Le siepi possono essere belle, vero? Abbelliscono la tua casa o il tuo giardino in un modo da accentuare elementi estetici chiave, come i bordi dritti dei muri e recinzioni, o le sinuose colline erbose del tuo giardino. Per quanto sono belle, le siepi sono come qualsiasi altra pianta e continueranno a crescere oltre alle splendide forme che gli hai donato con il tuo tagliasiepi. Dove una volta erano l’accompagnamento perfetto per l’equilibrio del tuo giardino, senza un’adeguata manutenzione, presto proietteranno un’ombra lunga e irregolare.

Ecco perché pensiamo che sia importante imparare gli aspetti fondamentali della manutenzione delle siepi. Segui questi passaggi per far apparire la tua proprietà esattamente come desideri, più velocemente di quanto la siepe non possa superare questo ostacolo!

Decidi la forma

Per far sì che la tua siepe sia come desideri, devi prima decidere esattamente quale sia la sua forma. Esistono molti stili diversi di progettazione della siepe e tutti richiedono metodi diversi per la produzione e la manutenzione. Potresti semplicemente desiderare l’aspetto pulito e simmetrico di un giardino ben curato. Magari hai voglia di utilizzare le tue mani come Edward mani di forbice e andare a modellare forme per creare animali o temi specifici. Magari hai voglia di spingerti più in là e creare un ambiente fantasioso e tortuoso come nei film di Tim Burton. In ogni caso, decidi esattamente cosa vuoi dal design del tuo landscape e poi agisci di conseguenza.

Acquista gli strumenti adatti

Il lavoro perfetto, può essere eseguito solo con gli strumenti più adatti. Ci sono alcuni strumenti chiave necessari per un taglio adeguato. Il primo è il più importante di tutti, l’onnipotente tagliasiepi. Questo utensile, come suggerisce il nome, è l’ideale per tagliare siepi in modo rapido ed efficace grazie all’uso della tecnologia a benzina o elettrica. I tagliasiepi possono essere piuttosto economici o molto costosi, quindi bisogna fare qualche ricerca e acquistare il modello più adatto alle proprie esigenze.

Un altro strumento essenziale, è la semplice cesoia. Uno strumento che assomiglia un po’ a un paio di forbici enormi, ottime per tagliare pezzi sporgenti di siepe in un attimo. A completare questo elenco di strumenti necessari, ci pensa il giusto abbigliamento. Gestirai strumenti affilati e svolgerai lavori delicati, quindi sarebbe una buona idea indossare un abbigliamento adeguato durante la potatura. Assicurati di avere un buon paio di guanti da giardinaggio e degli occhiali di sicurezza prima di iniziare a lavorare sul tuo capolavoro.

Impara i metodi

Ora che hai gli strumenti ideali, è importante anche imparare ad usarli. Come detto in precedenza, ogni progetto richiede metodi diversi di produzione. Alcune siepi avranno solo bisogno di metodi altrettanto semplici, come la rifinitura lineare e la potatura di base. Altri lavori più complicati richiedono metodi più avanzati come il contouring e il taglio di precisione.

Metti da parte un po’ di tempo

Come già saprai, questo lavoro ti porterà via un bel po’ di tempo. Naturalmente, quanto tempo, dipende dal tipo di lavoro che vorrai svolgere e dalle dimensioni delle tue siepi. Assicurati di pianificare il tutto con cura e di ritagliarti un bel spazio di tempo per questo lavoro. Una volta progettato il taglio delle tue siepi, imposta con precisione quando e quanto tempo impiegherai a svolgere il lavoro. Siamo tutti persone impegnate e meglio pianifichiamo le nostre giornate e meglio è.

Hai davvero bisogno di tagliare le siepi?

Dopo tutto questo, potresti aver deciso che avere una siepe non fa per te. Eseguire la manutenzione di una siepe è un lavoro molto complesso e non si adatta facilmente alla vita di tutti. Se così fosse, e non hai ancora niente di simile a una siepe in giardino, allora sei a posto, non c’è bisogno di fare altro. Tuttavia, se possiedi già una siepe e hai deciso di non farla crescere alla bella e meglio nel tuo giardino, ti puoi rivolgere ad un professionista!

Consigli aggiuntivi per il taglio della siepe

Ci sono molte regole da ricordare mentre pianifichi ed esegui la routine del taglio della siepe:

  • Pota le nuove siepi da una fase iniziale, per stabilire la forma desiderata e impedire una crescita leggiadra e malsana. Assicurati di ricercare il tuo tipo di siepe per determinare quanto e quando potare
  • Se ti manca la giusta esperienza, potresti non essere pronto a tagliare e a modellare le siepi ad occhio nudo. Puoi usare delle corde tese per regolare le linee guida prima di procedere con il taglio
  • Spesso l’unico rimedio per sistemare una siepe trascurata, che è ormai andata “fuori forma”, è tagliare severamente i rami. Tuttavia, ancora una volta, ci teniamo a ricordarti di prendere coscienza del tipo di siepe che possiedi, in quanto diverse specie, reagiranno in modo diverso al taglio del legno, a volte anche in maniera negativa
  • Le stagioni di taglio e la frequenza di taglio dipenderanno dalle specie della tua siepe, ma i normali sempreverdi, dovrebbero essere tagliati 2-3 volte l’anno durante la stagione di crescita (solitamente da maggio a settembre), mentre altre conifere a crescita rapida, potrebbero aver bisogno di tagli più frequenti da tenere sotto controllo. Inoltre, è importante ricordare, che le siepi sono case! Cerca di non tagliare troppo presto durante l’anno, per evitare di disturbare gli uccelli che potrebbero aver scelto di annidarsi nella tua siepe
  • Mantieni i tuoi strumenti puliti e affilati. Una lama non ben affilata, non sarà efficiente; utilizza detergenti approvati per mantenere le lame in ottime condizioni. Le lame smussate faranno più male che bene, strappando i rami invece di realizzare tagli puliti. Se le punte tagliate della tua siepe appaiono sfilacciate o di colore chiaro, o se le lame del tuo tagliasiepi si impigliano nella siepe, è il segno che è giunto finalmente l’ora di affilare le lame

Assicurati sempre che le tue lame siano affilate correttamente se scegli di utilizzare i tuoi strumenti per potare e modellare la tua siepe. È possibile eseguire questa operazione da soli o tramite l’aiuto di un esperto. Se non lo hai mai fatto, questa seconda opzione è ciò che fa al caso tuo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui