I caricabatterie solari sono disponibili in un’ampia varietà di dimensioni, prezzi e tipologie. Piccole differenze come il materiale e l’efficienza dei pannelli solari, possono avere un grande impatto sulle prestazioni del prodotto e comportare vantaggi o svantaggi.

Il loro utilizzo, il terreno e le tue esigenze di ricarica, influenzeranno la tua decisione. Di seguito, ti spiegheremo i fattori chiave che ti aiuteranno a scegliere il miglior caricabatterie solare per le tue esigenze.

 ImmagineNomeValutazioneControlla il prezzo

1 di 5

caricabatterie solare

OLEBR Q90 SOLARE POWERBANK

5.0

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

2 di 5

power bank solare

AUKEY CARICABATTERIA SOLARE PB-P4

4.5

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

3 di 5

carica cellulare solare

RAVPOWER RP-PC008

4.5

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

4 di 5

caricatore solare

BERNET B1-R SOLARE POWER BANK

4.5

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

5 di 5

caricabatterie portatile prezzo

GRANDBEING YD-888

4.5

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it
1 di 5
OLEBR Q90 SOLARE POWERBANK
caricabatterie solare
Valutazione
5.0
CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it
2 di 5
AUKEY CARICABATTERIA SOLARE PB-P4
power bank solare
Valutazione
4.5
CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it
3 di 5
RAVPOWER RP-PC008
carica cellulare solare
Valutazione
4.5
CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it
4 di 5
BERNET B1-R SOLARE POWER BANK
caricatore solare
Valutazione
4.5
CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it
5 di 5
GRANDBEING YD-888
caricabatterie portatile prezzo
Valutazione
4.5
CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

Come scegliere

Quando scegli di acquistare un power bank solare per le tue attività all’aperto, lasciati guidare dalle seguenti domande:

Quali dispositivi porterai con te? Per un piccolo cellulare o dispositivo GPS, un pannello con specifiche tecniche di livello medio-basso può essere più che sufficiente. Se invece, dovrai caricare un paio di dispositivi alla volta, elettronici e assetati di corrente, allora avrai bisogno qualcosa di più che un semplice carica cellulare solare. Presta attenzione ai connettori. La maggior parte dei caricabatterie offrono la connessione USB, che funziona bene per la maggior parte dei dispositivi elettronici moderni, ma il tuo potrebbe aver bisogno di un adattatore.

Dove e quanto caricherai? Il caricatore solare può essere generalmente collegato ad uno zaino, una bici o una moto per raccogliere i raggi solari mentre ti muovi, ma non dovrebbe ne pesarti e nemmeno rallentarti. Confronta e il peso e le dimensioni del caricabatterie, e prendi in considerazione l’area su cui distribuirai i pannelli durante la loro applicazione. Se caricherai durante il campeggio, potresti avere a disposizione una vasta area di appoggio, ma in viaggio, potrebbero essere necessarie dimensioni più compatte. E se fai sgroppate estreme durante il rafting o l’arrampicata sul ghiaccio, sarebbe utile portarsi dietro un modello robusto.

Hai bisogno della batteria interna? Alcuni caricabatterie solari, sono dotati di una batteria interna, che ti dona la possibilità di caricare il tuo dispositivi proprio tramite la stessa. Questa configurazione, è generalmente più comoda e facile da utilizzare. È l’ideale quando hai bisogno di caricare il tuo dispositivo durante le ore notturne tramite cavi di ricarica. Puoi così caricare la batteria del caricabatterie durante il giorno e utilizzarla durante la notte.
La batteria

Come detto nella sezione precedente, alcuni caricabatterie sono dotati di batteria interna, che ti offre una maggiore versatilità di ricarica. Naturalmente, qualsiasi power bank solare senza batteria può essere abbinato a un altro caricabatterie. Lo svantaggio di portare con se una batteria è legato al suo peso e al suo ingombro, ma libera il tuo dispositivo durante le ore di sole, quando hai la possibilità di ricaricare la batteria.

Tieni presente che con le batterie che diventano sempre più potenti ed efficienti, il tuo caricabatterie solare potrebbe essere eccessivo. Se stai facendo un’escursione di un paio di giorni o stai trascorrendo un normale weekend in campeggio, una batteria di 10.000 mAh e oltre è sufficiente per ricaricare il tuo smartphone due volte. Per un campeggio che dura oltre i tre giorni, un caricabatterie solare è sicuramente un’opzione attraente.

I pannelli solari

Ci sono tre diversi tipi di pannelli solari utilizzati nei caricabatterie solari. I pannelli CIGS sono i più flessibili, poiché sono fatti di una sottile membrana di rame, indio, gallio e seleniuro. Sono leggeri ed economici da realizzare, ma si degradano più rapidamente e hanno un’efficienza inferiore. Pertanto, i caricabatterie con pannelli CIGS sono anche quelli più diffusi ed economici in commercio.

Ma se cerchi qualcosa di migliore e più affidabile, puoi trovare i pannelli policristallini e monocristallini. Come suggerisce il nome, i primi utilizzano più lingotti di cristallo, mentre i secondi sono costituiti da un singolo lingotto di cristallo. In altre parole, i pannelli monocristallini sono “più puri”, presentano perdite minori di energia e una maggiore efficienza, mentre i pannelli policristallini sono leggermente più economici da produrre.

Efficienza e specifiche tecniche

La percentuale di efficienza di un pannello solare, specifica quanto questi possano essere efficaci nel convertire i raggi solari in energia elettrica. Chiaramente, maggiore è la percentuale e migliore sarà la loro efficienza. Attualmente, possono raggiungere valori di poco superiore al 20%, fino ad un massimo di 24% o 25%, mentre i pannelli policristallini sono poco al di sotto del 20%, in genere attorno al 18%.

Ma quando entriamo in un negozio o controlliamo online quale caricabatterie ad energia solare acquistare, cosa sono tutti quei termini tecnici che leggiamo e che cosa indicano? Wattaggio e amperaggio sono i due valori a cui è necessario prestare maggiore attenzione quando si guarda al potenziale di rendimento dei caricabatterie solari.

La corrente elettrica (la “portata”) viene misurata in ampere, mentre la potenza elettrica viene misurata in Watt. I pannelli da 3W a 5W sono sufficienti per ricaricare dispositivi piccoli, come smartphone meno recenti e batterie. Anche un giorno intero di sole potrebbe non fornire abbastanza energia per caricare un dispositivo affamato come un tablet o uno smartphone top di gamma.

Con un pannello da 5W, una carica completa potrebbe richiedere dalle 3 alle 6 ore. La ricarica di due dispositivi contemporaneamente è possibile solo con un pannello da 10W o superiore. L’amperaggio ti dirà quanto può essere caricato un dispositivo in modo efficiente. In questo caso, i valori dovranno essere superiori a 2A o 2,5A. Presta attenzione ai caricatori con doppia uscita, in quanto i produttori utilizzano specifiche diverse.

Alcuni ti diranno solo l’uscita di entrambe le porte assieme, mentre altri specificheranno l’uscita di ogni porta, lasciando a te la possibilità di sommare questi valori. Un caricabatterie in grado di fornire 2A su una porta e 1A sull’altra, è più efficiente di un caricabatterie che può fornire solo 2,5A su entrambe le porte (e quindi 1,25A su ciascuna).

I connettori

Come avrai già avuto modo di vedere, i connettori USB sono di fatto lo standard per i caricabatterie solari, poiché rendono più semplice la ricarica di smartphone e dispositivi simili. In commercio però, si possono trovare anche caricabatterie con uscite differenti, che ad esempio, sono in grado di caricare apparecchi da 12 volt.

Tieni presente quali dispositivi devi caricare e di quali connettori hai bisogno, prendendo in considerazione anche l’acquisto di eventuali adattatori. Puoi anche utilizzare un caricabatterie alimentato da un pannello solare, ma ricorda che questo perderà potenza durante la conversione.

Facilità d’uso

I power bank solari possono sembrare una cosa semplice da configurare: colleghi il dispositivo, esponi il caricatore alla luce del sole e sfrutti l’energia liberata. La maggior parte dei pannelli può essere facilmente pulita rimuovendo polvere o umidità con un panno asciutto. Ma fai attenzione alla tecnologia di ricarica intelligente, che dovrebbe essere presente in ogni buon caricabatterie solare. Questo microchip non solo regolerà automaticamente la ricarica del dispositivo collegato in termini di sicurezza ed efficienza, ma riavvierà anche la ricarica dopo un’interruzione.

Questa interruzione potrebbe essere rappresentata da una nuvola passeggera, l’ombra di un albero che si sposta durante il giorno o una persona che blocca il passaggio dei raggi solari. I dispositivi senza questa tecnologia, possono rimanere bloccati in una modalità “ricarica lenta” e richiedono un ripristino manuale, scollegando il sistema di ricarica.

Pensa anche al modo in cui effettuerai la ricarica. Lo farai fuori dalla tua tenda o mentre sei in bici? Anche l’angolazione con cui il dispositivo riceve i raggi solari è molto importante e può fare parecchia differenza. La regola generale è che il pannello deve essere rivolto verso il sole, con un angolo approssimativamente equivalente alla latitudine.

Generalmente, questo si traduce in angoli più ottusi in estate e più acuti in inverno. Se si fanno modifiche durante il giorno, si migliora anche l’efficienza del dispositivo. Un pannello legato a uno zaino è facile da trasportare, ma solitamente i due terzi dei caricatori pieghevoli, possono essere appesi più o meno verticalmente, il che funziona solo se stai camminando con il sole alle tue spalle.

Peso e dimensioni

Naturalmente, il caricabatterie solare ideale dovrebbe essere piccolo e leggero, ma a causa della natura dei pannelli solari, questa è un’opzione difficilmente coniugabile. Maggiore è la potenza di cui hai bisogno e maggiori saranno le dimensioni del pannello, rendendo i caricatori pieghevoli la soluzione ideale nella maggior parte dei casi.

La batteria interna, aggiunge peso al dispositivo, ma anche una certa versatilità. Mentre un pannello piccolo senza pacco batterie, è relativamente compatto, al costo di una ricarica più lenta e meno potente. Conoscere le tue esigenze è fondamentale per scegliere il prodotto ideale. La combinazione data da un pannello solare e un pacco batterie esterno, ti dona una maggiore facilità di trasporto e la possibilità di scegliere il caricabatterie delle dimensioni e peso più adatti per te.

Conclusioni

La varietà di caricabatterie solari disponibili in commercio, può rendere la tua scelta un compito arduo, quindi, per iniziare scegli quali sono i dispositivi realmente essenziali che devi portarti dietro. Qual è la situazione in cui ti ritroverai più spesso a caricare i tuoi dispositivi? Devi caricare solo il GPS, oppure anche il cellulare, un pacco batterie e altro ancora? Abbina le tue esigenze al prodotto ideale. I caricabatterie con meno watt sono più economici, ma meno potenti. Un modello più costoso non ti renderà necessariamente più felice, a seconda delle tue esigenze. Più hai bisogno di energia e maggiore sarà l’output e l’efficienza di cui hai bisogno.

 

1. OLEBR Q90 Solare Powerbank Revisione

Il power bank solare OLEBR Q90 è un caricabatterie portatile, compatibile con tutti gli iPhone, iPad, smartphone basati su Android e tablet. È dotato di tre porte di ricarica USB, a differenza di altri caricabatterie economici della stessa categoria, ed inoltre, è anche dotato di due torce a LED che ti permettono di illuminare la tua strada al buio durante le escursioni e/o il campeggio. Se desiderate conoscere di questo caricabatterie portatile prezzo e offerte, potete consultare i nostri collegamenti per approfittare delle occasioni che abbiamo riservato per voi.

caricabatterie solare

Tante caratteristiche utili

Altra caratteristica inserita in questo caricabatterie solare è la presenza di una ventola USB, che può essere attivata in estate durante le escursioni più prolungate e quando le temperature sono elevate. Pur rivelandosi molto utile come caricatore di emergenza durante le escursioni, questo OLEBR Q90 Solare Powerbank è utile anche per applicazioni indoor. Può facilmente contrastare l’esigenza di avere anche un caricabatteria e la ventola esegue entrambe le funzioni di questi dispositivi. Basta ricordarsi di spremerlo una volta ogni due mesi, per tenerlo sempre alla massima efficienza.

Il suo design

Il design di questo caricabatterie ad energia solare lo fa assomigliare moltissimo ad un normale caricabatterie a corrente. Ha le stesse dimensioni, forma, peso e lunghezza di un prodotto di fascia media. Il caricatore è disponibile in tre diverse colorazioni, giallo e nero, nero e rosso e solo nero, quindi puoi scegliere quello che ti piace di più. L’unità è protetta contro i sovraccarichi di corrente e quindi è totalmente sicura da utilizzare, il che rende il tutto ancora più conveniente, anche visto il prezzo economico.

Vantaggi

  • Tre porte USB
  • 2 luci a LED
  • 24000mAh di potenza

Svantaggi

  • 8% di conversione
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

2. AUKEY Caricabatteria Solare PB-P4 Revisione

Il pannello solare di Aukey PB-P4 è di tipo portatile: quando viene piegato, le sue dimensioni sono paragonabili (all’incirca) a quelle di un foglio A4. Quando è aperto, i 3 pannelli solari fanno la loro bella presenza, ma sono anche ben protetti. Accanto ai tuoi 3 pannelli solari, notiamo la presenza di una tasca non ermetica, al cui interno troviamo 2 porte USB, che possono caricare a 2A massimo. Questo power bank solare dispone anche di slot per l’aggancio del prodotto allo zaino, molto comodi durante le escursioni.

power bank solare

Accessori inclusi

Oltre al pannello solare, abbiamo a disposizione anche 4 moschettoni, che ci consentiranno di agganciare l’apparecchio dove meglio crediamo. I 4 rispettivi fori per i moschettoni, danno la sensazione di essere parecchio robusti e sono fissati con anelli in metallo. Quindi, nella parte anteriore abbiamo i 3 pannelli solari e le porte USB, mentre in quella posteriore, troviamo due mini pannelli, che servono a tenere il prodotto in piedi con un angolo di circa 45°. Posizione ideale per abbronzarsi al sole! Inoltre, questi due pannelli sono realizzati in modo da non poter richiudersi su se stessi facilmente.

La nostra prova

Il livello di carica, ovviamente, dipende dalla situazione meteo. È piuttosto difficile capire la differenza tra i pannelli solari da 15W o da 21W: puoi metterli uno accanto all’altro nello stesso momento per eseguire il test, ma la differenza di un millimetro può cambiare tutto! E il tempo, cambia la posizione del sole, ma finché si tratta di un 21W, dovrebbe almeno teoricamente essere migliore di un 15W. Il pannello solare Aukey PB-P4 è tutto sommato ottimo. Materiali solidi, buone prestazioni, portatile, non troppo pesante e pieghevole. Con 2 porte USB e due pannelli per tenerlo in posizione verticale (o quasi).

Vantaggi

  • Compatto e leggero
  • Facile da trasportare
  • Pannelli per tenerlo inclinato

Svantaggi

  • Per i viaggi brevi è ingombrante
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

3. RAVPower RP-PC008 Revisione

Non c’è bisogno di aggiungere che nella natura selvaggia di una foresta o da qualche parte su una spiaggia vergine, non troverai mai tutti i comfort di cui puoi godere in casa tua. E la risorsa più importante che ti mancherà quando sarai lontano dalla città, sarà l’elettricità. Quindi, quando parti per una gita naturalistica, trekking, un’escursione o un giro turistico, non c’è niente di più utile di un caricabatterie solare portatile. Progettato per uso esterno, è in grado di convertire l’energia solare in energia elettrica gratuita, in modo da poter alimentare i tuoi gadget mentre sei fuori dalla portata della rete elettrica.

carica cellulare solare

Le caratteristiche del prodotto

Il caricabatterie RAVPower RP-PC008 è solo uno dei tanti esempi che possiamo trovare in commercio sul generis. L’unità dispone di tre pannelli solari, installati in un involucro morbido in poliestere, ma robusto e resistente all’acqua. Il dispositivo si piega comodamente in un foglio leggero e compatto, non più grande di un tablet. Sebbene compatto, questo RAVPower RP-PC008 vanta un’elevata percentuale di conversione dell’energia (fino al 23,5%), che consente di ottenere energia sufficiente per caricare due dispositivi contemporaneamente.

Tecnologia avanzata

Nonostante le dimensioni, il caricabatterie è dotato di una tecnologia molto interessante, dette rispettivamente iSmart e Smart IC. Queste sono in grado di rilevare in modo efficace l’input dei dispositivi connessi e generare una corrente di uscita ottimale, per ricaricarli nel minor tempo possibile. Che gadget intelligente! Un altro vantaggio che apprezzerai sicuramente del tuo caricabatterie RAVPower durante il campeggio, l’escursionismo o il ciclismo, è che fornirà la massima potenza sia in una giornata di sole che in condizioni di cielo coperto. Si tratta in breve, di un fantastico caricabatterie solare portatile che non ti deluderà mai!

Vantaggi

  • Massima potenza in ogni condizione
  • Facile da trasportare
  • Compatto e leggero

Svantaggi

  • Prezzo sopra la media
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

4. BERNET B1-R Solare Power Bank Revisione

Ti prego, non mi lasciare proprio adesso! Se vuoi evitare di pregare ogni volta che la batteria del tuo cellulare inizia a lampeggiare (almeno una volta succedeva così), acquistare il miglior caricabatterie solare portatile potrebbe essere un’ottima idea. Tra i migliori prodotti che troviamo in commercio, c’è senza ombra di dubbio il BERNET B1-R, un apparecchio di dimensioni compatte, che possiamo tranquillamente portare con noi durante le escursioni o in campeggio, ma che possiamo tranquillamente utilizzare anche per altre attività indoor.

caricatore solare

Cosa c’è al suo interno

Questo caricabatteria ha una capacità di ben 24.000 mAh. Un valore decisamente elevato e che potrà ricaricare il cellulare in poco tempo. B1-R ricarica uno smartphone con una batteria da 4000 mAH in appena 1 ora. Va segnalata anche una corrente di carica massima di 2400 mA. Inoltre, dispone di 3 porte USB per caricare tutti i tuoi dispositivi e 2 porte Lighting & Micro USB. Si tratta di un apparecchio ideale per qualsiasi tipo di cellulare, qualunque sia il sistema operativo. Lo stesso, si può utilizzare anche per caricare un caricabatterie portatile, che non si ricarica ad energia solare.

Cosa c’è nella confezione

Nella confezione compatta ed eleganze del caricabatterie ad energia solare BERNET B1-R troviamo, oltre al dispositivo ovviamente, anche una ventola USB, da utilizzare nelle giornate più calde all’aperto, un cavo Micro USB e la guida per l’uso. La batteria di classe A+ è agli ioni di litio e consente di effettuare 500 cicli di ricarica. Inoltre, è dotato di protezione per sovraccarico e sovratensione, per cui si può utilizzare in completa sicurezza. Il prodotto ha una normale garanzia di due anni.

Vantaggi

  • Ideale per i cellulari
  • Piccolo e leggero
  • Facile da usare

Svantaggi

  • Non adatto per caricare PC portatili
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

5. GrandBeing YD-888 Revisione

Per questa nostra ultima recensione, abbiamo deciso di analizzare il caricabatterie ad energia solare portatile GrandBeing YD-888. Si tratta di un apparecchio dal design moderno e ideale per le “scampagnate” all’aperto, in qualsiasi condizione meteo. Come potete vedere dalle foto, si tratta di un apparecchio di dimensioni compatte, di forma rettangolare e dai colori nero e arancione. Il design è progettato con in mente un prodotto per uso esterno, quindi è impermeabile e dotato di una presa antiscivolo, ma anche di un laccetto per agganciarlo alla cinta, allo zaino, oppure ovunque ci pare.

caricabatterie portatile prezzo

Uscita doppia

Questo GrandBeing YD-888 è in grado di fornire alimentazione per 2 dispositivi contemporaneamente. Una delle due uscite USB (ideale per tablet Android o iOS) è da 2A, mentre l’altra da 1A è più adatta per i cellulari. Questo dispositivo è compatibile con un’ampia gamma di prodotti, tra cui: iPhone, iPad, telefonini Android, macchine fotografiche, console da gioco portatili e molto altro ancora. Il caricabatterie, inoltre, dispone di una funzione di riconoscimento automatico, che identifica la giusta corrente da fornire al dispositivo, in modo da poterlo caricare il più velocemente possibile.

Facile da usare

Grazie alla progettazione accurata, questo caricabatterie è in grado di svolgere il suo lavoro sempre al massimo delle prestazioni, ma sempre in completa sicurezza, grazie alle protezioni di sovraccarico. Se desiderate conoscere del caricabatterie portatile prezzo e offerte, potete consultare i nostri link. Per concludere, da segnalare sull’apparecchio anche la presenza di una luce a LED, molto utile se si trascorre la notte fuori, ma funzionale anche dentro casa. Dato il prezzo economico a cui viene venduto attualmente, ci sentiamo di consigliarlo veramente ad occhi chiusi e senza troppi timori.

Vantaggi

  • Due porte USB
  • Leggero e compatto
  • Luce a LED integrata

Svantaggi

  • Potenza non adeguata ai portatili
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui