

Qual è il prezzo medio di uno scaldabiberon

È risaputo, avere dei figli rappresenta inevitabilmente un costo. Ci sono elementi su cui non puoi assolutamente risparmiare: abiti caldi, la qualità del cibo, le cure mediche. Esistono però altre aree in cui non devi necessariamente spendere una cifra esorbitante per ottenere comunque una ottima qualità.

Gli scaldapappa sono forse uno degli elettrodomestici legati alla cura del bambino dal prezzo più basso. Il costo medio ruota intorno ai 20 euro, arrivando ad un massimo di 50 euro.

Il prezzo è generalmente legato alla semplicità dello scaldabiberon. Un modello più articolato e multifunzionale avrà ovviamente un costo più elevato, ma in linea di massima le fasce di prezzo sono più che accessibili.

È quindi questo il caso di un elettrodomestico il cui costo non richiama necessariamente la qualità. Se il tuo obiettivo è solo quello di avere un metodo facile e veloce per riscaldare il latte o le pappe dei tuoi bambini, le tue esigenze verranno soddisfatte anche dal modello più semplice ed economico.

Se invece preferiresti un tocco di tecnologia in più, dovresti essere disposto a spendere anche qualche decina di euro in più. In questo modo potrai portare a casa modelli dotati di più comodità, quali un display luminoso o la presenza di un biberon già in dotazione.

Da non trascurare l’opportunità di acquistare uno scaldabiberon capace di portare alle giuste temperature anche pappe congelate, o di sterilizzare i contenitori prima dell’uso.

Tutto come al solito dipende dal tuo budget e dalle tue necessità. Se sai già che utilizzerai a lungo il tuo nuovo scaldapappa, o prevedi di riutilizzarlo in futuro con altri figli, puoi decidere di investire il tuo denaro in un modello super accessoriato!

Praticità d’utilizzo

Abbiamo già ribadito più volte quanto gli scaldabiberon siano facilissimi da utilizzare, trattandosi di una tecnologia di base.

Devi però ricordare che si tratta di un elettrodomestico che userai tutti i giorni, più volte al giorno, ed è nel tuo interesse che sia non solo facile, ma anche pratico da utilizzare. A questo proposito, ci sono piccoli accorgimenti che potresti valutare, in fase di acquisto.

Innanzitutto il miglior scaldabiberon che puoi scegliere è quello che offre un valido supporto. Di sicuro non hai bisogno di un elettrodomestico che rovesci le pappe sulla tua cucina o per terra al minimo movimento brusco! Se utilizzi biberon in vetro devi soprattutto mirare ad un modello molto robusto e dalla base molto stabile.

Per agevolare la stabilità della base potrebbero tornare utili degli appositi a piedini. I più comuni sono dotati di ventosa e ancorano l’apparecchio alla superficie da lavoro. Se pensi di utilizzare lo scaldabiberon solo in casa, i piedini sono una vera e propria prerogativa da tenere in considerazione.

Se possiedi una cucina molto piccola, o sei comunque un maniaco dell’ordine, potresti apprezzare uno scaldabiberon dotato di avvolgicavo. In questo modo potrai anche prevenire tanti piccoli incidenti domestici dovuti alla vicinanza di cavi elettriche con fonti di calore e acqua. Questa piccola comodità assume persino più valore se pensi di ripore l’elettrodomestico su uno scaffale dopo ogni utilizzo.

Ne abbiamo già parlato, ma è bene ribadire l’importanza del libretto di istruzioni. Oltre ad esso, dovresti sempre avere a portata di mano le tabelle che troverai in dotazione con il tuo scaldabiberon. Esse ti spiegheranno dettagliatamente quali temperature e tempistiche impostare sulla base del tipo di pappa che stai preparando.

Se sei un genitore potrai facilmente prevedere quale disastro sarebbe dover disperatamente cercare la risposta ai tuoi dubbi più banali sull’utilizzo dello scaldabiberon, mentre il tuo bimbo sbraita e pretende la sua cena!

L’ultimo fattore che contribuisce alla facilità di utilizzo di uno scaldapappa è la facilità con cui puoi pulirlo. Una volta acquistato, ti ritroverai ad utilizzarlo continuamente a distanza di poche ore e hai bisogno che sia sempre perfettamente igienizzato. Prediligi un modello i cui vari componenti siano facili da smontare, e che possibilmente siano lavabili in lavastoviglie. Se lo scaldapappa dispone di biberon integrati, fa in modo da averne sempre un paio di ricambio pronti all’uso.

Come avrai ormai imparato, gli scaldabiberon sono elettrodomestici facilissimi da usare, ma esistono dei piccoli trucchi che possono rendere le operazioni di preparazione della pappa persino più pratiche. Mettili tutti in pratica, e tu e il tuo bimbo potrete affrontare con tranquillità anche l’emergenza pappa più improvvisa!

 

1. Philips Avent SCF256/00 REVISIONE

Il brand Philips occupa ormai un posto fisso nelle nostre abitazioni grazie ai suoi elettrodomestici, sempre all’insegna dell’innovazione e della versatilità. Fin dall’introduzione della sua prima lampadina circa 120 anni fa, Philips ha fatto dell’evoluzione e del rinnovamento le sue parole d’ordine sul mercato.

Ritroverai tutta la cura dei dettagli di questo grande brand in questo scaldabiberon da viaggio. È proprio intorno quest’ultima definizione, la sua portabilità, che ruotano tutte le caratteristiche fondamentali che disegnano questo eccellente prodotto.

Si tratta quindi di uno scaldapappa fatto per essere utilizzato fuori casa, in ogni momento della giornata in cui il tuo piccolo avrà fame. La sua struttura è compatibile con la maggior parte dei biberon attualmente in commercio, ma può essere usato anche per scaldare vasetti che abbiano un formato che vada da 125 a 330 ml.

Questo scaldabiberon non nasce per essere usato in auto, non essendo alimentato elettricamente. La sua funzione di riscaldamento è dovuta al contenitore termico, che riscalderà l’acqua che avrai precedentemente versato e avvierà una sorta di sistema di bagnomaria elettronico. Ciò vuol dire che dispone di una autonomia predefinita, in questo caso di 6 ore. Questo lasso di tempo dovrebbe coprire tutte le tue esigenze di pappe fuori casa, preservando al tempo stesso la freschezza del latte o di qualsiasi altra pappa.

La struttura del portabiberon è molto leggera, grazie anche all’assenza di un motore elettrico. Potrai agevolmente riporlo in qualsiasi borsa da viaggio o nel cestello del tuo passeggino. Il coperchio termoprotettivo e il sistema intelligente di apertura/chiusura faranno in modo che il contenuto non si versi mai all’interno della tua borsa e non risenta della temperatura esterna.

Questo scaldabiberon portatile richiede solo 2 minuti e mezzo per raggiungere la temperatura ideale per la tua pappa. Nella confezione troverai inclusa un’utilissima tabella che fungerà da promemoria per le giuste temperature da rispettare in base al tipo di pappa.

Corri a provarlo, te ne innamorerai subito!

Vantaggi:

  • Tabella con promemoria tempi di riscaldamento inclusa
  • Compatibile con tutti i più comuni biberon e i vasetti di omogeneizzati
  • Struttura molto leggera
  • Materie prime di alta qualità
  • Facile da utilizzare

Svantaggi:

  • L’assenza di alimentazione elettrica potrebbe risultare scomoda
  • Autonomia di sole 6 ore
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

2. Chicco 600810 REVISIONE

Da decenni Chicco si prende cura del tuo bambino, mettendo a disposizione del mercato un’ampia rosa di prodotti mirati a qualsiasi sua esigenza, dal bagnetto alla pappa. I suoi prodotti riflettono sempre la migliore qualità delle materie prime, e una cura dei dettagli eccezionale.

Questo scaldabiberon da viaggio riconferma l’ottima qualità del brand e ti offre tutto ciò di cui hai bisogno per rendere le pappe fuori casa piacevoli e divertenti.

È innanzitutto compatibile con la maggior parte dei biberon e dei vasetti di pappa in commercio. Il supporto integrato ti da la possibilità di adattare la base anche per i contenitori più piccoli o dalle forme più inusuali. Al termine dell’operazione di riscaldamento, lo scaldapappa emette diversi segnali visivi, ma è in grado di mantenere in caldo il cibo fino a ben 1 ora. Al termine dell’operazione, la funzione di spegnimento automatico fa in modo che il risparmio energetico sia sempre ottimale e non gravi sulle tue tasche.

Si tratta decisamente del miglior scaldabiberon per chi passa molte ore fuori casa con i propri piccoli, o ha necessità di sfamarli in movimento. Infatti una delle caratteristiche sicuramente più eccellenti di questo scaldabiberon è l’adattatore per auto incluso nella confezione. In questo modo la sua autonomia è pressoché illimitata e potrai sempre offrire una pappa calda e gustosa al tuo cucciolo.

L’alimentazione ad elettricità lo rende molto facile da usare, e potrai comunque contare su un manuale di istruzioni molto dettagliato. Ti basterà riempire d’acqua l’apposito serbatoio, inserire l’omogeneizzato o il biberon e regolare di conseguenza il tutto.

La sua capacità di mantenere il contenuto in caldo a lungo e la facilità di uso rappresentano sicuramente un valore aggiunto per questo scaldabiberon. Risparmierai notevolmente sull’acquisto di pappe fuori casa, ma anche sul costo totale dell’energia elettrica, poiché potrai ricaricarlo anche in auto.

Vantaggi:

  • Adattatore per l’auto incluso
  • Segnali acustici e visivi al termine del programma
  • Mantiene la temperatura stabile fino ad 1 ora
  • Supporto integrato per vasetti
  • Spegnimento automatico
  • Base con ottima stabilità

Svantaggi:

  • Velocità di riscaldamento al di sotto della media
  • Regolazione della temperatura poco intuitiva
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

3. Chicco 0007389000000 REVISIONE

Praticità e compatibilità sono le parole di questo scaldabiberon da viaggio, uno dei fiori all’occhiello della collezione Chicco.

Si tratta di un ottimo elettrodomestico, compatibile con qualsiasi tipologia di vasetto di omogeneizzato e biberon, che riscalda il latte seguendo un processo a bagnomaria automatizzato.

Il latte e le pappe raggiungono una temperatura massima d 37°C, considerata dagli specialisti del settore la migliore per la somministrazione dei giusti nutrienti al tuo piccolo. Il riscaldamento è però graduale. In questo modo il latte e le pappe mantengono il loro gusto e potrai controllare la loro temperatura nel corso del processo.

Dispone di due programmi specifici, che variano sulla base del contenuto e ti permettono di ottenere le performance migliori.

Le dimensioni di questo scaldapappa sono compatte e leggere, e il design è moderno. Potrai esporlo nella tua cucina o nella stanza dei tuoi bambini, ma anche portarlo comodamente in ogni borsa da viaggio. Le materie prime utilizzate sono ovviamente robuste e termoprotettive, in grado di resistere a tutti gli urti cui potrebbero andare incontro nel corso della tua quotidianità.

Questo scaldabiberon è particolarmente facile da utilizzare, e la presenza dei tuoi programmi automatici fa in modo che tu possa sempre ottenere la temperatura migliore. Anche la pulizia e la manutenzione ordinaria sono pratiche. Bastano pochissime mosse per ripulirlo e sarà subito pronto a riscaldare tante altre pappe.

Convivere con un bebè non è mai facile. Se sei un genitore saprai benissimo che spesso significa essere di corsa e avere davvero poco tempo per badare a tutto. Nessun problema! Questo scaldabiberon dispone di un’utilissima funzione di autospegnimento, che farà in modo che la sua autonomia duri a lungo.

Nella confezione è comunque incluso un pratico cavo con relativo adattatore, che ti permetterà di collegarlo potenzialmente a qualsiasi tipologia di presa elettrica.

Un must per gli amanti della praticità!

Vantaggi:

  • Riscaldamento graduale
  • Due programmi specifici preimpostati
  • Compatibile anche con biberon e vasetti più piccoli
  • Dimensioni compatte e leggere
  • Funzione di autospegnimento

Svantaggi:

  • Velocità di riscaldamento poco performante
  • Assente la possibilità di scaldarlo in auto
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

4. Reer 3513 REVISIONE

Da sempre gli specialisti del brand Reer sono impegnati in una speciale missione: offrire la migliore sicurezza a tutti i loro elettrodomestici e gadget elettronici, soprattutto quelli mirati alla salute dei bambini. Sicuramente ti sarà già capitato di sentir parlare di questo marchio, che si sta facendo strada in moltissime classifiche di eccellenza negli ultimi anni.

Se anche tu sei vicino alla causa della sicurezza nell’ambito dell’elettronica, non potrai non apprezzare questo scaldabiberon portatile Reer. La sua caratteristica principale è infatti la sua funzione 2-in-1. Non è solo un validissimo scaldapappa, ma anche un eccellente sterilizzatore.

Come genitore, sicuramente metti tutto il tuo impegno nel proporre ai tuoi bambini solo il latte e le pappe migliori, ma spesso tutto ciò non basta. Adoperare uno sterilizzatore, invece, consente di ottenere del cibo non solo caldo, ma anche sicuro e privo di batteri pericolosi.

Un’altra caratteristica da non sottovalutare sicuramente è la capacità di riscaldare fino a 2 biberon contemporaneamente, o uno solo ma di grandi dimensioni. Se hai più bambini, avrai sicuramente bisogno di avere più pappe calde allo stesso momento, per evitare caos e litigi. In altri casi, potresti trovare più comodo riscaldare un unico biberon ma più grande del normale, così da somministrare la pappa a poco a poco nel corso del tempo.

A proposito di sicurezza, questo scaldapappa funzione anche con biberon di vetro. Questi ultimi sono generalmente più consigliati dai pediatri, perché più igienici.

Le materie prime sono ottime, ma la struttura mantiene un peso contenuto e pratico da trasportare. Troverà sicuramente un posto all’interno della tua borsa o del tuo passeggino.

Se stai cercando uno scaldabiberon che garantisca igiene e sicurezza, questo modello Reed è sicuramente rivolto a te. Sceglierlo significa offrire al proprio bambino tutta la sicurezza di una pappa riscaldata a puntino, sterilizzata e scelta con amore dai suoi genitori.

Vantaggi:

  • 2 funzioni in 1
  • Funzione di sterilizzazione inclusa
  • Scalda fino a 2 biberon contemporaneamente
  • Utilizzabile anche con biberon in vetro
  • Antinfiammabile

Svantaggi:

  • Manopola poco intuitive da usare
  • Materie prime poco robuste rispetto ad altri modelli concorrenti
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

5. Philips Avent SCF355/00 REVISIONE

Questo modello Philips Avent è uno scaldabiberon classico, che raggiunge la giusta temperatura attraverso il riscaldamento dell’acqua presente nell’apposito serbatoio.
È compatibile con tutti i biberon e i vasetti di pappe presenti in commercio, fino ad una capacità massima di 180 ml.

miglior scaldabiberon

Se sei una mamma o un papà super impegnato, sicuramente spesso ti ritroverai costretto a congelare le pappe. Spesso questa soluzione finisce per rivelarsi la più scomoda, perché prima di poter effettivamente riscaldare il cibo dovrai aspettare si scongeli, e usare il microonde significherebbe rovinarne il sapore.

Se ti riconosci in queste situazioni, questo è il miglior scaldabiberon per le tue esigenze! È infatti in grado di scaldare efficacemente anche le pappe già congelate!

Il funzionamento è molto intuitivo, grazie alle pratiche icone posizionate sulla manopola. Potrai selezionare la quantità di latte o pappa presente nel contenitore, così da adattare la temperatura e le tempistiche di riscaldamento. Una caratteristica utilissima, che accorcerà notevolmente i tuoi tempi di attesa se hai bisogno di riscaldare del latte solo per un rapido spuntino.

Lo scaldapappa si presenta particolarmente piccolo e leggero, pesa appena 300 grammi. Nonostante ciò, i materiali usati sono sicuramente molto robusti, e dispongono di tutta la garanzia di un marchio dall’esperienza pluridecennale quale è Philips. Potrai comodamente portarlo in borsa, sopporterà tutti gli urti in cui potrebbe incorrere nel corso della giornata.

Anche il costo dello scaldabiberon è molto contenuto, soprattutto tenendo conto della fascia di qualità in cui il prodotto rientra. Rappresenta decisamente un investimento che dovresti considerare se ti capita di passare molto tempo fuori casa con i tuoi bambini.

Sicuramente questo scaldapappa è un elettrodomestico indispensabile e molto apprezzato da tutti i consumatori che lo hanno già testato. Lo apprezzerai particolarmente se stai cercando un prodotto semplice da usare e leggero, che ti offra pappe sempre calde e gustose nel minor tempo possibile.

Vantaggi:

  • Riscalda anche pappe congelate
  • Funzionamento particolarmente intuitivo
  • Multifunzionale
  • Piccolo e leggero
  • Facile ad usare

Svantaggi:

  • Assente la funzione di autospegnimento
  • Poco capiente
  • Non è in grado di mantenere le pappe in caldo a lungo
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

Le persone a cui piace questo articolo sono anche alla ricerca di miglior tiralatte elettrico e cuscino per allattamento!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui