La cultura culinaria, intesa come la consapevolezza di mangiare cibi sani e cucinati in modo corretto, è un aspetto sempre più importante della nostra società.

Obesità e altre patologie legate all’alimentazione sono un rischio sempre più grande, che giorno dopo giorno cresce ed ingloba soprattutto i Paesi più avanti. L’Italia, d’altro canto, è famosa in tutto il mondo per la sua cultura del buon cibo. Ciò che rende la Penisola così apprezzata dagli chef e dai buongustai di tutto il mondo non è solo il gusto del cibo, ma anche le sue modalità di cottura sempre perfette.

Se sei una persona a cui piace cucinare in modo sano, e anche e soprattutto se vuoi un modo per poterlo fare velocemente, allora hai bisogno di una vaporiera. Essa si rivelerà un ottimo strumento per coinvolgere anche i più piccoli nella cucina a vapore, così da insegnare loro l’importanza di mangiare sano.

La cucina a vapore e i suoi benefici sono riconosciuti in tutto il mondo, dall’Asia all’Italia. Questo modo di cottura fa sì che il cibo risulti sempre molto leggero e facilmente digeribile, adatto quindi ai soggetti che soffrono di intestino irritabile o altri problemi legati allo stomaco e alla digestione.

Il principio di funzionamento di una vaporiera è estremamente facile, proprio perché basato sul vapore. Quest’ultimo viene, com’è ovvio ottenuto dall’acqua. Essa viene riscaldata e portata ad evaporazione. Il vapore avvolge il cibo, che si trova su un cestello forato, e procede quindi alla cottura.

Come vedi, non c’è olio n’è altri condimenti che andrebbero inevitabilmente ad aggiungere calorie. Inoltre, grazie a questo tipo di cottura potrai quasi totalmente rinunciare al sale, poiché il vapore mantiene inalterato il gusto del cibo, oltre ovviamente ai suoi principi nutrizionali.

Se sei un appassionato di cucina e soprattutto di programmi che trattano questo argomento, ti sarà già sicuramente capito di vedere all’opera queste vaporiere, utilizzate dai migliori chef!

Elettrica o a gas?

Sul mercato sono presenti davvero tantissimi modelli di vaporiera, a gas o elettrici, studiati per le esigenze più disparate. I modelli più diffusi sono quelli ad alimentazione elettrica, poiché più versatili e più semplici da utilizzare. Inoltre, queste varianti elettrici permettono di gestire meglio il calore dell’acqua, e si spengono da soli a fine cottura. Ciò è sicuramente una garanzia di sicurezza maggiore, trattandosi pur sempre di elettrodomestici che raggiungono temperature elevate ed è meglio non lasciare incustoditi in caso di bambini o animali domestici.

Per quanto riguarda i modelli a gas, essi non sono comunque da scartare. Funzionano essenzialmente come delle tradizioni pentole a pressione, che vanno posizionate sul fuoco affinché il processo di vaporizzazione avvenga. Sicuramente, non essendo automatiche, richiedono da parte tua una maggiore attenzione, soprattutto perché rischi che l’acqua si esaurisca prima del termine della cottura, e che il cibo quindi si bruci!

Quali materiali compongono una vaporiera?

Dopo aver valutato le differenze fra modelli a gas e controparti elettriche, dovresti tenere in mente anche i materiali. Essi sono importanti perché influiscono non solo sul prezzo finale della vaporiera, ma anche sulla sua robustezza e la sua resistenza all’usura.

Tieni a mente che una vaporiera è formata da tre componenti diversi: il recipiente per l’acqua, il cestello forato su cui poggiare il cibo e il coperchio che intrappola il vapore.

Quest’ultimo è generalmente realizzato in vetro. Lo stesso materiale, o il pyrex, comune anche il cestello, ma sempre più brand stanno recentemente adottando anche l’acciaio inox. Se sta cercando qualcosa di un po’ meno pratico da pulire, ma sicuramente maggiormente d’effetto da vedere, allora dovresti provare il bamboo! Non è comodissimo, ma sicuramente richiama assolutamente i modelli di vaporiere generalmente usati in Oriente, soprattutto per la cottura dei famosi ravioli di carne, pesce o verdure!

Per quanto riguarda il recipiente per l’acqua, il materiale che lo compone dovrà ovviamente essere resistente alle più alte temperature. Del resto, l’acqua bolle a 100 gradi! Ecco perché uno dei materiali più usati è il metallo, ma molti modelli a gas continuano a preferire la ceramica. In generale, i modelli più avanzati adottano invece l’acciaio inossidabile, la cui efficacia nel tempo è migliore.

Se ti piace cucinare ampie porzioni per i tuoi cari o i tuoi ospiti, dovresti valutare un modello di vaporiera che includa più cestelli per il cibo. Essi potranno inoltre essere usati per preparare più portate dello stesso pasto nello stesso momento. Finalmente potrai cucinare antipasti, primo e secondo con un unico strumento, riducendo i consumi energetici e anche i piatti e le stoviglie da lavare quando invece preferiresti poltrire sul divano e digerire in tranquillità!

Ovviamente la dimensione del cestello varia in base a quanto cibo pensi di cucinare mediamente, ma anche allo spazio che puoi dedicare alla vaporiera. Se in famiglia amate il cibo cotto a vapore, probabilmente userai questo elettrodomestico ogni giorno. Diversamente, dovrai tenere in conto la possibilità di riporlo dopo ogni utilizzo.

Cos’altro può fare una vaporiera?

Sicuramente la possibilità di cucinare a vapore è molto importante, ed è l’aspetto principale per il quale starai pensando di acquistare una vaporiera. Molti di questi apparecchi, soprattutto i più moderni, si rivelano però più versatili di quello che potresti immaginare!

Ad esempio, molti dei modelli elettrici sono dotati di timer, che permettono di avviare la cottura ad un orario specifico anche quando non sei in casa. Altri invece ti segnalano automaticamente quando il livello dell’acqua è troppo bassa, ed il cibo potrebbe quindi bruciarsi. Molto utile anche la funzione che permette alla vaporiera di mantenere il cibo in caldo per diverso tempo anche dopo la cottura!

Se sei un tipo molto tecnologico, non potrai farti scappare i modelli dotati di display a cristalli liquidi. Essi ti mostreranno in ogni momento tutte le informazioni relative alla cottura del tuo pasto, quali le tempistiche ed il livello dell’acqua. Si riveleranno inoltre la soluzione più user friendly per la segnalazione di guasti e problematiche, anche solo per la selezione delle funzionalità di cottura e delle varie modalità che il tuo modello potrebbe offrirti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui