A tutti noi piace vivere in una casa pulita, ma al tempo stesso troviamo molto meno appagante dover procedere alle operazioni di pulizia richieste per ottenere questo risultato. Probabilmente le faccende domestiche sono considerate fra le cose più noiose che la nostra casa richieda, ma farle è necessario.

Per fortuna la tecnologia ha continuato ad evolversi anche per darci una mano nelle faccende di casa, come dimostrato dallo sviluppo di robot aspirapolvere sempre più sofisticati. Questi elettrodomestici sono ormai diventati dei veri e propri must nelle nostre case, apprezzati da tutti per diverse motivazioni. Non esiste modo migliore per mantenere i tuoi pavimenti puliti a lungo!

Innanzitutto, un fattore sicuramente a favore di questi macchinari è il loro prezzo. Anche i modelli più tecnologici dispongono di un costo accessibile a tutti, che rappresenta inoltre un investimento a medio termine. Utilizzando uno di questi robot, otterrai un pavimento sempre pulito evitando l’acquisto di troppi detergenti o di scope tradizionali, che sono più facilmente soggette ad usura.

Altri vantaggi è sicuramente l’estrema facilità d’uso. Non c’è bisogno di essere esperti di tecnologia o di programmazione di elettrodomestici per poter ottenere sempre le migliori prestazioni da un robot aspirapolvere! Chiunque, anche i più giovani o più anziani, potranno utilizzarne uno con estrema soddisfazione. Del resto, per attivare questi elettrodomestici basta letteralmente premere un pulsante. In alcuni casi basterà addirittura impostare l’avvio automatico affinché il robot si metta in funzione da solo, procedendo in autonomia alla pulizia di ogni tuo ambiente senza che tu ti preoccupi di nulla.

Se invece sei un vero appassionato di tecnologia, anche in questo settore troverai il giusto pane per i tuoi denti! Esistono infatti in commercio dei robot aspirapolvere completamente gestibili d remoto attraverso un’applicazione da scaricare sul tuo smartphone o su qualsiasi altro dispositivo mobile! Ciò avviene grazie alla connessione Wi-Fi, e potrebbe tornarti utile per pulire ad esempio case su più piani senza che tu abbia bisogno di fare su e giù.

Come prendersi cura di un robot aspirapolvere

Per quanto riguarda la manutenzione, è sempre bene pulire periodicamente il proprio robot aspirapolvere. In particolare, le spazzole laterali e quelle centrali possono accumulare polvere, sporco e capelli, che ne ridurrebbero la forza aspirante. Se il tuo modello dispone di spazzole in setola, la necessità di pulirle regolarmente diventerà impellente.

Queste operazioni di manutenzione risultano comunque facili. Nella maggior parte dei modelli basta svuotare il cassetto di raccolta della polvere, pulire i filtri e districare le setole dalla sporcizia. Dovrai inoltre considerare che i filtri purtroppo non durano molto, e che è necessario sostituirli dopo alcuni mesi di utilizzo. In generale ogni modello dispone di un kit di pezzi e filtri di ricambio. In caso contrario, troverai dei filtri universali in commercio ad un prezzo tutto sommato niente male.

Se sei convinto di acquistare un robot aspirapolvere, è bene che tu sappia di quali materiali sono composti questi elettrodomestici. Per lo più si tratta di plastica rigida, una scelta necessaria per permettere leggerezza e flessibilità nei movimenti del robot. Questi materiali sono studiati per resistere all’usura, ed in particolare ciò si applica a parti mobili quali spazzole ruote e serbatoio. A proposito delle ruote, dovresti sempre controllare se sono dentate o lisce, così da capire quale delle due varianti sia più adatta al tuo tipo di pavimento!

Qual è il prezzo di un robot aspirapolvere?

Anzi il prezzo è sicuramente un fattore importante, la caratteristica a cui tutti pensano prima di affrontare l’acquisto di un elettrodomestico! Poiché il mercato è in continua evoluzione e ci sono tanti fattori che lo influenza, è praticamente impossibile stabilire a priori dei prezzi esatti senza prima analizzare cosa c’è in giro nel momento in cui deciderai di partire alla ricerca del tuo robot aspirapolvere.

Si può asserire che il prezzo minimo da cui questi elettrodomestici partono è di 100 euro. Questi numeri ovviamente salgono se decidi di optare per modelli più tecnologici e con più funzioni, o magari dotati di batterie e motori più potenti.

In linea di massima, comunque, se quello a cui sei interessato è la pulizia di un ambiente domestico di medie dimensioni e senza esigenze particolari (ad esempio la necessità di un ambiente sempre disinfettato per la presenza di bambini che gattonano), un modello di fascia medio-bassa soddisferà sicuramente le tue necessità.

Funzionalità

Ma quali sono le funzioni principali di questi elettrodomestici? Il loro compito è ovviamente aspirare la polvere, i capelli e tutto ciò che si trova sul pavimento, ovviamente nei limiti delle dimensioni e del peso. Il loro funzionamento è quindi tanto semplice quanto ottimizzato, e richiede da parte tua un intervento minimo.

Alcuni modelli ti offrono la possibilità di programmare il loro avvio, così che tu possa stabilire l’ora in cui la pulizia di un determinato ambiente inizierà. Potresti anche avere la possibilità di scegliere il tipo di movimento che le spazzole andranno ad effettuare, così da personalizzare la modalità di pulizia in base al tuo pavimento.

È molto importante, soprattutto in ambienti pieni di mobili ed ostacoli, scegliere un robot aspirapolvere che sia in dotato di sensori antiribaltamento. In questo modo l’elettrodomestico riconoscerà automaticamente eventuali dislivelli, come ad esempio i gradini, e li aggirerà. Lo stesso sensore potrebbe essere in grado di riconoscere i tappeti e, in base alla funzionalità delle spazzole, decidere se aggirarli o se salirvi sopra e pulirli ugualmente.

Addirittura, i modelli più tecnologicamente avanzati, e quindi dal prezzo più alto, sono in grado di effettuare in autonomia una mappatura dello spazio in cui vengono adoperati. In questo modo possono memorizzare dove si trova la loro base di ricarica e quale percorso compiere quando sono in azione.

Trattandosi di elettrodomestici alimentati a batterie, se sei particolarmente pigro oppure tendi a dimenticare di ricaricare i tuoi gadget elettronici, consigliamo un modello che sia in grado di dirigersi automaticamente alla propria base di ricarica quando la batteria è prossima all’esaurimento. Esso sarà poi in grado di rimettersi a lavoro quando la batteria sarà nuovamente carica!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui