Il pane resta uno degli alimenti base della dieta mediterranea e non solo. Si tratta di un alimento nutriente, che può essere preparato in vari modi, può essere congelato e riutilizzato anche da secco o da “vecchio” e non è molto costoso.

Esiste però un modo per risparmiare ulteriormente sul pane, ed è più semplice di quanto tu possa immaginare: si tratta del pane fatto in casa, una tradizione bellissima che risale quasi all’origine dei tempi. I modi per farlo sono molteplici. C’è chi ha ereditato una ricetta particolare dalle proprie nonne o chi si affida ad una macchina del pane, che risulta utile soprattutto per farne grandi quantità quotidianamente.

Ogni ricetta per il pane fatto in casa si differenzia in base a diversi fattori: il tipo di farine e di lieviti usati, le tempistiche di lievitazione, la tipologia di pane che vuoi ottenere. Generalmente le farine più consigliate sono quelle biologiche, come la farina di farro o quelle derivate da grani antichi. Per quanto riguarda la lievitazione, l’uso di lievito madre resta sempre il più consigliato.

Se sogni dell’ottimo pane fatto in casa veloce e gustoso, ci sono alcuni accorgimenti da tenere in mente. Innanzitutto, ci sono degli errori comuni, che possono compromettere la bontà del tuo pane. Molte volte si tratta della lievitazione, che dura troppo o troppo poco. In altri casi, la colpa è della temperatura del forno o del forno stesso, che potrebbe risultare non adatto a questo genere di preparazioni. L’impasto potrebbe risultare troppo gommoso o non crescere abbastanza, in base alle farine e ai lieviti usati.

La vera domanda, quindi, è: come fare il pane in casa in maniera corretta e veloce? Non occorre essere degli chef professionisti, non preoccuparti! Partiamo quindi dalla ricetta base, che prevede pochi ingredienti, tutti molto semplici e facilmente reperibili. Si tratta di farina, acqua, un po’ di sale, e del lievito fresco (va bene anche quello di birra). Un ingrediente importante e spesso sottovaluto è il tempo. Solo con la giusta lievitazione, il tuo pane casereccio sarà buono e fragrante. Se hai poco tempo e sei di fretta, rimanda questa operazione ad un’altra volta. Potresti provare dei lieviti ad azione veloce, ma il risultato non sarà comunque eccellente.

Se hai poco tempo in generale ma non vuoi rinunciare alla cottura del tuo pane fatto in casa, potresti prepararne in grandi quantità quando hai un pomeriggio da dedicare a questa operazione, e congelare le pagnotte ottenute, così da averle pronte per il resto della settimana.

In molti non possono rinunciare al pane morbido, quello che fa impazzire soprattutto i bambini ed è ottimo per preparare gustosi panini. Per ottenere questo risultato, è importante tenere sempre d’occhio la consistenza dell’impasto, che non dovrebbe mai essere troppo compatto o asciutto. Riconoscere il giusto impasto è qualcosa che imparerai solo con la pratica e l’esperienza. Del resto, non esiste il pane buono in generale, ma ognuno segue le proprie ricette ed i propri gusti.

Non tutti sanno che è possibile preparare dell’ottimo pane fatto in casa anche senza usare il forno. Pensa ad esempio all’estate, quando in molte zone d’Italia le temperature salgono così tanto da rendere praticamente impossibile l’uso di altre fonti di calore! Esistono quindi ricette che non prevedono l’uso del forno, ma il cui risultato è ugualmente buono. Potresti quindi provare a cercare una ricetta per preparare il cosiddetto pane degli Esseni, che viene cotto in padella. Ci sono altre varianti, come ad esempio il chapati, che sono delle simpatiche focaccine veloci. Di solito per questo genere di preparazioni sono consigliate farine come quella di farro.

Se invece conosci già le ricette per un buonissimo pane fatto in casa, ma stai cercando una piccola variazione sul tema per stupire i tuoi cari ed i tuoi ospiti, ti consigliamo di provare la pita. Si tratta di un pane molto diffuso in Medioriente, in Grecia ed in Turchia. Si tratta di un tipo di pane che va cotto in forno, ma in alcuni Paesi viene preparati anche in padella o su una piastra rovente. Ovviamente queste ultime modalità sono più veloci e più facili. Sul web troverai diverse ricette a riguardo e altri consigli per gustare la pita con diversi ingredienti.

Altra varietà molto interessante, ma dal gusto più mediterraneo è il pane alle olive. Si tratta di una ricetta gustosa, che va bene sia da sola che con affettati, e sempre d’effetto nella sua semplicità. Per ottenerla, basta aggiungere delle olive verdi denocciolate all’impasto. Sta a te scegliere se inserirle intere, a fettine o sminuzzate, a seconda dell’effetto che vuoi ottenere.

Se non ti piacciono le olive, oppure se stai cercando qualcosa di più sfizioso, puoi sempre provare il pane alle noci. Si tratta di un tipo di pane molto versatile, abbinabile sia con piatti salati che con quelli dolci. È ottimo quindi a colazione con la marmellata, ma anche come snack insieme a degli affettati o delle verdure. Fa però attenzione ad usare solo noci con guscio e di buona qualità, altrimenti il sapore del pane potrebbe esserne compromesso. Per quanto riguarda la farina, consigliamo quella di farro, insieme all’uso della pasta madre.

Un successo assicurato!

In molti preferiscono la semplicità, e non possono rinunciare al pane integrale. Esso è considerato inoltre più leggero e meno calorico rispetto a quello ottenuto da farine bianche. Per prepararlo in casa, bastano della farina di frumento integrale, pasta madre e acqua. Se vuoi, puoi aggiungere un po’ di farina 0 o di farina di tipo 1, almeno finché non ti sarai abituato al cambio di sapore e di consistenza. Sperimentare con diverse misture di farina è quindi una buona idea, ed è anche molto divertente.

Un’altra variazione molto comune è quella che prevede l’uso di lievito di birra. Per ottimizzare il sapore che esso conferisce al pane, ti consigliamo di aggiungere un po’ di miele o un pizzico di zucchero di canna.

A proposito di pasta madre: come avrai notato, si tratta di un ingrediente citato in diverse ricette, anche quel più diverse fra loro. Esso può essere preparato comodamente a casa, e bastano acqua e farina. Anche in questo caso, il tempo e la pazienza sono ugualmente importanti, e possono fare una grande differenza sul risultato finale. Su Intenet troverai diversi tutorial su come ottenere in casa del lievito madre eccellente, e anche sui vari social network esistono diversi gruppi nei quali confrontarsi con altre persone che lo preparano a casa.

Al tempo stesso, è possibile ottenere del pane in casa anche senza l’uso dei lieviti. Si tratta del cosiddetto pane azzimo, il quale risulta ovviamente meno gonfio e più croccante della sua controparte tradizionale. Inoltre, può essere cotto in padella più facilmente. Se preferisci del pane azzimo più simile ad un crackers, quindi basso e croccante, la cottura in forno rimane comunque la più consigliata. È un tipo di pane che fa parte di culture culinarie diverse da quella mediterranea, ma che ormai è molto in voga anche in Italia proprio per via della sua bontà e versatilità in cucina. Alcuni individui, inoltre, lo reputano più digeribile e meno calorico.

Come già accennato, per aiutarti nella preparazione del pane puoi usare diversi elettrodomestici, dalle macchine apposite al Bimby. In alternativa, va benissimo qualunque ricetta, da quelle disponibili sul web a quelle più antiche tramandate dalla tua famiglia. Ad esempio, se hai vissuto nel Sud Italia ti sarà capitato di apprendere una ricetta molto particolare, che prevede l’uso della semola rimacinata di grano duro e dei semi di sesamo. Si tratta di un tipo di pane molto saporito e particolare, che si accompagna ad ogni condimento.

Altra variante molto diffusa è quella senza glutine, attualmente molto in auge in risposta all’aumento degli individui celiaci. Per ottenere questo pane va usato un mix di farine gluten-free, e ovviamente nella tua cucina non devono esserci contaminazione di alcun tipo! Le farine senza glutine si trovano nei negozi specializzati ma anche in erboristeria o in farmacia. Queste farine tendono ad essere più costose, ma nei lunghi periodi rappresentano ovviamente un risparmio rispetto ad acquistare del pane senza glutine già pronto.

Insomma, come hai visto esistono davvero tanti modi per preparare il pane e tante varianti. Come già accennato, molte famiglie possiedono la loro ricetta speciale e personale: non esistono limiti alla tua fantasia in cucina. Preparare il pane in casa è una tradizione antichissima, che continua ad affascinare grandi e piccini. Essa rappresenta un modo per tenere insieme le famiglie, creare un legame importantissimo fra diverse generazioni, e aiuta ad instillar enei più giovani l’importanza di mangiare sano. Ovviamente rappresenta anche un modo per risparmiare mangiando al tempo stesso del cibo genuino.

L’acquisto di un Bimby o di una macchina per il pane implica un bell’investimento, che verrà però ammortizzato nel corso del tempo, e tu ed i tuoi cari ne guadagnerete anche in salute. Per non parlare della bella figura che farai ogni volta, presentando ai tuoi ospiti delle pagnotte sempre fragranti, genuine, condite in modo sfizioso, fresche e sempre buone!

Per favore, valuta questo articolo:
[Totale: 0 Medio: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui