Alzi la mano chi detesta fare le pulizie! Esse sono spesso tanto noiose quanto indispensabile, ma per fortuna ormai sul mercato si trovano diversi attrezzi che possono rendere queste operazioni non solo più efficienti, ma anche più veloci. Insomma, decisamente la tecnologia sta diventando sempre più la nostra alleata in ogni operazione noiosa, facilitando anche le pulizie!

Tra tutti spicca sicuramente l’idropulitrice. Si tratta di uno strumento già ampiamente utilizzato nel settore industriale o per le pulizie professionali. Sono entrambi ambiti, come potrai immaginare, in cui è necessario pulire ampi spazi e in fretta. Per ottenere questo risultato, nulla risulta più efficiente di un potente getto d’acqua, dalla pressione molto alta. L’acqua, infatti, a determinate elevate potenze può risultare persino più efficace dei detergenti chimici contro lo sporco più ostinato.

Quelle vendute per uso casalingo risultano ovviamente meno potenti, ma altrettanto efficaci. Esse sono quindi una versione in scala ridotta delle idropulitrici professionali, e sempre più utenti cedono al loro fascino. Dopo il primo utilizzo, chiunque si innamora di questi oggetti, proprio perché così facili da usare e per via dei risultati sorprendenti che essi offrono!

Anche lo sporco più ostinato o il grasso più incrostato cedono infatti alla potenza dell’acqua, sparata ad una pressione altissima! Con una idropulitrice, pulire le ruote di auto e moto, scrostare il muschio o la muffa, e persino eliminare tracce di umidità o di olio, diventa facilissimo sia in ambienti esterni che interni.

Insomma, se hai la necessità di pulire ampie superfici, interne o esterni, quali i muri, il vialetto di ingresso, o anche la carrozzeria di un mezzo di trasporto, l’idropulitrice si rivela una soluzione interessante. Difficilmente troverai un prodotto altrettanto veloce e che offra gli stessi risultati, soprattutto considerando anche la facilità d’uso di questi macchinari!

Sul mercato se ne trovano ovviamente modelli di tutti i generi, che differiscono pe forma, dimensioni, prestazioni e ovviamente anche il prezzo. Analizzare e capire le differenze fra tutte queste alternative è quindi il modo migliore per concludere un affare perfetto.

Potenza e maneggevolezza

La prima cosa che devi assolutamente considerare è la portata e la pressione, entrambi fattori che si riferiscono alla potenza dell’idropulitrice. La potenza si esprime in litri all’ora, ed indica la quantità di acqua che il macchinario riesce a gestire nel corso di 60 minuti. In pratica, rappresenta la quantità di acqua che viene effettivamente sospinta dalla lancia proprio grazie alla pressione generata dal motore. Quest’ultimo ha una potenza variabile tra 1,3 e 3 kilowatt, in base anche alla grandezza del macchinario.

La portata minima consigliata per un uso domestico è di 350 litri all’ora. Questo valore risulta quindi più che sufficiente per un utilizzo di media frequenza e su superfici non molto ampie. Ovviamente se le tue esigenze sono diverse, sicuramente dovrai valutare misurazioni differenti, magari chiedendo consiglio ad un esperto in caso di dubbi. Ad esempio, per case dotate di giardini molto grandi, soltanto un macchinario dalla portata di 450 litri all’ora può offrire ottimi risultati!

Per quanto riguarda la pressione, essa viene misurata in bar. Questo valore si riferisce alla forza con cui l’acqua fuoriesce dalla lancia dell’idropulitrice. Il valore minimo è di 100 bar, ma i macchinari per impieghi di tipo semi-professionale possono disporre anche di 500 e oltre bar di pressione! Ovviamente un macchinario più potente richiede una certa forza e destrezza per essere gestito… altrimenti rischi di inzupparti come un pulcino e di perdere il controllo della lancia!

A proposito di maneggevolezza, è davvero importante valutare a priori l’ingombro che la tua nuova idropulitrice rappresenterà. Ciò influenzerà il peso del corpo macchina e anche la lunghezza della lancia.

Questi macchinari sono studiati per durare nel tempo, perciò anche i materiali impiegati sono sempre di alta qualità. Essi devono non solo resistere all’usura, ma anche all’azione corrosiva dell’acqua. Per questo motivo, un ottimo materiale è sicuramente l’acciaio inox, utilizzato in particolare per la composizione dei pistoni. Altre valide alternative sono l’ottone e l’alluminio. I materiali scelti si rivelano persino più importanti nel caso il tuo modello fosse anche in grado di erogare acqua calda, in quanto la lancia e tutti i componenti dovranno ovviamente resistere anche al calore!

Tanti accessori tra cui scegliere

Ogni superficie ha delle caratteristiche diverse, perciò anche il modo di pulire cambia di volta in volta. Ad esempio, la carrozzeria di un’auto ha sicuramente una struttura diversa rispetto a quella delle piastrelle del pavimento!

Ecco perché acquistare una idropulitrice è sicuramente un ottimo prima passo verso delle operazioni di pulizia più pratiche, ma da solo non basta. In tuo aiuto accorrono perciò gli accessori, molti dei quali saranno molto probabilmente già inclusi nella confezione del macchinario principale. Altri li troverai in vendita online o nei negozi specializzati, e ti consigliamo di acquistarli solo se effettivamente ne senti la necessità.

Troverai quindi accessori dedicati magari ai tessuti, come ad esempio gli interni della tua auto. Si tratta di spazzole, che grattano delicatamente il tessuto e lo igienizzano fino in profondità. Altri accessori sono invece delle apposite bocchette che ti permettono di direzionare il getto d’acqua in modo particolare, per poter ottenere risultati più certosini su ambienti quali le fughe del pavimento.

Ricorda che, soprattutto sulle superfici più delicate, è sempre bene non esagerare troppo con un getto d’acqua particolarmente forte. Rischi altrimenti di rovinare la superficie. Mai sottovalutare la potenza dell’acqua, quando essa è alla sua massima potenza!

Se non ti va di acquistare tutti gli accessori singolarmente, o se sei particolarmente indeciso, puoi sempre affidarti ai kit già ponti. Essi comprendono tutti gli accessori dedicati ad una determinata funzione. Ad esempio, quindi, troverai il “kit casa” o il “kit auto”. Questi kit si rivelano spesso molto convenienti anche dal punto di vista del risparmio, anche perché includono anche dei saponi specifici da usare per determinate superfici. Ovviamente gli stessi detergenti possono essere acquistati singolarmente da qualunque rivenditore autorizzato, ma la comodità di avere un kit già dedicato per esempio all’auto da tenere in garage a portata di mano è sicuramente imbattibile!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui