Non c’è niente di più buono e genuino di un succo di verdura o frutta ottenuto artigianalmente a casa propria. Ma per farlo, hai bisogno di un eccellente estrattore di succo! Vediamo insieme quali sono i TOP 10 dell’anno!

 ImmagineNomeValutazioneControlla il prezzo

1 di 10

estrattore succo

PANASONIC SLOW JUICER MJ-L500

4.8

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

2 di 10

miglior estrattore

PHILIPS HR1883/31

4.6

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

3 di 10

SEVERIN SLOW JUICER ES 3569

4.5

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

4 di 10

KENWOOD JMP601SI

4.5

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

5 di 10

IMETEC SUCCOVIVO SJ 1000

4.4

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

6 di 10

PHILIPS HR1894/80

4.3

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

7 di 10

MELCHIONI VEGA

4.3

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

8 di 10

AICOK B074DT4WZB

4.1

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

9 di 10

RVG 110631

4.0

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

10 di 10

RGV 110600 JUICE ART

4.0

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

L’estrattore succo che decidi di acquistare, riveste un ruolo fondamentale nella tua strada verso un’alimentazione più sana. Ma ce ne sono così tanti disponibili sul mercato. Come fare a scegliere il migliore per le tue esigenze? Questa guida ti aiuterà a scegliere quello più adatto a te e a tutta la famiglia!

Che cos’è un estrattore di succo

L’estrattore di succo, detto anche estrattore di frutta, è un piccolo elettrodomestico, che aiuta ad estrarre da vari ingredienti il succo, dividendolo dalla buccia e dalla polpa. Ciò che restituisce il prodotto, è un succo pulito e trasparente, parecchio differente dal classico succo di frutta, che si può fare con un frullatore. La differenza da quest’ultimo, sta proprio nel fatto che il frullatore, assieme al succo, mischia anche la polpa, rendendo il preparato più denso e meno appetitoso alla vista.

Cenni generali

I primi estrattori di succo fecero la loro prima comparsa sul mercato degli elettrodomestici per la cucina nell’ormai lontano 1934, ma non riscossero molto successo. Recentemente, con l’aumento della consapevolezza dell’importanza del cibo sano e genuino, questi elettrodomestici sono tornati in auge. Sono quindi la causa, ma anche la conseguenza, di questo boom salutista, che porta sempre più famiglie a consumare grandi quantità di frutta e verdura come parte fondamentale di una dieta sana e bilanciata.

Ovviamente non è sempre facile convincere i più piccini a mangiare frutta e verdura, ma spesso si fa fatica anche con i più grandi. Per questo motivo è spesso necessario camuffare questi alimenti, rendendoli parte di ricette molto più sfiziose e belle a vedersi. Purtroppo cuocere frutta e verdura molto spesso significa privarli in parte o totalmente delle loro caratteristiche benefiche e nutrizionali. Inoltre molti individui potrebbero avvertire disagi e fastidi all’apparato digerente quando consumano alcune tipologie di frutta e verdura, anche se cotte.

Uno dei metodi più diffusi per aiutare i più piccoli o gli adulti più schizzinosi a nutrirsi di frutta e verdura è sicuramente l’utilizzo di un succo. Essi sono gustosi, facili da bere e dissetanti. Sono perfetti in qualsiasi momento della giornata, in estate o in inverno. Puoi anche portarli sempre con te, in ufficio, per una passeggiata, o durante un bel picnic. Ce ne sono davvero tantissimi in commercio, dei gusti e delle marche più disparate, ma spesso e volentieri contengono quantità di zucchero troppo alte per essere coerenti con una dieta sana e bilanciata. Per non parlare dei costi, che spesso coprono solo la fama del brand e non la reale qualità delle materie prime utilizzate per produrre il succo!

L’unica soluzione, quindi è quella di ottenere questi succhi in casa, così da poterne scegliere il gusto, la percentuale di zucchero, e soprattutto risparmiare ottenendo al tempo stesso un succo freddo e genuino. Inoltre preparare dei succhi in casa è un ottimo modo per sensibilizzare anche i bambini all’importanza della frutta e della verdura, e per insegnare loro l’importanza di una dieta sana. Sarà divertentissimo creare tantissime ricette insieme ai più piccoli!

È in questo caso che corrono in tuo aiuto gli migliori estrattori, ovvero degli elettrodomestici che estraggono il succo dalla frutta e dalla verdura. Quelli a freddo procedono in maniera delicata, ovvero a basse temperature. Ed è proprio questo che fa la differenza! Lavorando a basse temperature, ad una velocità che varia dai 60 ai 160 giri al minuto, gli estrattori sono in grado di ottenere dell’ottimo succo pur preservando i nutrienti presenti nella frutta e nella verdura scelte. Inoltre in questo mondo non gravano quasi per nulla sul consumo totale di energia elettrica in bolletta!

Inoltre essi riescono autonomamente a separare il succo dallo scarto. Quest’ultimo generalmente rimane in ottime condizioni, per cui se sei una persona molto creativa troverai sicuramente un modo per riciclare questa parte in un’altra ricetta, ottenendo quindi un altro metodo per risparmiare. Sicuramente troverai tante ricette su libri e online, ma potresti anche divertirti a sperimentare.

Gli estrattori di succo sono davvero facilissimi da usare. Inoltre il prezzo medio di une estrattore è molto basso, rendendolo ormai un must per ogni cucina! Sicuramente non sarà difficile individuare il modello che fa per te, ma abbiamo comunque dei consigli a riguardo per aiutarti nella scelta. Ti sveleremo inoltre degli importanti consigli d’uso, ma anche quali accortezze tenere a mente per fare in modo che il tuo nuovo estrattore sia sempre perfetto.

Dimensioni e design comuni

Le dimensioni di un estrattore ovviamente influenza il suo ingombro nella tua cucina. Generalmente non si tratta comunque di elettrodomestici molto ingombranti, ed è possibile smontarli completamente fra un utilizzo e l’altro. Se stai cercando un estrattore e non sai quale scegliere, la prima cosa da considerare è quanto spazio hai da dedicargli. Sono inoltre importanti le dimensioni del tubo inserimento, ovvero dell’imbuto in cui effettivamente andrai ad inserire frutta e verdura. Se esso è troppo piccolo, infatti, dovrai preventivamente tagliare gli alimenti in piccoli pezzettini prima di poterli lavorare ed utilizzare per ottenere il succo.

A questo proposito è bene sapere che esistono due tipologie di estrattori, che variano in base alla loro forma e al loro design. Al di là della struttura fisica e dell’estetica, le loro caratteristiche e le loro performance sono molto simili.

Gli estrattori di tipo verticale si sviluppano, come il nome suggerisce, in altezza. Sono decisamente i più diffusi, anche per motivi logistici: occupano infatti meno spazio e sono ovviamente più semplici da pulire e da utilizzare.

Gli estrattori orizzontali presentano invece un design che per molti potrebbe risultare meno accattivante rispetto alla controparte verticale. Sono sicuramente più grandi, quindi più ingombranti, ma le loro prestazioni sono più che eccellenti. Sono particolarmente diffusi nelle cucine professionali, dove sicuramente lo spazio a loro disposizione non manca.

Come al solito esiste una giusta via di mezzo, ovvero gli estrattori di tipo ibrido. Si tratta di una serie di modelli molto recenti, che si sviluppano in altezza ma risultano comunque più larghi degli estrattori verticali standard. La loro forma è data da una coclea più stretta e lunga, quindi diversa da quella dalla forma tondeggiante presente nei modelli tradizionali. Non ne troverai molti in commercio trattandosi di un brevetto in fase ancora sperimentale, ma se sei curioso sicuramente potrai trovarne qualcuno in un negozio specializzato o nei migliori store online.

La cosa importante, quindi è valutare le dimensioni della propria cucina e del ripiano di lavoro su cui posizionerai l’estrattore. Se dopo ogni utilizzo decidi di riporlo in un mobile, dovrai tenere in considerazione anche le dimensioni di quest’ultimo. Considera che quasi tutti gli estrattori sono completamente smontabili, per renderne più facile anche il lavaggio.

Da non sottovalutare è anche il peso del tuo nuovo estrattore. In genere questi elettrodomestici vanno dai 3 kg ai 6 kg. Se ogni giorno vorrai utilizzare l’estrattore e prevedi di spostarlo per recuperarlo e poi riporlo al suo posto, un macchinario pesante si rivelerebbe inevitabilmente comodo. Preferisci quindi un estrattore facile da spostare e maneggiare, ma che risulti al tempo stesso stabile e ben saldo. La maggior parte dei modelli sono realizzati in plastica resistente e acciaio inox.

Occhio anche alle dimensioni del tubo di inserimento del cibo, e del vassoio che conterrà il succo e lo scarto. Un tubo di inserimento troppo piccolo richiederà che tu tagli il cibo prima di inserirlo nell’estrattore. Se sei spesso di fretta, questo potrebbe rappresentare un enorme limite. Un contenitore troppo piccolo, invece, non ti permetterà di produrre grandi quantità di succo con una sola lavorazione. Se la tua è una famiglia numerosa, o se ti piace preparare molto succo, sicuramente avrai bisogno di un modello molto capiente.

Estrattore o centrifuga?

Molto spesso si tende a fare molta confusione fra questi due elettrodomestici, considerati uguali. In realtà possiedono caratteristiche molto diverse, e ti permettono di ottenere risultati differenti. Facciamo un po’ di chiarezza in merito!

L’estrattore è un elettrodomestico in grado di schiacciare ed omogeneizzare frutta e verdura, pur mantenendo una bassa velocità. Anzi, quest’ultima è proprio la caratteristica che lo rende diverso da altri elettrodomestici. Esso può lavorare anche con la frutta secca, permettendoti così di produrre latti vegetali di ogni tipo.

La centrifuga, invece, lavora ad altissima velocità. Le sue lame tagliano e sminuzzano in pezzettini minuscoli il cibo, mentre un setaccio ne filtra il succo ottenuto grazie alla forza centrifuga.

Sicuramente la bassa velocità è proprio il punto di forza degli estrattori, poiché questa lavorazione permette loro di mantenere inalterate quasi totalmente le capacità nutritive e le vitamine presenti negli alimenti. Ciò è importantissimo, soprattutto se il succo verrà bevuto anche da bambini, il cui sistema immunitario ha sicuramente bisogno dell’aiuto di tutte le vitamine presenti nella frutta e nella verdura.

La centrifuga però è in grado di preservare anche buccia e polpa, che sono le parti del frutto che contengono più fibre. Queste ultime aiutano il nostro apparato digerente, lo mantengono in salute e rallentano l’assorbimento degli zuccheri da parte del nostro corpo. Esse però rallentano anche il processo di assorbimento dei nutrienti.

Con un estrattore, queste vitamine vengono invece assunte al 100%, in quanto preservate nel succo. Insomma, la scelta finale dovrà ricadere in base a cosa cerchi, al tuo gusto personale, ma anche alla tipologia di dieta che segui. Per alcuni individui, ad esempio, sarebbe impossibile o sconsigliato ingerire troppe fibre. Altri invece ne hanno particolarmente bisogno per restare in salute.

Se sei in dubbio, chiedi consiglio al tuo medico di fiducia. Saprà sicuramente consigliarti e, di conseguenza, indirizzarti verso l’elettrodomestico più adatto alle tue necessità.

Va sottolineato, inoltre, che con un estrattore otterrai un succo detto vivo, in quanto mantiene tutti i valori nutrizionali in particolare degli ortaggi, senza ossidarli. Affinché esso sia al 100% salute, però, sarebbe consigliabile consumarlo appena preparato, poiché l’assenza di pastorizzazione potrebbe influenzarne il gusto e l’apporto di nutrienti.

Se credi di non avere le idee chiare, o se hai delle domande a riguardo, potresti consultare anche un nutrizionista. Egli ti spiegherà perfettamente quali sono gli effetti, i pro e i contro dell’assunzione di fibre e di vitamine, e quali alimenti usare per sposare alla perfezione le esigenze della tua dieta. La regola generale, comunque, è sempre quella di preferire frutta e verdura di stazione. Alcuni estrattori dispongono di accessori per ottenere dei sorbetti, ed in quel caso potresti usare anche della frutta congelata.

Consigli d’uso

Per essere efficiente, un estrattore deve innanzitutto essere facile da usare. Nessuno vorrebbe perdere ore prima di capire quali pulsanti premere per ottenere del buon succo!

Per fare comunque in modo che il tuo nuovo estrattore dia sempre del suo meglio, è necessario porre alcune attenzioni durante il suo utilizzo e non solo. Esistono in fatti delle piccole accortezze che possono rendere più facile l’approccio al tuo estrattore.

Innanzitutto leggi con attenzione il libretto di istruzioni. Lo sappiamo: a nessuno piace farlo. Ma in presenza di elettrodomestici è ormai inevitabile. Anche se ne hai già avuto di simili, o credi di saperli usare perfettamente, la tecnologia continua ad evolversi, e ci sono sempre cose nuove che potresti imparare e che potrebbero permetterti di avere una vita più facile con il tuo estrattore. Non gettare il libretto dopo averlo letto: potresti avere in futuro bisogno di consultarlo per qualche dubbio veloce.

Impara bene come smontare e rimontare il tuo estrattore. Dovrai farlo dopo ogni utilizzo per poterlo ripulire per bene da ogni rimasuglio di cibo. Ciò è importante, perché previene la formazione di batteri e inoltre evita che ci siano contaminazioni di gusti e di odori. Segui le istruzioni riportate sull’apposito libretto e, in caso di dubbi, cerca di non improvvisare, ma di cercare delle apposite guide o di chiedere d un esperto. Non forzare nessun componente, perché tutte le parti dovrebbero essere state studiate proprio per incastrarsi perfettamente e velocemente. Se qualcosa non va, consulta il libretto di istruzioni.

Non sottovalutare mai l’importanza del beccuccio e dell’eventuale tappo antigoccia. Quest’ultimo chiude l’estremità da cui il succo viene estratto. Una volta rimosso, il beccuccio permette di evitare che le gocce di succo fuoriescano, sporcando l’apparecchio ma anche il ripiano di lavoro. Per non parlare dei tuoi abiti! Inoltre, richiudendo il tappo, potrai preservare il gusto e l’odore del tuo succo in tutta la loro intensità.

L’estrattore non è generalmente un apparecchio rumoroso, soprattutto se paragonato ad un frullatore o ad una centrifuga. I meno rumorosi fra tutti quelli presenti sul mercato hanno un livello i circa 30 decibel. È molto importante tenere in considerazione questo aspetto in fase di acquisto. Se ad esempio sei una persona mattiniera, oppure un animale notturno, potresti aver voglia di usare il tuo estrattore in orari in cui i tuoi cari o i tuoi vicini potrebbero star riposando.

Da non trascurare e sottovalutare sono anche i piedini antiscivolo. L’estrattore non è uno di quegli elettrodomestici che tende a muvoersi durante la lavorazione, ed il suo peso lo rende abbastanza stabile. Cadute o perdite di equilibrio sono quindi molto rare, ma la presenza di questi piedini rappresenta una tutela di ulteriore garanzia, per l’incolumità del tuo estrattore ma anche della tua e soprattutto dei bambini.

Vediamo adesso nel dettaglio come prendersi cura del tuo nuovo estrattore!

Come prendersi cura di un estrattore di succo

Prendersi cura del tuo estrattore è davvero facile. Tutte le operazioni di manutenzione che esso richiede sono necessarie per mantenerlo pulito, così che sia sempre funzionante ed efficiente, ma soprattutto affinché rappresenti un ambiente igienico sempre a contatto con il cibo. Ovviamente anche il ripiano di lavoro in cucina su cui userai l’estrattore deve essere sempre pulito, prima e dopo la lavorazione del tuo succo.

Sicuramente ti capiterà di usare il tuo estrattore con una frequenza abbastanza elevata, se non addirittura quotidianamente. È perciò importante prendersene cura, soprattutto perché queste operazioni sono veloci, semplici e molto utili. Se invece decidi di parcheggiarlo per un po’, prima di riutilizzarlo ricorda di spolverarlo e lavarlo per bene, prima di riportarlo a contatto con il cibo.

La pulizia è quindi importantissima, come sempre accade quando si tratta di cibo e di alimenti freschi. Dopo ogni utilizzo, assicurati di lavare accuratamente ogni componente. Ciò serve non solo per non compromettere il corretto funzionamento della macchina, ma anche per evitare la proliferazione di batterie e per non far mischiare odori e sapori a causa di eventuali residui di cibo.

Moltissimi estrattori sono lavabili anche in lavastoviglie. Se ciò non è possibile, armati di pazienza, guanti di gomma, ed il tuo detersivo per i piatti preferito. Dovrai infatti far attenzione a rimuovere tutti i possibili rimasugli di cibo, che spesso possono annidarsi nei posti peggiori. Se invece utilizzi una lavastoviglie, accertati che il tuo estrattore ed i suoi componenti non necessitino di un programma di lavaggio particolare. Se non sei sicuro di poterlo lavare in lavatrice, non rischiare: potresti rovinare una o più parti con un lavaggio errato!

È anche per questo che è importante lavare tutti i componenti: il cibo tenderà ad annidarsi e incastrarsi anche all’interno del filtro e della coclea. Una buona idea è quindi quella di rimuovere subito questi due elementi prima di procedere alla pulizia generale dell’estrattore, così da poterli ripulire con particolare attenzione. Ormai molti filtri sono progettati per non trattenere i residui di cibo, quindi questa operazione dovrebbe risultare facile e veloce.

Molti estrattori dispongono inoltre di una funzione di pre-lavaggio, ovvero una sorta di funzionamento a vuoto dell’apparecchio. Esso procede solo con dell’acqua, sciacquando i suoi componenti. Utilizzare questa funzione prima di ogni utilizzo può essere molto utile per prevenire qualsiasi rischio di contaminare frutta e verdura con sapori e odori delle preparazioni precedenti.

Come vedi è davvero molto facile prendersi cura del tuo nuovo estrattore! La parola d’ordine è sempre e comunque pulizia, come spesso accade con gli elettrodomestici che sono sempre a contatto con il cibo.

Adesso conosci tutti i segreti di questo mondo, e sei pronto a procedere all’acquisto. Abbiamo selezionato i 10 top estrattori a freddo che sono stati più apprezzati dai consumatori quest’anno… dacci un’occhiata!

Cosa cercare nell’estrattore di succo

Ci sono moltissimi estrattori di succo sul mercato. Innanzitutto, devi capire come funzionano le varie tipologie. Poi, quando avrai identificato la miglior tipologia più adatta alle tue esigenze, dovrai verificare quali modelli sono più in sintonia con il tuo portafogli. Considera ogni fattore però e non soffermarti soltanto sul prezzo. Il costo di un estrattore, può variare da un minimo di 50 euro, fino a 3000 euro e più per un estrattore di succo professionale! A seconda dello stile di vita e alimentare che vuoi seguire, ti consiglio d’investire di conseguenza i tuoi risparmi. I modelli economici, sono ideali per gli utenti entry level, che hanno un budget limitato. Magari non sarà il miglior estrattore di succo al mondo, ma è meglio questo che non averlo affatto. Anche io ho iniziato con un semplice modello a centrifuga. Anche se pensavo di aver risparmiato, dopo un po’ di tempo mi sono accorta che per realizzare molto succo, avevo bisogno di una grande quantità di frutta, che non costa certo poco. Così mi sono decisa di eseguire l’aggiornamento ad un modello di fascia media. Il risultato? Spendo di meno in frutta e raccolgo più succo di prima! Averci pensato prima forse avrei davvero risparmiato un bel po’ di soldi.

Centrifuga contro estrattore

Le centrifughe, soprattutto a causa di un prezzo più economico, sono anche le più diffuse. Il loro funzionamento è semplice. La separazione del succo dalla polpa avviene grazie alla forza centrifuga, appunto, facendo ruotare l’elemento interno ad altissima velocità, compresa tra 3.000 e 16.000 giri al minuto, a seconda del modello che si sceglie. Il miglior estrattore di succo invece, funziona perfettamente al contrario. Invece di separare il succo dalla polpa a grandissima velocità, lo fa con un movimento lento della coclea. Questo non significa che otterrete un succo in più tempo però! Se guardiamo vantaggi e svantaggi di ogni tipologia di apparecchio, ci rendiamo facilmente conto che gli migliori estrattori sono nettamente superiori. Sono più silenziosi, funzionando ad una velocità bassa, preservano nutrienti ed enzimi. Il succo estratto è più “stabile” e dunque può essere conservato per un tempo maggiore in frigo. Ed infine, è l’ideale per estrarre il succo anche da vegetali a foglia grande, frutta morbida ed erbe.

 

Panasonic Slow Juicer MJ-L500 Revisione

Il primo articolo che presentiamo è l’estrattore di succo Panasonic Slow Juicer MJ-L500. Quello che salta immediatamente all’occhio di questo prodotto, è il suo design moderno, elegante e discreto. La realizzazione è ottima, soprattutto grazie all’impiego di materiali di ottima qualità, come l’acciaio inossidabile. Le dimensioni non sono eccessive, come non lo sono nemmeno quelle due suoi due contenitori, circa un litro per quello del succo e circa 1,3 litri per quello della polpa.

estrattore succo

La lentezza è il suo punto forte!

Erroneamente, alcune persone pensano che un elettrodomestico per essere efficace, deve essere sempre molto veloce. Nel caso dei Slow Juicer è esattamente il contrario. Il succo estratto lentamente, mantiene al suo interno tutti i nutrienti che all’interno di una veloce centrifuga, a causa di attrito e calore, si perderebbero. L’estrattore di succo migliore è dunque quello che gira più lentamente. In questo caso, il Panasonic Slow Juicer MJ-L500 gira alla velocità di “45” giri al minuto.

Come funziona

Questo apparecchio arriva a casa nella sua bella confezione. Ad un primo sguardo ci sembra quasi strano che sia entrato tutto al suo interno. Aprendo la scatola se ne intuisce il motivo: il prodotto è completamente da assemblare manualmente. Niente panico però, perché troviamo qui anche un libretto d’istruzioni completamente in italiano, che vi consigliamo subito di leggere. Terminato il montaggio dell’apparecchio, si comincia ad estrarre il succo, lentamente. Il risultato è più che soddisfacente, considerando anche il prezzo di questo estrattore. A proposito di questo, se volete conoscere dell’estrattore di succo prezzi e offerte, vi consigliamo di consultare i nostri link. Per concludere quindi, possiamo tranquillamente dire di essere soddisfatti di questo piccolo elettrodomestico, dotato di un elevato rapporto qualità/prezzo.

Vantaggi

  • Ottima capacità di estrazione
  • Design compatto ed elegante
  • Manutenzione semplice

Svantaggi

  • Manca il ricettario
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

Philips HR1883/31 Revisione

L’estrattore di succo Philips HR1883/31 è un elettrodomestico massiccio, non solo per il peso, ma anche per le sue dimensioni. Anche il prezzo è leggermente sopra la media, ma assolutamente giustificato viste le sue prestazioni. Ma partiamo innanzitutto dalla sua confezione, anch’essa piuttosto “corposa”. Al suo interno, oltre all’apparecchio da ben 6 kg di peso, troviamo anche uno splendido ricettario, il classico manuale delle istruzioni, i contenitori per succo e polpa (entrambi da un litro e mezzo ciascuno), la spazzola per pulire l’apparecchio e un paio di filtri. Due parole proprio su questi ultimi. Il primo a grana fine serve per estrarre il classico succo, il secondo invece, serve per realizzare ottimi sorbetti.

miglior estrattore

Dimensioni importanti

Prima di acquistare un prodotto di queste dimensioni, vi consiglio di trovargli un bel posto stabile in cucina. A proposito di stabilità, oltre al peso, ci sono anche quattro piedini in gomma sotto al suo corpo, che migliorano questa caratteristica. Il Philips HR1883/31 è un apparecchio dal design moderno ed elegante, con un colore che ricorda molto il bronzo, nonostante sia realizzato in plastica (BPA Free). Per quanto riguarda il suo posizionamento, non dovreste avere problemi con il collegamento alla rete elettrica, dato che l’apparecchio è fornito di un cavo di alimentazione da un metro e mezzo.

Come funziona

Il suo funzionamento è molto semplice e non si discosta affatto da quello dei classici estrattori di succo. Il tutto, azionato da un motore da 250 watt, che può estrarre il succo da frutta e verdura, anche per mezz’ora consecutiva, dopodiché, va spento e fatto raffreddare. Un estrattore frutta a nostro parere, deve essere innanzitutto facile da pulire. Il motivo è molto semplice. Questo apparecchio va pulito dopo ogni suo utilizzo, se non è facile da pulire, passa la voglia di utilizzarlo.

Vantaggi

  • Apparecchio versatile
  • Adatto a famiglie numerose
  • Facile da pulire

Svantaggi

  • Piuttosto ingombrante
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

Severin Slow Juicer ES 3569 Revisione

Il miglior estrattore succo è certamente quello più facile da utilizzare, oltre a dover garantire un lavoro efficace. E se questi sono i termini di paragone, possiamo facilmente dire che il Severin Slow Juicer ES 3569 è un ottimo estrattore! Innanzitutto, a differenza di altri modelli che abbiamo testato, questo ha un design che si sviluppa in altezza. Per cui, prima di procedere al suo acquisto, consigliamo di verificare la fattibilità della sua installazione sulla vostra cucina.

 

Gli accessori

Una volta aperta la confezione, notiamo che la dotazione di accessori non è enorme e nemmeno i pezzi che dovremo assemblare. Da un lato questo ci conforta, perché non è mai bello stare li a dover maneggiare per ore un apparecchio ancor prima di utilizzarlo. Oltre ai classici accessori però, segnaliamo l’assenza del ricettario, indispensabile per gli utenti entry level. L’apparecchio, in termini di design ci è sembrato moderno ed elegante, facendo buon uso di un sapiente mix tra plastiche BPA Free e acciaio inox. Tra le sue principali caratteristiche, ricordiamo la presenza di un motore da 150 watt e una velocità di estrazione da 45 giri al minuto.

Valutazione del prodotto

Il Severin Slow Juicer ES 3569 è sicuramente il miglior estrattore di succo se avete un budget limitato, ma volete acquistare comunque un valido prodotto. È ideale sia per piccole famiglie che di media dimensione, grazie ai due contenitori piuttosto capienti. Nello specifico, quello per gli scarti ha una capacità da 1,3 litri, mentre quello per il succo da 1 litro. Oltre a produrre succhi, infine, questo piccolo elettrodomestico è progettato anche per la realizzazione di gelati e sorbetti. Una varietà che farà di certo felici molte persone.

Vantaggi

  • Facile da montare e utilizzare
  • Può fare anche gelati e sorbetti
  • Potente ma silenzioso

Svantaggi

  • Non è un top di gamma
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

Kenwood JMP601SI Revisione

Un brand dall’esperienza pluridecennale come Kenwood non ha decisamente bisogno di presentazioni di alcun tipo. Dopo aver conquistato tantissimi settori nell’ambito della tecnologia per la cucina per uso domestico e non solo, Kenwood si sta adesso specializzando nella vendita di estrattori da succo. Un esperimento sicuramente ben riuscito, a giudicare dalla qualità di questo prodotto.

 

Grazie al suo potente motore, è in grado di ottenere fino all’84% di succo, mantenendo intatte le vitamine e tutte le sostanze nutritive preziose racchiuse in frutta e verdura. Ha infatti un ottimo motore da 150 watt, che lavorerà in maniera eccellente anche con la frutta e la verdura più fibrose e difficili da sminuzzare.

La struttura si presenta come molto compatta, dalle dimensioni quindi ridotte e adattabili anche alle cucine e gli spazi più piccoli. Al tempo stesso, i materiali usati sono ovviamente di elevata qualità, e adatti al contatto con il cibo.

Il motore lavora a bassa velocità, permettendo a questo estrattore a freddo di catturare tutte le proprietà benefiche degli ingredienti con cui lavora. È perciò anche ottimo per la produzione di latti vegetali casalinghi, utilizzando la tua frutta secca preferita.

Grazie al suo sistema auto-gocciolamento riuscirai a ridurre gli sprechi, ma soprattutto a non sporcare il ripiano di lavoro e la tua cucina. Inoltre il sistema autopulente rende molto più facile la detersione dell’estrattore che, una volta montato, può anche essere tranquillamente lavato in lavastoviglie.

Grazie al suo design moderno si sposerà perfettamente in qualsiasi tipologia di cucina. Con un piccolo prezzo, porterai quindi a casa un estrattore di altissima qualità, di cui solo un brand importante come Kenwood può farsi garante.

Se stai cercando un ottimo estrattore e ancora non sai quale scegliere, Kenwood ti propone un modello che si propone già fra le offerte migliori nel panorama degli estrattori.

Vantaggi:

  • Sistema autopulente
  • Accessori per sorbetti inclusi
  • Funzione anti-gocciolamento

Svantaggi:

  • Non adatto per produrre grandi quantità di succo
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

Imetec SuccoVivo SJ 1000 Revisione

È difficile riassumere tutta la storia di Imetec, un brand dall’esperienza pluridecennale ed ormai presente in quasi tutti i settori della tecnologia. Dalla cura della persona, alle soluzioni per la cucina e la casa, Imetec è ormai uno di famiglia.

Se anche tu vuoi far parte dei consumatori che premiano la qualità Imetec con il loro affetto, questo estrattore di succo a freddo si rivelerà perfetto. È un estrattore di tipo verticale, ovvero la tipologia più pratica da usare e quindi più diffusa sul mercato.

La struttura si presenta robusta e affidabile, delineando un elettrodomestico che sicuramente si rivelerà longevo e molto resistente.

La capienza dei due contenitori che raccolgono il succo e gli scarti è di 800 ml.

Il motore raggiunge i 60 giri al minuto: un valore molto importante, in quanto in questo ambito gli estrattori più lenti sono considerati i più capaci di preservare il gusto e i nutrienti del cibo.

È presente la funzione di inversione del senso di rotazione della coclea, che si rivelerà molto utile per liberare il filtro da eventuali accumuli di cibo, che potrebbero inceppare il meccanismo o risultare troppo difficili da rimuovere in fase di pulizia.

Trattandosi di un elettrodomestico così resistente, è in grado di lavorare con qualsiasi tipo di frutta e di verdura, compresa la verdura a foglie e la frutta secca. Con quest’ultima potrai produrre degli ottimi latti vegetali, nutrienti e ghiotti, per tutta la tua famiglia! Potrai inoltre usare questo estrattore di Succo per frutta e verdura per preparare deliziosi sorbetti.

È davvero molto facile da utilizzare, grazie anche alla sua stabilità strutturale. Essa è data anche dai quattro piedini che lo sorreggono e lo mantengono ben fermo al suo posto, anche durante le lavorazioni ed i movimenti più bruschi.

Insomma, sicuramente questo estrattore Imetec diventerà presto il tuo migliore amico in cucina!

Vantaggi:

  • Ottimo anche per la preparazione di latti vegetali
  • Molto facile da usare
  • Accessori inclusi

Svantaggi:

  • Potrebbe risultare ingombrante
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

Philips HR1894/80 Revisione

Philips non sbaglia un colpo, e conquista nuovamente il mercato dell’elettronica per la cucina con uno dei migliori estrattori di quest’anno! Esso è stato progettato in collaborazione addirittura con l’università di Innsbruck, in modo da progettare un estrattore professionale che fosse al tempo stesso anche semplice da usare e pulire. Esso supporta quindi l’innovativa tecnologia MicroMasticating, un sistema tutto nuovo di spremitura.

Nel complesso si presenta come una struttura elegante, ma anche solida e robusta, dalle dimensioni compatte. È disponibile in due colorazioni diverse, ovvero bianco e beige.

Monta un motore mediamente potente e abbastanza veloce, 200 watt, in grado di spremere frutta e verdura ma senza surriscaldarla. È molto facile da smontare e ripulire, sia a mano che in lavastoviglie. Il corpo macchina e i suoi accessori sono in plastica, con rifiniture eccellenti di alta qualità. Il filtro è a pettine e privo di setaccio, così da risultare più facile da lavare.

Ovviamente dispone di piedini antiscivolo, che lo supportano perfettamente su ogni superficie.

Come già accennato, ciò che ha reso questo estrattore premiato da tutte le recensioni è la sua innovativa tecnologia MicroMasticating. Essa, sviluppata in collaborazione con l’università di Innsbruck, fa in modo che il sistema riesca a “masticare” e spremere i frutti in maniera più efficace. Le fasi di lavorazione sono quindi tre. Inizialmente gli alimenti vengono tagliati in piccolissime parti, pe poi essere schiacciati, omogeneizzati ulteriormente, ed infine spremuti. Questo estrattore a freddo riesce quindi a rompere e omogeneizzare anche gli alimenti più duri, ottenendo latti vegetali e succhi eccellenti e gustosi.

Se sei un appassionato di tecnologia e di cucina, e vorresti sposare entrambi i tuoi hobby, sicuramente questo è l’estrattore che fa per te. Un vero e proprio gioiellino di pura innovazione e tecnologia nel panorama degli estrattori di frutta per uso domestico!

Vantaggi:

  • Tecnologia MicroMasticating
  • Facile da smontare e lavare

Svantaggi:

  • Imbuto per l’inserimento del cibo di dimensioni ridotte
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

Melchioni VEGA Revisione

Melchioni è soprattutto un importante punto di riferimento per tutti i professionisti, che sanno di potersi affidare a questo brand per ottenere le soluzioni migliori per le loro esigenze tecnologiche più disparate in cucina. Ormai però sempre più privati acquistano prodotti Melchioni, particolarmente colpiti dall’alta qualità degli stessi.

Ne è un ottimo esempio questo estrattore, premiato da tutte le opinioni degli utenti che lo hanno provato e non possono più farne a meno! Vediamo insieme quali sono le sue caratteristiche.

Si tratta di un estrattore lento, ossia dotato di una centrifuga che gira più lentamente rispetto agli standard tradizionali, in modo da non intaccare il sapore del cibo ed i suoi livelli vitaminici e nutrizionali. La sua rotazione massima è quindi di soli 55 giri al minuto.

Estaticamente si tratta di una struttura molto classica e facile da utilizzare e ripulire. È composta da un tubo di immissione superiore con relativo stantuffo, in cui infilare frutta e verdura. I succhi verranno fuori dal relativo beccuccio dell’estrattore, mentre un altro contenitore raccoglierà gli scarti più densi. La struttura è inoltre dotata di comodi piedini antiscivolo, ed è quasi interamente composta in plastica resistente.

La potenza elettrica del motore è di 200 watt, ottimi per triturare e spremere anche la frutta secca e la verdura a foglia verde. Insomma, un prodotto versatile ma economico che di erto non teme il confronto con altri estrattori!

Difficilmente troverai un prodotto di tale qualità in questa fascia di prezzo, e rappresenta quindi una delle migliori offerte nel campo degli estrattori!

La struttura e la potenza rappresentano un ottimo compromesso per l’uso domestico più diffuso, e la lavorazione lenta ti permetterà di offrire ai tuoi cari dei succhi sempre ottimi, gustosi e soprattutto pieni delle proprietà benefiche e nutrizionali e delle vitamine di frutta e verdura.

Vantaggi:

  • Accessori per la pulizia inclusi
  • Facile da utilizzare
  • Prezzo competitivo

Svantaggi:

  • Potrebbe risultare ingombrante
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

Aicok DEAFF91781-HMLW Revisione

Questo Aicok DEAFF91781-HMLW è uno Slow Juicer economico e adatto a chi vuole esplorare questo nuovo mondo, senza spendere cifre esorbitanti. Nonostante questo, il rapporto qualità/prezzo è molto elevato e il prezzo basso è dovuto principalmente al nome abbastanza sconosciuto del marchio, piuttosto che dalle sue caratteristiche. A differenza delle centrifughe, oppure dei frullatori, questo attrezzo da cucina, consente di estrarre il succo da frutta e verdura molto lentamente. Cosa che in questo caso, è un vantaggio, piuttosto che uno svantaggio, poiché si preservano enzimi e nutrienti degli ingredienti.

Dotazione di accessori

Essendo un apparecchio molto economico, dal punto di vista degli accessori non potevamo attenderci molto. Troviamo ovviamente i due contenitori, uno per il succo, mentre l’altro per la raccolta degli scarti. Il manuale d’istruzioni e la spazzola per la pulizia, ma nulla più. La mancanza più evidente, è quella di un ricettario, dato che il prodotto s’indirizza verso un pubblico principiante. Per fortuna però, abbiamo internet che risolve la questione molto velocemente. Nonostante il libretto delle istruzioni solo in inglese, assemblare il prodotto e metterlo in funzione, non è affatto difficile. Assemblato il tutto, basta inserire dall’alto gli ingredienti, che scendendo giù per una spirale, vengono suddivisi tra succo e scarti.

Cosa ci possiamo fare

Per provare questo apparecchio, sono stati utilizzati diversi ingredienti, comprese mele, pere, kiwi e arance. Prima d’inserirli nel prodotto, come consiglia anche il manuale, vanno tagliati. Per quanto riguarda la struttura, risulta essere abbastanza “economica”, con un utilizzo eccessivo di plastica non particolarmente resistente. Solo il motore è realizzato in metallo. Certo, se si vuole di più, si deve spendere almeno il doppio. Facile la sua manutenzione, che avviene grazie ad un facile smontaggio delle parti che vengono a contatto con gli alimenti.

Vantaggi

  • Prezzo economico
  • Facile da usare
  • Contenitori capienti

Svantaggi

  • Plastica di scarsa qualità e rumoroso

 

RGV 110600 Juice Art Revisione

Se siete alla ricerca di un estrattore offerta, questo potrebbe essere ciò che fa al caso vostro! Il prezzo economico, però, non è l’unica sua caratteristica positiva, vediamo insieme le altre. Il rapporto qualità/prezzo, risulta essere decisamente elevato. Detto del prezzo, vediamo quali sono queste sue qualità! Innanzitutto, voglio sottolineare come questo apparecchio, nonostante un prezzo economico, sia stato realizzato con ottimi materiali, con un buon mix di plastiche solidi e resistenti ed acciaio inox. Oltre ad essere solido e robusto, questo strattore di Succo risulta anche particolarmente silenzioso durante il suo funzionamento.

estrattore di succo migliore

La prova del nove

A conti fatti, l’estrattore di succo RGV 110600 Juice Art potrebbe sembrare un apparecchio perfetto. Tuttavia, è soltanto il test che ci rivelerà realmente la sua efficacia. D’altronde, potrebbe anche essere l’apparecchio più bello del mondo, ma se poi non fa bene il suo lavoro a cosa serve? Per fortuna, questo piccolo elettrodomestico funziona anche molto bene. Rispetto ad altri prodotti economici che abbiamo testato in passato, questo estrae circa il 30% di succo in più. Al suo interno, troviamo un motore da 60 giri al minuto, con una potenza di 400 watt.

Come si usa

Come tutti gli altri estrattori! Effettivamente, questo RGV 110600 Juice Art è molto semplice da utilizzare. L’importante, come suggerito anche dal suo manuale d’istruzioni, è sminuzzare bene la frutta e i vegetali più duri, per consentire all’apparecchio un lavoro migliore. Dopo il suo utilizzo, bisogno pulirlo. Sotto questo punto di vista, la manutenzione risulta abbastanza semplice. In definitiva, ci troviamo di fronte ad un elettrodomestico che fa bene il suo dovere, anche se non eccelle sotto nessun punto di vista, ma offre dalla sua un prezzo davvero economico e alla portata di tutti.

Vantaggi

  • Apprezzabile la qualità dei materiali
  • Facile da usare
  • Manutenzione semplice

Svantaggi

  • Qualche difficoltà con gli ingredienti interi e duri
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

RVG 110631 Revisione

Se stai cercando il miglior rapporto qualità-prezzo presente sul mercato e non sai quale estrattore comprare, questo modello RGV sarà sicuramente la soluzione migliore per le tue esigenze. È davvero difficile poter trovare un estrattore di succo economico ma dalle performance eccellenti, ma RGV riesce a proporre sul mercato un prodotto ben riuscito e che stupirà piacevolmente anche i consumatori più esigenti.

È infatti composto in acciaio inox della migliore qualità e da plastiche che lo rendono robusto e resistente. Nulla lo spaventa, nemmeno la ricetta o il succo più complessi!

È inoltre molto silenzioso, pur dimostrandosi molto potente. La sua velocità di 60 giri al minuto è infatti in grado di garantirti fino al 30% in più di succo rispetto ad altri modelli, mantenendo al tempo stesso intatti i valori vitaminici e nutrizionali di frutta e verdura. Le sue performance rientrano quindi nella media di quanto propone il mercato, ma si fanno notare per la fascia di prezzo in cui l’estrattore rientra.

Spicca inoltre la semplicità d’utilizzo, accentuata dalla separazione veloce ed intuitiva degli scarti dal succo. È anche molto semplice da lavare, a mano o in lavastoviglie. In ogni caso il contenitore di succo è di colore nero, ergo potrai tirare un sospiro di sollievo contro anche le macchie più ostinate, ed usare tranquillamente anche la frutta e la verdura che tendenzialmente macchiano i contenitori.

In conclusione, se stai cercando un estrattore di Succo dal costo contenuto ma proprio non vuoi rinunciare alla qualità, RGV ha decisamente ciò che fa per te e per il tuo portafogli. Non farti ingannare dal suo prezzo basso e corri a provarlo: anche i più esigenti non potranno che riconoscere l’alta qualità di un elettrodomestico che diventerà presto il tuo migliore amico in cucina. Non fartelo scappare: corri a provarlo, sta già andando a ruba!

Vantaggi:

  • Ottimo rapporto qualità-prezzo
  • Silenzioso
  • Alta qualità dei materiali utilizzati

Svantaggi:

  • Poco performante con frutta troppo fibrosa
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

Puoi anche vedere i nostri articoli su spremiagrumi elettrici!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui