Mai come in questo periodo storico, risparmiare in casa (ma anche in ufficio!) è importante. In questo modo non solo si evitano sprechi economici in bolletta, ma si dimostra anche maggiore rispetto per l’ambiente sempre più sotto minaccia.

Se ultimamente ricevi delle bollette elettriche molto alte, probabilmente hai bisogno di gestire in modo più efficiente il risparmio energetico in casa. Questo significa gestire al meglio i tuoi consumi energetici, evitando di sprecare preziosissima corrente elettrica.

Per far ciò, non hai bisogno di una vera e propria guida per il risparmio energetico. Esistono infatti piccole ma importanti accortezze che possono già fare di molto la differenza in bolletta: non lasciare mai le luci accese quando non in uso, chiudere sempre il frigo, spegnere gli elettrodomestici quando non servono, spegnere anche lo stand-by. Anche un abuso della caldaia o del condizionatore portano inevitabilmente gli sprechi a salire vertiginosamente.

Se nonostante queste accortezze credi di non star facendo abbastanza, allora abbiamo qualche altra dritta per ottimizzare il tuo risparmio energetico.

Innanzitutto, cerca di sostituire tutte le tue luci in casa con delle lampadine a basso consumo. Se sei in procinto di cambiare anche gli elettrodomestici, preferisci quelli di classe A+++ o A++. Sono indubbiamente più costosi, ma nel tempo rappresentano un risparmio non indifferente, perciò è molto facile ammortizzare questa spesa. Se vuoi una soluzione più drastica, potresti addirittura valutare l’installazione di un caricabatterie solare. Anche in questo caso, si tratta di una manovra costosa, ma i suoi benefici non tarderanno ad arrivare per le tue tasche e per l’ambiente.

Come già accennato, l’uso poco mirato della caldaia può non aiutare le tue mire di risparmio d’energia. Ovviamente in inverno è impossibile non utilizzare il riscaldamento, ma ci sono degli stratagemmi per risparmiare comunque. Se hai la caldaia, di consigliamo di mantenerla sempre accesa, ma ad una temperatura tra i 18 gradi ed i 20 gradi. Se in casa hai stanze che utilizzi poco o niente, ti conviene direttamente spegnere i termosifoni al loro interno. Erroneamente si pensa che tenere la caldaia continuamente accesa rappresenti uno spreco, ma è in realtà il contrario: accenderla e spegnerla più volte al giorno porta ad un consumo non indifferente.

Un discorso simile si applica l condizionatore, che è forse uno degli elettrodomestici che utilizza più energia elettrica all’interno della tua abitazione. Come già detto, è innanzitutto sceglierne almeno uno di classe A. Se in casa ne hai già uno e non vuoi o non puoi cambiarlo a breve, puoi comunque fare del tuo meglio per risparmiare.

Il primo consiglio è quello di non posizionare il condizionare su temperature troppo basse, anche se c’è davvero tanto caldo. La regola generale vuole che non ci siano più di 6 gradi di differenza fra l’interno e l’esterno. Anche al tu salute beneficerà di questa scelta! Cerca inoltre di pulire con regolarità i filtri, e di evitare dispersioni di ogni tipo, lasciando ad esempio porte o finestre aperte mentre il condizionatore è in funzione. Evita anche di lasciarlo acceso di notte o quando sei fuori casa, anche se per poco.

Altri elettrodomestici da non sottovalutare sono sicuramente il frigo ed il ferro da stiro. Anche questi, infatti, tendono a consumare molta energia elettrica preziosa, ed è quindi importante imparare a gestirli al meglio. Evita di aprire troppo spesso il frigo (ed il congelatore) e di lasciarli aperti a lungo. Quando li chiudi, assicurati che la guarnizione aderisca bene per evitare fughe. Queste ultime finirebbero per rovinare anche l’elettrodomestico stesso a lungo andare. Controlla spesso che le guarnizioni siano in buono stato, e regola la temperatura interna in base al tipo di cibo che conservi e alle temperature esterne.

Per quanto riguarda il ferro da stiro, prediligi modelli a basso consumo, e magari con spegnimento automatico dopo un certo periodo di inattività. Questa funzione è ormai inclusa in molti modelli recenti, per cui non dovrebbe far crescere molto il prezzo dell’elettrodomestico. Non dimenticare, inoltre, di staccare il ferro dalla corrente dopo averlo usato, e cerca di stirare solo il necessario.

Se ti sti chiedendo come risparmiare energia elettrica in un unico, efficace modo, possiamo dirti che non esiste un unico segreto, ma sicuramente una regola molto importante da non dimenticare mai: la manutenzione degli elettrodomestici. Ebbene sì: pulire con frequenza ogni elettrodomestico, controllarne l’integrità delle guarnizioni e sottoporlo alla manutenzione ordinaria, è il primo modo per evitare sprechi. Se non credi di poter gestire e controllare tutti gli elettrodomestici, puoi sempre chiedere aiuto ad un tecnico o ad un esperto!

Anche gli orari in cui decidi di usare determinati elettrodomestici possono fare la differenza. È il caso della lavatrice, che in alcune finestre temporali potrebbe costare meno. Generalmente azionarla dopo le 19 o nei weekend potrebbe aiutarti a risparmiare. Questo fattore varia in base al comune di residenza, perciò informarsi di conseguenza è una buona idea.

Abbiamo già accennato a ciò, ma lo ripetiamo poiché molto importante: no dimenticare mai le luci accese in casa. Questo è uno degli sprechi più grandi ma al tempo stesso più facilmente evitabili. Se sei particolarmente smemorato, o se un membro della tua famiglia non riesce a ricordarsi di spegnere le luci, potresti provare a lasciare dei piccoli post-it sulla porta di ogni stanza, così da non dimenticarlo mai. Dopo un po’, acquisirai l’abitudine di non lasciare nessuna luce accesa, soprattutto quando noterai le differenze in bolletta!

Lo stesso vale per lo stand-by. Esso è sicuramente stato studiato per aiutarci a risparmiare, ma a senso solo quando usi spesso un determinato elettrodomestico. Se sai che per un po’ non ne avrai bisogno, spegni anche lo stand-by, rappresentano dalla classica lucina rossa. Televisori, computer, stereo e multi-prese elettriche sono solo alcuni degli esempi di strumenti il cui stand-by può essere spento. Prima di uscire di casa, ricorda di spegnere ognuna di queste lucine. Anche in questo caso, affidarsi a dei post-it, almeno finché non avrai cambiato abitudine, può essere una buona idea, soprattutto in presenza di adolescenti o bambini. Vedrai che differenza in bolletta!

Per favore, valuta questo articolo:
[Totale: 0 Medio: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui