Abbiamo trascorso la prima settimana delle nostre vacanze estive in un hotel in montagna con un campo da golf e una piscina. Questo è il tipo di campeggio che mia moglie apprezza di più, a quanto pare.

I nostri figli sono andati a lezioni di nuoto sin dall’inizio della loro avventura e oggi si avvicinano alla piscina come, beh… come i pesci all’acqua. Anche se qui c’è la possibilità di vedere tantissimi bei posti, fare escursioni, visite turistiche, canottaggio, pesca, ecc. La banda è stata ben felice di poter trascorrere la maggior parte del tempo in piscina. Ed io, onestamente, vedendoli felici non ho assolutamente nulla in contrario.

Immagino che questo sia un evento comune per molte famiglie, soprattutto in questo periodo dell’anno, e che si tratti di piscine fuori terra in giardino, comunitarie, un lago o un resort, ci sono dozzine e dozzine di giochi che si possono fare in acqua, per divertirsi come dei matti e sentirli esclamare: “ehi mamma, guarda questo!”.

Si tratta sempre di giochi molto divertenti, che avvicinano i bambini a condividere le loro esperienze in acqua, facendo anche amicizia. Diamo un’occhiata ai 10 giochi più divertenti che i bambini possono fare in acqua!

La corsa del delfino

Alcuni le chiamano le gare del delfino, altri gare sottomarine, altri ancora, la corsa delle sirene. In tutto il mondo però, l’attività è sempre la stessa. Chiamatela come volete, anche a seconda del sesso dei bambini – delfini i maschietti e sirene le femminucce – tutto quello che bisogna fare, oltre ad avere una piscina abbastanza lunga, è trattenere il fiato e vedere chi riesce a correre il più a lungo possibile con la testa sott’acqua! In genere quelli più grandicelli vincono sempre, ma se i bambini hanno tutti la stessa età, più o meno, ne vedrete delle belle!

La bottiglia invisibile

Prendi una piccola bottiglia di plastica, quelle da mezzo litro andranno benissimo e svuotala, se non lo hai già fatto a causa della calura. L’ideale, sarebbe avere il tappo dello stesso colore del fondo della piscina o bianco-trasparente. Ora, riempi la bottiglia con l’acqua della piscina e allinea i contendenti sul bordo della piscina, spalle all’acqua (assicurandoti che nessuno sbirci da dietro le spalle). Quando sentono lo splash della bottiglia che finisce in acqua, si possono girare, gettare in acqua e iniziare la ricerca della bottiglia. Ovviamente, la difficoltà è data dal fatto che la bottiglia è quasi perfettamente mimetizzata sul fondo della piscina. Inoltre, senza occhialini è ancora più difficile.

La lotta medievale

Invece di cavalcare i cavalli, in piscina si possono cavalcare vari gonfiabili. Si possono utilizzare in questo caso ciambelle, salvagenti, piccoli gommoni o qualsiasi altra cosa su cui si possa stare a cavallo. Uno di fronte all’altro. Quando si parte, tenendo in mano un “pool noodle” una sorta di tubo morbido galleggiante fatto apposta per le piscine, si cerca di scardinare l’avversario dalla sella.

C’è uno squalo in piscina!

Questo è davvero molto divertente. Tramite un conteggio, si sceglie il primo squalo. Per una variante ancora più divertente, si possono dare allo squalo maschere e pinne, per nuotare più velocemente. Lo squalo sta in acqua e gli altri fuori dalla piscina. Una volta dentro, dovranno scappare prima di essere “taggati” dallo squalo, che dovrà semplicemente toccarli. I giocatori possono uscire dalla piscina, ma restare fuori solo 5 secondi, poi dovranno tornare dentro, altrimenti verranno squalificati. Chi viene toccato dallo squalo, diventa lo squalo!

Ping Pong

No, non ci riferiamo al classico gioco in cui si tengono in mano una racchetta e una pallina, tuttavia, questo gioco si pratica proprio con le palline da ping pong. Ci sono molte varianti, ma più palline si usano e meglio è. Proprio come è divertente raccogliere cose dal fondo della piscina, lo è anche raccogliere quelle che galleggiano. Una interessante variante, è avere palline di colore diverso e ogni giocatore deve raccogliere solo quelle del colore abbinato. Più palline, più divertimento!

Caccia al tesoro

Da bambino era molto semplice. Il mio papà o mio nonno, gettavano una monetina alla volta in piscina. Chi la recuperava per primo la poteva tenere. Ci ho riempito i salvadanai con quelle monetine! Passavamo le ore a giocare in questo modo. ORE.

Il vortice atomico

Questo gioco funziona bene nelle piscine di piccole dimensioni. Tutti i giocatori se ne stanno in cerchio e iniziano a ruotare lentamente, poi si muovono sempre più velocemente, più velocemente e fino a che al centro, non si forma un vero e proprio vortice. Una persona si può staccare dal cerchio, ed iniziare letteralmente a fluttuare nel vortice. È molto più divertente di quanto possa sembrare!

I pirati

Prepara un numero dispari di bastoncini (5, 7, 9) e posiziona i giocatori alle estremità opposte della piscina. Lancia i bastoncini nel mezzo e il primo pirata che torna con il maggior numero di bastoncini (il tesoro dei pirati) vince. Pronti, partenza, via. Ripetere fino allo sfinimento, loro, non vostro…

Marco Polo

Questo è il classico gioco d’acqua con “tag”. Un giocatore viene bendato e posto al centro della piscina. Assicurati che non abbia alcuna possibilità di vedere. Poi urla “MARCO” e tutti gli altri giocatori in piscina lontano da lui urlano “POLO”. Ascoltandoli, dovrà andare verso di loro per taggarli. I giocatori si possono spostare per non farsi prendere. Chi viene taggato, diventa il prossimo ad urlare MERCOOOO.

La lotta dei polli

Ok, questo è uno di quei giochi da fare con adulti e bambini. Quello più grande, generalmente l’adulto, prende sulle spalle il bambino e affronta l’altra squadra. Il primo a cadere dalle spalle perde. Si incoraggia l’uso di mani, piedi e tirata di orecchie o capelli. Ovviamente, i due sotto, non possono toccarsi, ma solo spostarsi in acqua.

Ora sapete quali sono i 10 giochi migliori da fare in acqua, non vi resta che divertirvi! Ho cercato di elencare dei giochi che potessero essere svolti un po’ dappertutto, piscine grandi, piccole, mare, ecc. E voi? Quali sono i vostri giochi d’acqua preferiti?